MR ROBOT - Rami Malek sta diventando troppo emaciato per il suo ruolo






Rami Malek dà un nuovo significato al termine" artista torturato".

L'attore 35enne, che attualmente ha il ruolo di un hacker vigilante Elliot Alderson  nella serie "Mr Robot", si sta buttando via in nome dell'autenticità.


"Ci sono notti in cui sono davvero a pezzi" , ha rivelato in un'intervista per la rivista  Emmy. << Alcuni giorni vado a lavoro e i miei occhi sono ancora rossi. Un paio di volte uscendo dalla doccia mi sono guardato allo specchio e mi sono trovato parecchio dimagrito. Altre volte ho dei pensieri in testa che sembrano quelli che dovrebbe avere Elliot e mi dico " Ehi Rami, non farti prendere la mano">>.

Con questo tipo di dedizione al lavoro non ci stupisce che l'attore di Twilight abbia vinto un Golden Globe per il telefilm cult, o che i suoi fans spesso lo confondano col suo personaggio.

"Decisamente mi fermano per strada molto di più che nel passato" ha detto sul fatto di essere riconosciuto dai fans. Generalmente le persone sono molto gentili e mi fanno tanti complimenti, ma alcune sono preoccupate per me, mi abbracciano. Un ragazzo mi ha chiesto se avessi problemi di droga e io gli dicevo che doveva separare i due mondi, che io non sono Elliot".

Chiaramente Rami è andato molto a fondo per interpretare Elliot, si è persino consultato con uno psicologo sul set per perfezionare il suo personaggio, un programmatore di computer e drogato di morfina che soffre di ansia sociale, depressione e allucinazioni.

"Abbiamo lavorato con alcuni hacker professionisti e maghi del computer perchè volevamo che le abilità di Elliot fossero più realistiche possibili" ha detto Rami in un video dal servizio fotografico per Emmy insieme agli altri protagonisti Christian Slater, Carly Chaikin e Portia Doubleday.

"Ho lavorato anche con alcuni psicologi per rendere credibile l'aspetto mentale nel modo giusto perchè spesso tu guardi la tv ma non te la bevi. Lo psicologo che era sul set ci ha detto che voleva che capissimo bene la situazione, perchè noi miriamo all'autenticità a tutti i livelli".

Dopo aver guardato documentari e letto libri sull'hacking e i problemi mentali, l'attore ha anche considerato l'idea di andare da uno psicologo nei panni di Elliot, ma poi ci ha ripensato perche' l'ha ritenuta una cosa meschina nei confronti del terapista.

"Mi piace prepararmi, passo molto tempo dedicandomi al lavoro che diventa una seconda natura il giorno delle riprese. Gli attori hanno bisogno di tutta la fiducia che si può ottenere. Possiamo essere molto esigenti!", aggiunge Rami.

Forse è tutto il duro lavoro che ha reso Christian un fan.

"Questo ragazzo è la verità", si è complimentato riguardo il co-protagonista. "L'altro giorno mentre portavo a spasso il cane mi sono imbattuto in Laurence Fishburne e si è riferito così a Rami: la verità. E penso che gli si adatti perfettamente.

Fonte: Wonderwall 

Un saluto alle affiliate:


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Chiara F74

0 commenti: