LEGENDS OF TOMORROW - Recensione episodio 2x11 "Turncoat"








Bentornati nel nuovo appuntamento con le Leggende, più disastrate che mai, ma con il conforto che il nostro Captain Cold ha ritrovato la retta via (forse Miller ha finito le m&ms ed è dovuto uscire di casa per forza:))

Una menzione d'onore va a Mick per il riassunto iniziale (che a turno fanno più o meno tutti) molto veritiero, poichè alla fine i nostri amici, mentre cercano di salvare il tempo e la storia finiscono per fare ancora più danni e si ritrovano anche a combattere contro membri (o ex membri) del loro stesso equipaggio. Alla fine quando afferma che dovremmo chiamarli Leggende e non eroi, si chiede chi abbia scritto queste stupidaggini (Mick rimane il migliore per me:))

Vediamo un po' a che punto eravamo rimasti: avevamo lasciato il malefico trio, finalmente (purtroppo per noi) unito dopo aver risolto, anche se temporaneamente, il problema che affliggeva Thawne, il quale si troverà costretto a non poter usare la sua velocità perchè, non esistendo a causa del suicidio del suo antenato, verrebbe catturato dal suo inseguitore, una specie di seconda morte diciamo. Per festeggiare questa vittoria hanno deciso di incasinare la vita ( e la mente soprattutto) del povero Rip, che non ricorda più chi era nè quale fosse il suo scopo, o meglio ricorda tutto e tutti, ma non crede che valga più la pena salvare il mondo a discapito della sua vita personale. La cosa grave è che a causa di questa manipolazione, l'ex capitano ha ucciso il generale George Washington, futuro primo presidente degli Stati Uniti, mica il primo arrivato, e tutto questo solo per tendere una trappola alle Leggende per potersi impossessare del frammento della Lancia del Destino che permetterebbe di riscrivere la realtà, rendendo i cambiamenti permanenti. Se non fossero dei criminali non ci sarebbe niente di male nelle loro motivazioni: Darhk non vorrebbe morire, Thawne vorrebbe tornare in vita, Merlyn vorrebbe far tornare in vita moglie (di cui non ricordo l'esistenza) e figlio (nessuno lo ha avvisato che ora vive sotto falso nome a Chicago e fa il chirurgo?;))



Nel frattempo sulla Waverider, i nostri amici sono all'oscuro di ciò che è successo a Rip e anche loro progettano una trappola ma col solo scopo di salvarlo. Nell'attesa che Gideon finisca di analizzare i dati dell'artefatto notiamo un certo avvicinamento tra Nate ed Amaya (ma lei non era interessata a Mick o erano solo amici?) e si sarebbero anche baciati se non ci fosse stato un terremoto temporale a disturbarli. L'epicentro sembra sia avvenuto la notte di Natale del 1776 quando il generale Washington avrebbe dovuto guidare l'Esercito Continentale nel Delaware in un attacco a sorpresa, ma essendo morto non potrà più farlo. Non tutti però sono d'accordo sull'importanza del futuro presidente, infatti Mick si chiede perchè Benjamin Franklin sia sulle banconote da 100 dollari e Washington su quelle da 1 (i dubbi di Mick Rory, prossimamente su tutte le reti ahah).

Nonostante sappiano di cadere in una trappola, i nostri amici non possono esimersi dal compiere la loro missione, quindi il nostro Mick sarà un soldato semplice dell'esercito americano, Nate ed Amaya, guarda caso, una coppia di sposi novelli e facoltosi, Jax e Stein resteranno sulla nave mentre Ray si miniaturizzerà nella sua corazza di Atom per fare un giro di ricognizione. Nel bel mezzo del ricevimento però, i soldati, con le armi fornite da Rip, irrompono in casa e cominciano a sparare e i guai non sono ancora finiti, dato che grazie ad uno "scherzetto" dell'ex capitano ( e a questo punto anche ex sano di mente) Hunter, la Waverider riemerge dalla sua invisibilità e tutti perdono i loro poteri, costringendo il povero Ray a restare piccolo.

