SHADOWHUNTERS - Recensione dell'episodio 1.01 "The Mortal Cup"


Non ci credo, ci siamo finalmente. Finalmente sono riuscita vedere il pilot di una delle serie che aspettavo con più ansia, in quanto grande fan dei libri. 
Ovviamente, ero preoccupata da fan dei libri, ma ho cercato di non crearmi troppe aspettative in quanto era palese il fatto che vi sarebbe stato un distacco tra serie tv e libri. Io sono sempre dell'opinione che, se proprio la storia debba cambiare, almeno i personaggi debbano rimanere fedeli a loro stessi e credo che gli sceneggiatori siano riusciti a fare un buon lavoro da questo punto di vista. 



Si inizia l'episodio con una scena coinvolgente, con qualcosa che ti prende. Ho amato questo scena perché - oltre a riuscire a catturarmi - ha mostrato quanto questi tre ragazzi che noi vediamo siano funzionali l'uno all'altro. Uno dipende dall'altro, uno protegge l'altro, uno è gli occhi dell'altro, io sono riuscita a percepirlo e sono contenta di questo. Altra cosa che ho adorato della scena è l'essere catapultati direttamente nella storia, senza troppi giri di parole. 




Poi, la scena si sposta su Clary Fray, la protagonista del nostro show. Vi avviso, preparatevi a tante critiche nei suoi confronti da parte mia: dovete capire che io e Clary abbiamo un rapporto di amore e odio, più odio che amore ovviamente. Spesso la trovo irritante, altre volte mi piace, alcune la prenderei a schiaffi e altre la vorrei proteggere, insomma un casino. E nel pilot ho provato queste stesse sensazioni e questo vuol dire che Clary sembra essere rappresentata abbastanza bene. Ho trovato particolare questa scena dell'accademia, inutile forse, ma quella che mi ha stranito maggiormente è stata quella con Jocelyn e Magnus Bane. L'ho trovata un po' confusionaria, pur avendo letto i libri, quindi non immagino come si sia sentito chi in realtà non sappia chi sia Magnus. 

Ad ogni modo, ho ADORATO la rappresentazione del rapporto tra Clary e il suo migliore amico, Simon Lewis. Ci fa capire quanto questi due siano legati e in quel poco che riusciamo a vedere capiamo anche dell'amore che prova Simon nei confronti dell'amica. La cosa che, però, apprezzo di più è la familiarità che si intravede tra i due, quindi promuovo il tutto. E promuovo Alberto Rosende l'interprete di Simon perché secondo me ha fatto davvero un buon lavoro, così come gli autori che sono riusciti a farci comprendere la vena sarcastica del protagonista. 

Continuando a parlare di Clary, devo dire che ho trovato strano il rapporto con Luke. Loro sono molto legati e ciò che abbiamo visto non sembra farlo intendere, avrebbero potuto darci almeno un mezzo abbraccio, in questo modo sarebbe stato più semplice capire la reazione sconvolta di Clary alle dichiarazioni di Luke alla stazione di polizia. Speaking of Luke, non mi convince ancora al massimo la sua posizione da poliziotto. Vedremo più avanti. 

Parlando di cose che mi hanno convinto poco, Dorothea o Dot non mi ha entusiasmato. Da fan dei libri, è stato destabilizzante all'inizio, ma potremmo dire che ci sta. Poi il demone ha assunto la sua forma e ha attaccato Clary e BOOM, Jace Wayland ladies and gentlemen. Arrogante al punto giusto in questa scena e ho percepito tensione tra i due personaggi, cosa molto positiva. 



Jace è uno dei miei preferiti della saga dei libri e sono molto entusiasta del lavoro fatto da Dominic Sherwood. Secondo me è riuscito ad entrare benissimo nei panni del personaggio e questo è davvero positivo. Non mi ha convinto la sua eccessiva dolcezza nei confronti di Clary all'istituto, ma poi ha iniziato a fare il gradasso e "questo è per mio padre" e mi ha convinto di nuovo! Vi avviso, la cosa con Jace è o vi piace oppure no. Non credo ci siano mezze misure, vorrete prenderlo a sberle qualche volta, ma è difficile che vi possa essere indifferente. 

