ARROW - "L'insostenibile pesantezza del tutto" Recensione "Disbanded" (5x18)

Recensione "Disbanded" (5x18).









Che poi questo fatto che ognuno pensa ai cavolacci propri in questo team deve finire.

Questo episodio mi ha sfiancata, ragazzi. Sono presa da sentimenti contrastanti che mi fanno perdere lucidità, ma andiamo con calma. 
Avevamo lasciato Oliver in balia del solito ottimismo che lo caratterizza da sempre: niente più Green Arrow, niente team, niente SaveTheCity...insomma, niente più di niente.

Non è la prima volta che assistiamo a una scena di questo tipo in questi lunghi cinque anni.
Oliver ha spesso detto di voler lasciar perdere la sua crociata, come ha sempre e volentieri ripetuto che tutti loro, Felicity e Diggle in primis, erano lì, in costante pericolo di morte, solo e unicamente a causa sua. Perciò, vederlo di nuovo in questo stato mi ha divisa in due: da un lato mi ha fatto una tenerezza incredibile, sono arrivata a pensare, come tutti, che questa volta sarebbe andata diversamente.
Oliver, nonostante il livello basso di alcuni episodi di questa stagione, è uno tosto, ha superato prove fisiche e mentali non indifferenti, che avrebbero messo al tappeto la maggior parte degli uomini, riuscendo a creare una visione di se quasi indistruttibile. Sentirlo estremamente vulnerabile è stato toccante e avrei voluto che qualcuno di loro, della sua famiglia, avesse speso una parola di conforto in più.
Dall'altro lato però, il tutto sa di minestra riscaldata. Non ci piacciono i piagnistei, odiamo il vittimismo. Quante volte gli è stato ripetuto lo stesso ritornello: ogni singolo membro del team ha iniziato questa crociata per mezzo di Oliver, è vero, ma i motivi per i quali, dopo tutto il male e le perdite subite, hanno deciso di continuare a lottare, sono del tutto personali.
Ognuno di loro ha delle motivazioni intime per fare ciò che fa, a prescindere da tutto ma, soprattutto, a prescindere da Green Arrow. Al ragazzo è stato detto migliaia di volte, ma sembra non capirlo.
Perciò, concedo che passi per questa volta, visto il nemico singolare che ci troviamo davanti, ma spero in futuro che la cosa non venga più affrontata in questo modo perchè sarebbe un suicidio per l'intero show. 

Inutile ma doveroso dire che John mi ha fatto impazzire. Lui sa come prenderlo e non usa mezzi termini. Alla faccia delle paroline di conforto, Diggle sceglie il pugno di ferro, perchè conosce suo fratello, la sua infinita testardaggine e, cosa ancora più importante, le sue debolezze più profonde.

Insomma, la squadra si rifiuta di essere sciolta e si dimostra decisa a riportare Oliver sulla retta via anche quando quest'ultimo decide di affidare alla Bratva l'uccisione di Prometheus.
Scelta discutibile, okay, ma pur sempre una decisione chiara. Nessuno aveva idee migliori, comunque. Troviamo così un Anatoly completamente trasformato. E' stato a dir poco entusiasmante vedere questo percorso uguale e contrario a quello del nostro arciere: l'uomo, nei flashbacks, è stato un pò una guida per Oliver, abbiamo visto come abbia tentato in ogni modo di fargli capire che avrebbe dovuto stare molto attento o avrebbe rischiato di perdere la propria umanità. Anche se con un pò di ritardo, Oliver ha accolto questo consiglio, passando da assassino cruento a vigilante/eroe, evitando di distruggere il buono che in lui c'era e c'è. A quanto pare, però, per Anatoly è accaduto esattamente l'opposto.
Anni a capo della Bratva hanno distrutto ciò che era, creando una versione di lui senza scrupoli, disposta a sacrificare vite innocenti in nome del dio denaro e della sopravvivenza, è diventato quel "qualcos'altro" che aveva paura di diventare senza Oliver al suo fianco. Una lancia a favore del russo però la devo spezzare: non è che si può ingaggiare un'organizzazione del genere per fare un omicidio e poi cambiare idea e pretendere che se ne vadano tutti a casa come se niente fosse, senza aspettarsi nulla in cambio. A volte Ollie mi sembra proprio un cretino.
Non so se sia stata realmente la fine della loro amicizia, ma di certo il momento tra i due ha segnato un punto di rottura tra Oliver e il suo passato travagliato, e questa non può che essere una buona notizia.