A questo punto le nostre Leggende scoprono che Rip è vivo e vegeto ma purtroppo è l'artefice dell'anomalia. Non contento di aver creato tutto questo casino, spara anche alla povera Sara (non gli piaceva come comandava al posto suo?) che viene portata di corsa sulla nave per cercare di guarirla con l'aiuto di Gideon, i cui controlli però sono stati disattivati quando è andata via la corrente, sempre per colpa di Hunter, che conosce comunque tutti i segreti della Waverider, essendo la sua nave prima di tutto. Anche i poteri di Jax e Stein sono stati compromessi, quindi non possono unirsi in Firestorm. A questo punto Sara rivela che è stato Rip a spararle e che Jax deve assumere il comando della nave, essendo l'unico dell'equipaggio che la conosce bene oltre al loro amico/nemico. 

Lasciata Sara alle cure di Stein, che ormai si può definire il medico di bordo, nonostante sia uno scienziato, Jax va in esplorazione per cercare di riparare i danni alla nave con l'aiuto di "mini Ray" che avrà delle notevoli difficoltà sia per la statura che per il fatto di non poter volare. Amaya e Nate invece dovranno salvare Washington e riportare tutto alla normalità. Nonostante il suo comportamento, Jax vuole a tutti i costi salvare Rip, in fondo è colpa delle cattive compagnie che sta frequentando, non sua. Mick non è d'accordo sul farlo restare vivo, ma di certo tutto questo non gli ha fatto passare l'appetito mentre cerca di aiutare Washington, che è convinto di star combattendo una guerra "normale" in cui ci sono delle regole da rispettare e intende parlare col capo dei soldati per fare uno scambio di prigionieri. Non sa quanto si sbaglia, di normale in questa storia non c'è proprio nulla. 

Una volta tanto però, l'appetito di Mr Rory si rivela utile, dato che lascia briciole in giro tipo Pollicino, e questo rende più facile localizzare lui e il generale. Amaya desiderava tanto scendere dalla nave e godersi un po'd'aria fresca, ma non certo per andare in missione, ma almeno la compagnia è piuttosto piacevole. Ad un certo punto però i due vengono aggrediti e Nate cade nel fiume, per cui Amaya deve riportarlo in tenda e scaldarlo col suo corpo, che essendo mezzo animale, ha una temperatura più alta (ricordate la scena di Twilight in cui Jacob deve scaldare Bella sempre in una tenda? Stessa cosa, solo che qui non ci sono fidanzati gelosi per fortuna).



Lasciamo i due piccioncini e torniamo a controllare Rip che nel frattempo è riuscito a risalire dopo tanto tempo (quanto ne sia passato non si sa con tutti questi sbalzi temporali) sulla sua nave (dato che sembrava tenerci tanto poteva anche evitare di danneggiarla), ma qualcuno, ovvero Jax cerca ancora di tenergli testa. Considerato che è stato proprio l'ex capitano ad insegnargli tutto quello che sa, è una lotta quasi alla pari, ma ci sono delle vite in gioco, prima su tutte quella di Sara. Nemmeno il generale se la passa bene, dato che sarà impiccato l'indomani (alla faccia delle belle parole sulle regole riguardo i prigionieri di guerra), però chiede clemenza per Mick, colpevole soltanto di aver eseguito gli ordini ( e non è molto abituato il nostro piromane ad obbedire).

Il futuro presidente intanto riceve una lezione dal nostro Mick su cosa significhi combattere come un americano, ovvero non arrendersi per nessun motivo, ma rispondere sempre al fuoco diciamo ( e lui se ne intende) mentre Amaya e un Nate perfettamente ristabilito si ricordano del compito che gli era stato affidato, ovvero salvare il generale e anche Mick. Intanto Jax è riuscito a ravviare il generatore ausiliario sulla nave e cerca in tutti i modi di ricordare a Rip chi fosse ma quest'ultimo è ancora convinto di avere ragione affermando di essere stato un burattino (ma lo è ancora, volente o nolente) prima dei Signori Del Tempo e poi della storia e di aver reclutato un gruppo di reietti pur di non salvare la sua famiglia. Secondo la sua teoria i suoi nuovi amici lo avrebbero liberato da tutta quella responsabilità, ma intanto è lui a fare il lavoro sporco. Per avere salva la vita Jax è costretto a rivelare dove si trova il pezzo di lancia, ma Rip uccide lo stesso la povera Sara (la donna che morì due volte, un nuovo film prossimamente al cinema).