Uno dei rapporti più belli di Jace è quello con il suo parabatai, Alec, a mio avviso e in questo episodio ne abbiamo avuto un piccolo assaggio. Una delle mie scene preferite, infatti, è stata quella di lotta nel Pandemonium perché ci mostra quanto siano funzionali i due, quanto abbiano bisogno l'uno dell'altra: Alec, circondato da un po' di persone, rinuncia alla sua spada angelica, momentaneamente, per permettere a Jace di liberarsi e poi sono in grado di affrontare insieme il gruppo restante di demoni. Mi piace moltissimo e spero continuino a mostrare questo tipo di scene. 
Speaking of my love, Alec, il mio personaggio preferito (sappiatelo!) sono contenta. Certo, non abbiamo visto moltissimo, ma quel poco che abbiamo visto mi ha resa felice. Il modo in cui si è comportato nei confronti di Clary, questa antipatia che prova per lei, ne vedremo delle belle. Ho adorato ciò che abbiamo visto tra lui e Isabelle, sua sorella. Spero che il loro rapporto venga esplorato moltissimo perché - a parer mio - i rapporti familiari sono una cosa molto importante. 
Quindi, Alec, Isabelle e Jace promossissimi (?) per me. 


Altra promozione --> Valentine. Allora, altra cosa che dovete capire, è che io adoro Valentine. Si, lui è il cattivo, farà e ha fatto tante cose brutte, ma who cares? Io davvero ho sempre provato questa simpatia nei suoi confronti e Alan, l'attore che lo interpreta, pur non essendo perfetto fisicamente parlando, è perfetto come attore che interpreta questo ruolo. Ha quella vena malvagia, crudele, spietata che rispecchia a pieno Valentine. ADORO. Adoro meno i suoi "scagnozzi" che sembrano, nella maggior parte dei casi, la versione dei poveri di James Bond. 

Una bocciatura, invece, riguarda l'Istituto: sarebbe dovuto essere meno affollato e meno FBI style, ma alla fine potrebbe funzionare. Bisogna vedere il modo in cui l'useranno, spero non combinino un casino con questa cosa. 

Sono ancora incerta su Magnus, ho bisogno di vederlo più all'opera. Effettivamente lo abbiamo visto in poche scene e ho bisogno di scoprire qualcosa di più su di lui. Harry Shum Jr non mi dispiace come casting, spero ci mostrino di più nei prossimi episodi. E sono anche incerta sulle rune: mi piaceva più il fatto del disegnarle, come nei libri, ma forse questo metodo è più funzionale per una serie tv. Suppongo, possa funzionare, ma io sono molto legata alle tradizioni. 

Concluderei con questo: ci sono state molte critiche nei confronti di Katherine McNamara, l'interprete di Clary, e sul fatto che non sia il massimo nella recitazione e io sono assolutamente d'accordo con voi. Okay, non mi entusiasma, per niente, ma è la nostra protagonista e chissà, magari migliorerà in fin dei conti siamo solo al pilot. 

L'episodio mi è piaciuto, per me la serie è promossa e non vedo l'ora di andare avanti. Spero anche voi siate delle mia stessa opinione e ricordate All the legends are true.  

Salutiamo le affiliate:  Matthew Daddario addicted Cinema movie and popSerie tv la nostra drogaTelefilm LoversLe cose belle della vita sono a puntateFantasy ItaliaSeries GenerationThe fault in our series e Shadowhunters Italia


BONUS --> THE SQUAD 

ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland e Legends of Tomorrow. Per Hawaii Five-O ci servono anche RECENSORI.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Isabel

Posta un commento