Dunque mentre Anatoly se ne va, lasciando a Star City giusto qualche Bratva/guerriero voglioso di vendicarsi...


...assistiamo ad un crossover speciale tra il Team Arrow e la Helix. 

Curtis, spione che non è altro, grazie alle sue palle (si, lo so che si chiamano T-Sphere, ma palle mi piace di più) riesce a recuperare il codificatore che permette a Prometheus di sfuggire alle telecamere, di essere riconosciuto e lo porta direttamente alla Helix, localizzando Felicity in un modo del tutto singolare (ricordatevi di non accettare mai pancakes da Curtis). 

Con un'operazione a due davvero esilarante, riescono a decodificarlo e a procurarsi il video che inchioda definitivamente Adrian Chase, rivelando la sua identità segreta. Questo è esattamente "l'altro modo di gestire la cosa" di cui parlava Diggle. 
Ecco qualcosa che Prometheus non poteva prevedere.

OH.
 MY. 
GOD!!!

Tuttavia ho qualcosa da ridire su come si è svolta la faccenda. Tutti, John a capo, non hanno fatto altro che parlare di morale e di retta via, ma i risultati ottenuti finora sono stati raggiunti con mezzi illegali e che possiamo definire oscuri. La storia puzza un pò d'incoerenza: Felicity non deve farsi coinvolgere da questa organizzazione, però quando grazie a questo i loro sodissimi sederini vengono salvati, va tutto bene?

Eh, no. Non funziona proprio così. 

Un complimento enorme, con tanto di standing ovation, lo vorrei dedicare alla squadra di scorta di federali cazzutissimi, che si sono fatti ammazzare in 1,5 secondi di tempo da Prometheus con una penna. 


Infatti il tipo se ne sfreccia via davanti alla polizia, sanguinante, indisturbato e fischiettante. 

Non so se sono più commossa per questo, per Felicity che cita Game Of Thrones o per Susan/Gattamorta che viene mollata come un sacco di letame. Ma che si aspettava? Che l'avrebbe sposata?

Oliver, dunque, alla fine si è lasciato convincere a riprendere le redini della crociata, anche se non si sente ancora pronto a rivestire gli attillati panni di Green Arrow. Il suo attimo di smarrimento è durato paradossalmente troppo e troppo poco, ma ha comunque introdotto il tema principale degli ultimi cinque episodi che abbiamo davanti: riuscirà a diventare la persona che vuole? Quella che, forse un pò di felicità (e anche di Felicity, magari) se la merita eccome?

Per saperlo, purtroppo, ci toccherà aspettare un bel pò, perchè 
Arrow va in pausa e torna mercoledi 26 Aprile!

Vi lascio con il promo del prossimo episodio "Dangerous Liaisons" e...A PRESTO!


Un saluto alle affiliate: Le Perle Di Felicity Smoak -  Arrow e The Flash - Arrow e The Flash Italia - Arrow and The Flash Italia - Series Generation - My name is Oliver Queen ϟ Arrow Italy - Arrow • Oliver & Felicity • - Olicity დ I love spending the night with you ∞ Felicity, you are remarkable - Multifandom √ - I Believe in you Olicity - Talk About Telefilm - Justice Of Shield Italia - Stephen Amell & Emily Bett Rickards Source - Stephen Amell e Grant Gustin - I Drogati di Telefilm - Crazy Stupid Series - The world of two fangirls ϟ - Cinema, movie and pop

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di CaptainSwanOlicity 91

Posta un commento