Clicca sulla serie TV che ti interessa!

20.11.09

Sonya Walger parla di Lost e di FlashForward


Intervistata da TVGuide, Sonya Walger ha detto che non sa nulla sulla presenza di Penny nella sesta stagione di Lost, non sa nemmeno se ci sarà. Alla domanda se pensa che Penny debba morire lei risponde che spera di no perchè è straordinaria, ma dato che hanno ucciso Charlie, potrebbe anche succedere. Semmai, dice, suo padre Charles Widmore lo meriterebbe.

Poi le hanno chiesto se era nervosa quando le hanno proposto di entrare nel cast di una serie così importante come FlashForward e ha risposto che non lo è affatto e che non ha pensato a Lost quando ha letto la sceneggiatura per la prima volta. "Sembra bizzarro o ingenuo, ma non ci ho pensato veramente. Ho letto la sceneggiatura ed ero così eccitata dalla scrittura e da questo personaggio, da questa donna e dalla sua vita così complicata, dal ‘ti odio’ detto a suo marito
che significa ‘ti amo’. È una professionista, un chirurgo e una madre. Non ho visto in questo personaggio delle similitudini con Lost. Sinceramente non ne vedo ancora adesso. I telefilm li vedo come grandi show che posseggono un grande evento emozionante che fa da catalizzatore anche per tutto il cast. Non c’è la stessa mitologia di Lost in FlashForward, non ci
sono codici da decifrare... Non ci sono isole che si spostano, orsi polari, mostri di fumo... Tutto questo non c’è in FlashForward".
Alla domanda se il matrimonio di Mark e Olivia si salverà risponde: "Chi lo sa? Penso che sia affascinante sapere che il solo fantasma di questo futuro potrebbe essere la causa della fine del loro matrimonio, o perchè no, potrebbe essere proprio quello che lo aiuterà a rafforzarlo
e a tenerli insieme. Potrebbe essere la tensione di questo possibile futuro che da sola riporterà Mark a bere. Trovo sia un’idea interessante quella che solo una minaccia di qualcosa possa portare l’individuo proprio verso di essa. Può darsi che arrivino entrambi a un punto di rottura per poi dire: “No, questo non sta accadendo a noi. Dobbiamo farsì che tutto funzioni”."
Sonya non crede al destino, pensa che le nostre scelte determinino gli avvenimenti futuri.
Cosa succederà ad Olivia? "Dovrà confrontarsi con il flash forward e capire definitivamente se questo possa o meno cambiare il futuro".

1 commento:

Fra_ ha detto...

Come ha fatto a non vedere le analogie con Lost dai! :) Bastava sapere che FF è tratto da un libro scritto da uno che fa di cognome Sawyer e ci pensi in un secondo. Che sia una tattica comune per raddrizzare il tiro? Del tipo:"Ok, visto come sta andando torniamo sui nostri passi e distanziamoci da Lost!".