Una cosa buona però l'abbiamo ottenuta: per merito del nostro amato ( più o meno, dato che le sue briciole attirano i topi sulla nave e mini Ray è inseguito da uno di loro) Mick, il futuro dell'America (non ancora unita) è salvo. Jax vorrebbe uccidere Rip per vendicare la morte di Sara ma la ragazza si presenta viva e vegeta e lo convince a desistere perchè è Natale e in quel giorno si cerca di essere persone migliori. In ogni caso se resta vivo qualche possibilità di salvarlo ci sarebbe, se morisse invece non vincerebbe nessuno.

A quanto pare il generale però aveva un asso nella manica: quando aveva chiesto a Mick di consegnare una lettera a sua moglie, si pensava fosse una lettera d'amore o di addio, invece era una strategia per la battaglia da far avere ai suoi uomini in caso fosse morto. Addirittura afferma che Mick col suo linguaggio rozzo ma efficace è il meglio che la nuova nazione possa offrire (non so se gioirne o esserne preoccupata, chissà cosa ne penserebbe il suo ex partner). A memoria di tutto ciò, ora che la storia è stata ripristinata, compare una statua nella capitale che somiglia molto a mr Rory. Sara è finalmente guarita ed è tornata alla guida della Waverider, ma Jax si sente in colpa per aver dato la lancia a Rip ma la ragazza lo rincuora dicendogli che quando non c'è una scelta giusta da fare ma bisogna comunque prendere una decisione, ci si ricorda della missione e del motivo per cui si combatte, cercando però di mantenere intatta la propria umanità.

Alla fine possono tutti festeggiare il Natale e Ray regala a Mick il topo che lo ha rincorso quando era di piccole dimensioni, mentre Nate, dopo che Amaya gli aveva parlato un po'del suo passato sentimentale, e del fatto che non aveva potuto vedere la fine de "Il Mago di Oz" a causa di Hitler che invase la Polonia, le regala un paio di ballerine rosse, affermando però che è un regalo da amici (se lo dite voi). 





COMMENTI PERSONALI:

Sara: Sembrano lontani i tempi di Arrow in cui faceva parte della Lega degli Assassini e avrebbe ucciso chiunque senza pensarci due volte, ora addirittura risparmia la vita a Rip, sia perchè è Natale che per proteggere Jax che è solo un ragazzo e non dovrebbe avere il rimorso di aver ucciso colui che gli ha insegnato tutto sulla nave e che gli ha dato fiducia.

Jax: Ormai non è  più solo la metà di Firestorm, ma sa cavarsela anche senza poteri, ha anche capito quanto sia difficile essere un capo e dover prendere decisioni che non ci piacciono soprattutto se ci sono altre vite che dipendono da noi. 

Stein: Dopo aver fatto da psicologo a Mick, ora si ritrova a cercare un modo per curare Sara. Tra lui e Jax c'è un'intesa perfetta, spesso i ruoli si capovolgono, ma questa volta ha dimostrato ancora una volta la sua fiducia nei confronti del ragazzo, dato che entrambi stavano svolgendo un compito che non rientrava nelle loro competenze, ma sicuramente nelle loro capacità.

Mick: Finalmente il nostro uomo ha avuto il rispetto che meritava, e addirittura ha fatto amicizia con un futuro presidente, dandogli anche consigli su come vincere in battaglia. Abituato ad essere una specie di cagnolino, in questi ultimi tempi aveva un po'perso fiducia in se stesso, ma sappiamo bene che sotto quella corazza e i suoi modi un po'bruschi si nasconde un cuore d'oro. Speriamo che continui così e che ci siano più episodi con lui protagonista.

Nate e Amaya: Sembrava essere nato qualcosa tra i due, ma invece hanno deciso di rimanere amici, ma mi è sembrato che Nate con quel regalo  si aspettasse di più. Vedremo come si evolverà il loro rapporto.

Rip: E' convintissimo di aver trovato dei nuovi amici che non si ricorda più di quelli che invece lo erano diventati, pur essendo dei reietti come li definisce. Chissà quanto ci rimarrà male quando scoprirà di essere stato usato per l'ennesima volta, il vecchio Rip sarà anche stato un burattino, ma non avrebbe mai tradito nessuno per scopi personali. Speriamo gli ritorni presto la memoria.

Aspettando come sempre il ritorno del nostro unico Capitano preferito, vi dò appuntamento alla prossima puntata.


Un saluto alle nostre affiliate:


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Chiara F74

Posta un commento