ORPHAN BLACK - Recensione 5x09 "One Fettered Slave"


Orphan Black è quasi giunto alla sua conclusione ma, fortunatamente per noi, è una di quelle serie che fino alla fine riesce a regalarci episodi straordinari. Questa penultima puntata è stata un'altalena di emozioni che ci ha tenuti incollati allo schermo fino all'ultimo secondo.

One Fettered Slave si apre con il funerale di S: vediamo infatti Sarah che commemora la madre tra le lacrime della piccola Kira e di tutti i presenti. Alison e Cosima purtroppo non possono partecipare ma sono comunque vicine ai ragazzi, preoccupate però per Sarah che sembra non aver ancora dato sfogo al suo dolore.

La puntata continua seguendo soprattutto Helena che, legata in un lettino e in preda ai dolori del parto, rivive mentalmente i ricordi della sua infanzia. Ripercorriamo con lei tutti gli eventi che l'hanno resa la cacciatrice di cloni della prima stagione: le punizioni ingiuste nel convento, l'arrivo di Tomas, l'estremista religioso che le farà il lavaggio del cervello, e infine la sua prima uccisione di una sestras.
Ai flashback si alternano immagini del presente dove Helena è prigioniera di PT: Westemoreland è sempre più malato e vuole a tutti i costi accelerare il parto per trarne benefici, noncurante però dei rischi per la madre e per i figli.

Nel frattempo Suor Irina raggiunge Sarah per mostrarle il diario di Helena e farle sapere che i neoluzionisti l'hanno rapita. Kira percepisce la sofferenza della ragazza e dei bambini e decidono di mettersi subito tutti all'opera per salvarli. Finalmente vediamo che anche Rachel contribuisce alla ricerca e sembra essere passata al lato dei buoni definitivamente.
Sarah resta a casa con Kira perché il momento è ancora troppo delicato, ma Art e Felix si mettono al lavoro, riuscendo a catturare Al-Khatib e uccidendo Frontenac. Art ormai c'è dentro come tutti gli altri e decide quindi di mettersi in gioco al 100%.


Intanto PT ordina alla Dottoressa Coady di fare fuori Mark, l'ultimo Castor rimasto, perché non è più utile ed è troppo fedele a Gracie (ormai morta). Virginia sembra titubante ma decide comunque di uccidere il povero Mark, l'unico rimasto a volerle bene e a chiamarla “mamma”.
Nella sua freddezza la Coady ha anche il coraggio di dire ad Helena di smetterla di lottare per i bambini, che con lei non potrebbero mai stare bene perché sarebbe una pessima madre. Helena è sconvolta, dentro di sé sente che Virginia ha ragione e che la sua anima ormai è macchiata per sempre del sangue delle sue sorelle. Come potrà una ex serial killer crescere dei bambini? Ovviamente noi sappiamo che quei piccoli non sarebbero al sicuro in nessun altro posto come tra le braccia di Helena, ma lei sembra vacillare. E qui l'evento shock dell'episodio.
Ad un certo punto rimane sola nella stanza e inizia ad armeggiare con delle forbici, apparentemente per slegarsi e scappare prima che i bimbi nascano. Invece decide di usarle per uccidersi e in qualche modo salvare così i bambini.

Nello stesso momento lì vicino, Sarah ha preso le sembianze di Rachel e si è fatta volutamente consegnare nelle mani di PT per distrarlo mentre gli altri cercano di liberare Helena. Purtroppo Westmoreland è uno psicopatico ma è perfettamente  lucido e riconosce subito l'inganno. Nel momento in cui sta per sparare a Sarah, arriva la Coady a fermarlo perché hanno bisogno di lei e del suo sangue per salvare Helena. 
Sarah è preoccupata per la sorella che però grazie alla trasfusione si riprendere velocemente, tanto da trovare pure la forza di uccidere (finalmente) Virginia Coady.
Le due sono sul punto di scappare quando a Helena si rompono le acque.“Oh-oh babies coming”.

Come avevamo previsto, questo episodio si è focalizzato su Helena: il suo passato e il suo presente si sono intrecciati nell'arco di tutta la puntata, permettendoci di rivederla in azione e di mettere insieme i pezzi della sua storia.
Helena è cresciuta sentendosi dire da Tomas quanto lei fosse speciale, diversa dalle “copie”, ma in questo episodio più che mai realizza di non esserlo affatto, e pensa di non poter dar nulla ai suoi futuri bambini. Helena invece è davvero speciale, è la nostra “testa di rapa” ed è stato bellissimo rivedere il legame forte che c'è tra lei e Sarah, talmente forte da permettere a Helena di tornare velocemente in sé per ricominciare a combattere.


L'episodio è stato estremamente intenso, un crescendo di emozioni, dalla tristezza per il funerale di S alla rabbia per il destino di Helena. Finalmente un episodio dedicato interamente a lei e alle sue follie. 
Ho adorato anche vedere Art e Felix collaborare e mettersi in gioco seriamente. Ormai le relazioni di sangue non contano più niente, sono tutti una grande famiglia.
Unica pecca è stato il poco tempo dedicato alla morte di Siobhan: era un personaggio davvero troppo importante e anche se i tempi sono ristretti e i problemi si moltiplicano continuamente, c'era bisogno di più spazio per Mrs. S. Probabilmente ha influito anche l'incapacità di Sarah di tirar fuori i propri sentimenti in questo momento. Speriamo comunque che nel finale ogni cosa torni al suo posto.

Concludo con un breve pensiero su PT Westmoreland: ma quanto è viscido? Pazzo e pure pervertito. Quando ha urlato “il futuro è donna!” in modo così sarcastico sarebbe stato bello mostrargli quanto lo sia veramente e quanto le donne di questa serie siano le più forti e più coraggiose in circolazione.
Quindi go clone-club e grazie per regalarci sempre tantissimi momenti girlpower!

Cosa succederà ora a Helena, Sarah e gli altri? Continuate a seguirci per rimanere aggiornati su tutte le novità della serie.





Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di Daredevil, Inhumans, The Punisher, Jessica Jones, Iron Fist, The X-Files, Shadowhunters, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, The Deuce, Supernatural, The Big Bang Theory, How To Get Away With Murder, IZombie, Legion, Luther, Scandal, This Is Us, Orphan Black. Inoltre newsers per Stranger Things, Game of Thrones, The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Francesca Manca

Posta un commento