GAME OF THRONES - G.R.R. Martin e la sua relazione con Game of Thrones


In una nuova intervista con Daniel D'Addario al TIME, l'autore della celebre saga di Game of Thrones, George R.R. Martin, ha rilasciato alcune intuizioni sul suo impatto nello spettacolo durante la sua vita e di come gli appassionati hanno reagito negli anni passati.
"Lo spettacolo è lo spettacolo e ha sviluppato una propria vita a questo punto", ha iniziato George con la sua frase spesso ripetuta. "Sono coinvolto nello spettacolo, naturalmente, e lo sono fin dall'inizio, ma il mio obiettivo principale devono essere i libri". "Stavo vivendo con questi personaggi e con questo mondo da ormai 16 anni, prima di iniziare a lavorare allo spettacolo. Sono piuttosto fissi nella mia mente e non cambierò nulla a causa dello spettacolo, o della reazione allo spettacolo o di quello che pensano i fan. Sto ancora scrivendo la storia che ho iniziato a comporre nei primi anni '90 ".

L’intera produzione ha sempre cercato di adattare i romanzi alla serie tv nel modo più fedele possibile, ma come dichiara l’autore, l’importante è conservare la visione originale, anche se spesso si ramifica e fa la propria cosa.
In questo caso, George ha affrontato il problema delle critiche in questo modo: "Ognuno ha il diritto alla propria opinione. Sto scrivendo una storia di guerra, in sostanza - la Guerra delle Rose. La Guerra dei Cent'anni. Hanno "guerra" proprio nel titolo e sono le mie ispirazioni qui. E quando leggo libri di storia, la violenza è una parte di esse".
"Autografo un sacco di libri, e credo di avere probabilmente più lettori di donne rispetto ai lettori maschi adesso", ha affermato. "Solo un po’, ma è probabilmente il 55 per cento, ma perché amano i miei personaggi femminili. Sono molto orgogliosa della creazione di Arya e Catelyn e di Sansa e Brienne, di Daenerys e di Cersei e di tutte loro. E sono veramente soddisfatto che il pubblico femminile le abbia apprezzate ".
Inoltre, l’autore ha anche sottolineato l’aspetto che maggiormente lo interessa dell’intera vicenda: “Il bravo ragazzo non è sempre buono e il cattivo non è sempre malvagio”.
Per quanto riguarda il suo sviluppo di rapporti con Game of Thrones e i suoi spettacoli, David Benioff e D.B. Weiss, George ha offerto un approfondimento di quello che di solito fa: "Sono un co-produttore esecutivo dello spettacolo; David e Dan sono gli showrunners. Fin dalla prima, sapevamo che avrebbero fatto la parte maggiore del lavoro, ma volevo essere coinvolto. Inizialmente, ero coinvolto in tutto il casting, "iniziò George. "E nelle prime stagioni ho scritto uno script per stagione. Avrei voluto fare di più, ma non c'era tempo. Sto ancora cercando di scrivere questi libri. Ci vuole circa un mese per comporre uno script e non avevo un mese da utilizzare, così ho pensato di restare fuori dalla stagione 5, cercando di concentrarmi sul romanzo. Quindi, in questo senso, il mio coinvolgimento nello spettacolo è diminuito nel corso del tempo, però, sono ancora qui quando vogliono discutere con me, e sono sempre contento di avere un ruolo. David e Dan sono venuti a Santa Fe e abbiamo parlato degli sviluppi finali. Però non ho bisogno di essere coinvolto come lo ero all'inizio.” La volontà di George di tirare indietro il suo livello di coinvolgimento è lodevole per un autore. Il livello di fiducia che mette in David e Dan è incredibile. Molti autori vogliono il controllo totale e completo del loro lavoro, ma George, dopo aver lavorato in TV in passato, comprende le limitazioni degli adattamenti e il dover eliminare parti dei romanzi. (SPOILER)
Riguardo a ciò, Martin dichiara: "Penso che uno dei più grandi cambiamenti è avvenuto quando la produzione ha deciso di non inserire il personaggio di Lady Stoneheart, ovvero il cadavere di Catelyn. Questa è stata probabilmente la prima deviazione più importante dello spettacolo dai libri", ha spiegato Martin. "Hanno deciso di non andare in quella direzione nella loro storia, perseguendo altri fili. Ma entrambi sono altrettanto validi".

Un saluto alle affiliate:

Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di The X-Files, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, Supernatural, The Big Bang Theory, How To Get Away With Murder, IZombie, Legion, Luther, Scandal, This Is Us, Orphan Black e Westworld. Inoltre newsers per Stranger Things, Game of Thrones, The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Ceci

Posta un commento