GAME OF THRONES: a chi è indirizzata la lettera di Sansa Stark?



Nella sesta puntata, andata in onda domenica cinque maggio, abbiamo assistito al tentativo di Jon e Sansa di reclutare un esercito presso gli ex alfieri degli Stark di modo tale da affrontare la guerra contro i Bolton con armi pari.

Ma ben pochi hanno risposto all'appello degli ultimi discendenti di casa Stark, di fronte a questa situazione disperata e di fronte al rifiuto ricevuto da Jon di posticipare ancora di più lo scontro, Sansa ha deciso di inviare una missiva ad un misterioso destinatario con una richiesta di aiuto.

Le inquadrature sulla lettera scritta dalla giovane Stark sono state fin troppo brevi e poco nitide per capire sul momento a chi fosse indirizzata. 
Ma già a poche ore dalla messa in onda un anonimo eroe ha caricato alcuni frame in cui si riesce a decifrare parte della lettera e intuire facilmente il destinatario:


La lettera quindi recita: "[...] tu hai promesso di proteggermi [...] adesso hai l'opportunità di adempiere alla promessa [...] i cavalieri della Valle sono sotto il tuo comando. Cavalca verso Nord a Grande inverno. Dacci il tuo aiuto e farò in modo che tu venga ricompensato."

Sulla base di quanto detto appare quindi evidente chi sia il destinatario della lettera di Sansa: Petyr Baelish, l'attuale Lord protettore della Valle in quanto tutore legale del figliastro Robin Arryn.
Sansa, quindi, di fronte all'eventualità di venir massacrati dai Bolton è costretta a fidarsi di Ditocorto, il che equivale più o meno a fidarsi del diavolo.
Subito su internet si sono scatenati i commenti dei Sansahaters che al grido di "Sansa scema" hanno di nuovo gettato letame sul personaggio. 
Ma io sento di dover spezzare una lancia in favore della giovane Stark, per come si stanno mettendo gli eventi rivolgersi a Ditocorto è stata l'unica cosa sensata da fare. Decisamente molto più sensato, per esempio, di andare a morire sotto le mura di Grande inverno con un esercito non organizzato e nettamente inferiore numericamente rispetto a quello dei Bolton, come invece vorrebbe Jon, che da quando è tornato in vita sembra gli pesi il culo per fare qualunque cosa, compresa una adeguata strategia.
Si sa che fidarsi di Baelish è rischioso (ce lo insegna benissimo Ned Stark) e c'è un alta probabilità che tutto si ritorca contro Sansa, ma di fronte a morte certa c'è da pensarci su un paio di volte.




SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Francesca Lelli

0 commenti: