Che cosa aspettarsi quando si aspetta THE WALKING DEAD


The Hollywood Reporter ha intervistato lo showrunner Scott M. Gimple sul futuro della sesta stagione. Insieme hanno parlato dell'ingresso di Negan nello show, della lezione data dalla quasi-morte di Glenn e se la seconda parte della stagione avrà la stessa struttura della prima.




Domanda: Che cosa hai imparato dalla reazione dei fan riguardo la quasi-morte di Glenn nella prima parte della stagione? 
Risposta: "Che il pubblico vuole provare emozioni".
Domanda: Sei stato sorpreso dalla reazione suscitata dalla scena del cassonetto di Glenn?
Risposta: "Sono stato del tutto sorpreso. E' stato eccitante vedere il pubblico così immedesimato nella situazione da farla diventare una questione davvero importante per le persone. La risposta che ho ricevuto direttamente dai fan mi è sembrata essere molto positiva. Ma dal punto di vista giornalistico, il risultato è stato ambiguo...ho ricevuto due feedback molti diversi".
Domanda: Molti critici, inclusi quelli di THR, sostengono che lo show abbia perso credibilità dopo quello che è successo con Glenn...
Risposta: "Ho letto e riletto molti commenti sulla falsa riga di questo da parte di queste persone, ma non è per niente il messaggio che hanno ricevuto i fan. Dai commenti su questi siti, io penso che la maggior parte della gente che segue lo show non la pensa così".
Domanda: L'esperienza di quasi-morte di Glenn ha messo a repentaglio la credibilità dello show e ha reso intoccabili alcune star dello show riguardo alla morte del proprio personaggio. La seconda metà di stagione cambierà questo?
Risposta: "E' difficile per me rispondere direttamente a questa domanda allo stesso modo in cui non credo alla questione della credibilità. E' un modo davvero interessante di guardare alla questione - quelle persone stanno dicendo all'audience come guardare alla serie e come interpretarla. Abbiamo un esempio di persone in uno stato molto emotivo - Tyreese si è lanciato nel bel mezzo di un'orda lottando per uscirne; un uomo si è amputato la sua stessa mano lottando per uscire da un grande magazzino pieno di zombie. Queste cose fanno parte del mondo. Glenn ha avuto la sfiga di essere stato trascinato giù dal cassonetto da Niholas, che si era tolto la vita, ma ha anche avuto la fortuna di essere caduto sotto il corpo del compagno. Ci sono diversi aspetti della faccenda che, secondo me, le persone hanno recepito in modo sbagliato. Ma scomponendo la situazione pezzo per pezzo, credo che tutto sia stato chiarito. Non penso ci sia stato un caso che ha sovvertito la struttura dello show. Penso che sia avvenuto tutto in linea con le cose che abbiamo fatto prima. Non penso ci sia una questione di credibilità. Sembra che ci sia una divisione tra persone che guardano le show e persone che scrivono sullo show. Non c'è un modo sbagliato di guardarlo; nessuno fa nulla di sbagliato. Sto ricevendo molti messaggi che sono diametralmente opposti".
Domanda: Tu prima hai detto che l'obbiettivo della vicenda di Glenn è stato quello di trasmettere al pubblico l'incertezza che produce l'andare al di là del muro. Come questa esperienza ha cambiato il personaggio, che fino ad ora non ha mai ucciso nessun umano?
Risposta: "E' strano. Non so nemmeno se queste due cose sono collegate. E' interessante che tu abbia tirato fuori questa questione perchè noi abbiamo indagato questo aspetto in Glenn ed è un 'problema' davvero interessante che lo riguarda. Ma non so se questo fatto è connesso al suo essere riuscito a sopravvivere a questa dura prova. Ma per coincidenza, questo è qualcosa che esploreremo nella prossima metà stagione".
Domanda: La prima metà stagione si è concentrata sui cambiamenti. Questo tema continuerà nella seconda metà? Seguirà la stessa struttura?
Risposta: "La seconda metà stagione sarà molto, molto diversa da questa prima metà sia nei toni che nella continuità dei personaggi nei vari episodi. La seconda parte di questo show sarà molto diversa, in effetti ci sarà un ribaltamento. Avrà una narrativa completamente diversa, a mio parere, rispetto al solito. In questi primi episodi abbiamo visto lo show concentrarsi su alcuni personaggi e sul loro viaggio interiore più volte. Il mondo esterno prenderà il sopravvento nelle prossime puntate. Porterà tutta un'altra atmosfera e la trama riprenderà in un modo più difficile -  cosa molto diversa rispetto a quello che ho fatto prima nello show".
Domanda: Avete accennato a Negan e introdotto Dwight [il tizio che ha 'rapito' Daryl qualche puntata fa], dando a quest'ultimo un backgroud. In che modo l'introduzione di Negan sarà diversa rispetto al fumetto? Quanto del gruppo di Negan - i Saviors - vedremo e conosceremo prima dell'apparizione di Jeffrey Dean Morgan?
Risposta: "Ci saranno molti riferimenti diretti al fumetto e molte tavole saranno riproposte tali e quali - dai momenti più decisivi a quelli più di margine. Non si tratta di cose giganti o drammatiche, quanto più di piccoli momenti del fumetto che andranno a corredare dei momenti decisivi della serie. Ci sarà uno degli episodi più strani che abbiamo mai girato perchè sarà uno dei più grandiosi episodi spensierati mai creati, il che è stato terrificante dal mio punto di vista".
Domanda: Rick, Jesse, Michonne, Carl, Ron e Padre Gabriel sembrano tutti a rischio dal momento che Sam si mette a urlare chiamando la mamma. Quanto mortale sarà la prima puntata della seconda metà stagione?
Risposta: "E' abbastanza mortale, triste. Sarà correlata da scene di morte ma sarà anche incredibilmente intensa. E' uno degli episodi più intensi che abbiamo fatto". 

Se vi siete persi il prologo della prossima puntata (la 6x09 che andrà in onda il 14 Febbraio) potete trovarlo cliccando qui.
Alle prossime news!
Daria

Fonte: The Hollywood Reporter
Affiliate: Subtitles On DemandThe Walking Dead ItaliaThe walking dead fans mania itaTelefilm LoversTelefilm, Film, Music And More, Series GenerationSerie TV La Nostra DrogaHorror ItalyMultifandom Is A Way Of LifeThe Fault in Our SeriesFantasy ItaliaAndrew Lincoln Italy.

ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Daria Schiavolin

1 commenti:

barby ha detto...

tutti possono criticare,ma quelli che dicono"è una merd*" con quale diritto si arrogano di dire una cosa del genere? neanche i critici professionisti lo fanno. internet ha creato molto disagio mentale. detto questo,sarebbe buona cosa se differenziassero dal fumetto ma non totalmente..insomma possono prendere tanti spunti e diversificare,materiale ce n'è. mi fido di jeffrey dean morgan,e UDITE UDITE sta sbancando al cinema e si è ridotto a fare la "merd*"? uh caro jeffrey,peccato che negan è solo finzione...