AGENTS OF SHIELD - Recensione episodio 4x15 "Self Control"

Gli LMD si infiltrano nella base dello Shield. Chi riuscirà a fermare l'invasione dei robot? E chi è veramente un LMD e chi no? E, soprattutto, chi fermerà AIDA?

Scritto e diretto da Jed Whedon

Voto: 9,5/10

[SPOILER]


Agents of Shield finisce il suo secondo blocco narrativo letteralmente con il botto, cioè ancora una volta la base viene rasa al suolo. Agli autori della serie piace ricominciare sempre da capo e questa volta lo fanno in maniera radicale perchè ci troveremo in un terzo blocco narrativo che sembra si svolgerà interamente in un universo virtuale dove Coulson, May, Mack e Mace ricreano un mondo fatto di scelte diverse.


In pratica, sarà un universo alternativo: May è nello Shield e si trova nel Triskelion che in questa realtà non è stato abbattuto ed è governato dall'Hydra. Il suo trauma era il Bahrein e qui è rimasta in campo avendo salvato la bambina, come avevamo visto nei suoi primi viaggi nel framework; Fitz è una persona importante ma Simmons è morta, Mack ha ancora una figlia mentre di Mace non c'è ancora traccia. Ma la versione più drastica è quella di Coulson che, potendo scegliere, sceglie di non entrare nello Shield. Segue la carriera del padre e diventa professore di un Liceo, una vita normale.



L'LMD di Coulson espone il pensiero del vero Coulson: in questa realtà soffre anche fisicamente. Viene ancora una volta ribadito come la perdita del braccio sia fonte di dolore costante. Anche qui, molte altre serie avrebbero presto dimenticato la menomazione del protagonista che deve essere invincibile, ma la serie non perde occasione per ricordarci come sia doloroso aver subito una amputazione e non avere sensibilità nell'arto mancante pur se sostituito con una protesi all'avanguardia.
C'è in Coulson la ricerca di una vita normale che era stata più volte suggerita già dalla prima stagione quando parla con Mike Peterson che sta entrando nello Shield.


L'episodio mette in primo piano proprio la libertà di scegliere: LMDMay si sacrifica per fermare LMDCoulson che è stato programmato per amare questa sua situazione proprio perché lo protegge dal dolore ma LMDMay ha scoperto di essere un LMD e ne ha dovuto acquisire coscienza. Di fronte alla possibilità di passare la vita accanto al finto Coulson, decide di uccidersi e di ucciderlo, distruggendo tutta la base perché ammette che una parte del suo legame con Coulson è stata programmata ma una parte è vera, ed è proprio quella che l'ha portata ad amare il vero Coulson.


Non è chiaro se nel framework i due saranno insieme: LMDCoulson le dice che sarà così ma non è chiaro se i due si conosceranno. I diversi mondi si dovranno fondere e potranno creare delle anomalie, proprio quelle che portano AIDA ad uccidere Radcliffe poiché la sua vita potrebbe mettere a rischio proprio il framework e proteggerlo è la sua missione.


E nel framework entrano Daisy e Simmons che, come avevo previsto la scorsa settimana, non sono LMD poiché il quarto era Fitz. L'unico modo di ritrovare i loro amici è hackerare il framework e cercare di svegliare la loro coscienza dall'interno. Le due donne fuggono sullo Zephyr One con Piper, Davis e pochi altri agenti gregari più Elena, cercando di sopravvivere al piano di AIDA e del Darkhold. Ma Daisy nel framework si troverà fidanzata con Ward. Di nuovo di fronte al suo aguzzino, come reagirà?



Ci sono tanti lati ancora da spiegare e credo che proprio il fatto che mondi diversi si debbano fondere in questo unico framework, possa essere la chiave per farlo crollare.
Gli autori avevano anticipato che il terzo blocco narrativo avrebbe fatto felici i fan di prima data e probabilmente si riferivano al ritorno di Ward che in questa realtà è con Daisy: ma davvero ci sono ancora fan che shippano una donna di colore con un nazista?


Non è anche chiaro se il Coulson del framework sia a favore o contro gli Inumani che esistono in questa realtà e non sappiamo se Daisy avrà i suoi poteri, ma sarebbe divertente vedere una sorta di inizio serie a parti invertite con magari Daisy che rapisce Coulson, anche perché Chloe Bennet ha anticipato che nel terzo blocco lavorerà molto con Clark Gregg. E probabile, quindi, che Daisy vada subito a cercare Coulson e magari lo debba convincere a fidarsi di lei e qui si aprirebbe un altro parallelismo poiché Coulson si è sempre fidato di Daisy sin dal loro primo incontro. Lo farà anche in questa realtà?
Ancora, non è chiaro se May faccia parte dell'Hydra o se magari faccia il doppio gioco ma un universo alternativo governato dall'Hydra sa molto di critica politica alla situazione attuale negli Stati Uniti.


Non do 10 all'episodio solo perché da AoS ci si aspetta sempre di più e sappiamo che gli autori si superano ogni volta per tenere sempre la serie viva e originale. Anche in questo episodio abbiamo tante scene disturbanti e momenti toccanti come quando Jemma e Daisy devono capire se sono reali o LMD, oppure quando Daisy scopre i suoi cloni. Ma la vera perla è il framework: infatti, se sul web - e anche io qui nel blog - si era preannunciato un blocco narrativo virtuale, l'universo che ci viene proposto era impensabile con l'Hydra al comando e il ritorno di Ward.


La cosa più bella è che al ritorno della serie tra 6 settimane gli autori potranno giocare con questa scenario da "what if" proponendoci una serie ancora una volta tutta nuova. Non so voi ma io non vedo l'ora e se state leggendo la recensione ma avete abbandonato la serie, avete 40 giorni per rimettervi in linea. Fatelo, ne vale la pena!


Alle prossime news!


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Barbara Maio

Posta un commento