TWIN PEAKS - Leslie Berger la "1950's New Mexico Wife" racconta come fosse sul serio spaventata dai Woodsmen


“1950’s New Mexico Wife”, così è stata accreditata Leslie Berger nella visionaria e terrificante ottava parte di Twin Peaks. Nonostante la breve comparsa, la sua interpretazione ha regalato autentico terrore, tanto da rimanere impressa agli spettatori.
Così, i giornalisti dell’ Huffington Post, l’hanno contattata per sapere di più sul suo personaggio.
La Berger non ha fatto un audizione per il ruolo. Il creatore, David Lynch, l’ha selezionata, scegliendo tra diverse foto, sottopostegli dall’ufficio casting. Leslie Berger era completamente all’oscuro che la sua foto fosse stata presentata, e non conosceva nemmeno Twin Peaks, prima di questo ruolo.
Articoli Correlati: TWIN PEAKS - "Nel mondo di Candie". Amy Shiels parla della sua adorabile e bizzarra Candie

Racconta, come è stato scoprire di punto in bianco di essere entrata a far parte di Twin Peaks?

Qualcuno dello show mi ha contattato due giorni prima delle riprese e io rifiutai. La location, nel deserto, era davvero molto lontano da casa mia. Il mio amato papà era all’ospedale a quel tempo. Aveva 96 anni e dovevo prendermi cura di lui. La mia carriera non era più una priorità come lo era stata in passato, per via dei problemi di salute di mio padre. Quindi, quando mi è stato offerto il ruolo, non avevo intenzione di guidare per ore e ore, per uno show di cui non avevo mai sentito parlare e lasciare mio padre (credetemi, era così). Non appena ho rifiutato, un produttore di Twin Peaks mi ha chiamato per dirmi quanto David Lynch mi volesse nel cast della sua serie. Così ne ho parlato con mio padre e lui mi ha detto “Leslie, accetta”.

Quindi hai guidato fino al set, nel deserto, e poi cos’è successo?

Non ero sicura di cosa aspettarmi, è stato tutto molto segreto. Sabrina Sutherland (produttrice esecutiva) è stata gentile, ed è fantastico lavorare con lei durante tutta l’esperienza. Lei e tutto lo staff mi hanno fatta sentire come una regina. Quando mi hanno mostrato la roulotte, hanno detto “Questa qui è troppo piccola, procuriamotene una più grande”. Mi sono sentita molto speciale. Poi mi hanno truccato, fatto i capelli e i costumisti mi hanno dato i vestiti di scena. Kyle MacLachlan era seduto su una sedia accanto a me, quando mi stavano truccando. E io me lo ricordavo da Desperate Housewives. Abbiamo girato a tarda notte, nel deserto. Mi hanno tenuto al caldo, perché faceva davvero freddo, e mentre ero seduta, ad aspettare la mia scena, il signor Lynch è venuto da me e si è presentato. Mi ha detto “Ciao, io sono David Lynch. Grazie per aver viaggiato da così lontano per venire sul set”. Ha detto che stavo bene. Mi piace il tono della sua voce. È uno coi piedi per terra, e la sua regia è fantastica. Un'esperienza da sogno per un attore. Quando abbiamo finito di girare e la nostra scena era pronta, il signor Lynch ha riunito il cast e lo staff e ha detto “Facciamo un bell’applauso a Leslie Berger. È stata bravissima”. E tutti hanno applaudito. E allora sono saltata su, perché sono una persona molto estroversa e ho detto “Facciamo tutti un applauso per il signor David Lynch!”. Ho colto le persone di sorpresa e tutti hanno cominciato ad applaudirlo. E poi il signor Lynch mi ha abbracciato.



Sapevi qualcosa riguardo al tuo ruolo o alla scena?

No, non ti danno un copione o molti altri dettagli finchè non arrivi lì. Non mi avevano detto nulla dello spaventoso Woodsman che doveva sbucare fuori alla mia destra o dell’uomo inquietante che sembrava uscito da una tomba e che si avvicinava all’auto dicendo “Hai da accendere? Hai da accendere? Hai da accendere?”. Era completamente buio e io ero genuinamente spaventata. Ho dato una gomitata a mio marito (Tad Griffith) che era seduto al posto di guida. Non avevo idea che fosse uno stunt driver che sapeva guidare benissimo, perciò la paura che vedevate sul mio volto era vera.



E poi sei andata alla premiere di Twin Peaks

La premiere è stata all’Ace Hotel, a Los Angeles. Avevano messo un tappeto nero invece del classico red carpet, e l’ho trovato appropriato. C’erano giornalisti da tutto il mondo. Showtime ha fatto le cose in grande. Molto organizzato. È stato molto bello essere di nuovo sul red carpet, perché non mi capitava da tanto. Sono stata intervistata da Showtime, E! News, da stampa francese e giapponese. Aveva un enorme seguito globale. Poi siamo entrati, il signor Lynch ha detto qualche parola al pubblico e poi hanno proiettato il primo episodio. È stata la prima volta che vedevo Twin Peaks. Non avevo realizzato quanto spaventoso, ricco di suspance e allo stesso tempo divertente fosse. Peggy Lipton era bellissima ed era proprio dietro di me, sul red carpet. Io sono una sua grande fan da The Mod Squad. Ho anche incontrato Laura Dern e mi sono presentata. Le ho detto “Non vedo l’ora di vederti in Twin Peaks” e Laura ha detto “Anche io non vedo  l’ora di vedere te”.



Sei stata sorpresa dalla risposta che ha avuto il tuo episodio quando è stato mandato in onda?

Sì, ed è stato stupendo. Sono stata contattata da diversi fan on line e mi sono anche unita a qualche fan sites. Mi hanno chiamato per delle audizioni. Mi sento molto riconoscente per l’intera esperienza perché mi sento parte della storia. Ho letto che l’ottavo episodio è uno dei più fondamentali nell’intera serie, quindi farne parte come “New Mexico Wife” mi rende molto orgogliosa e grata.




Oramai siamo arrivati alla tredicesima parte, e di questa serie credo se ne continuerà a parlare negli anni a venire, soprattutto grazie all’ottava parte e al piccolo grande contributo di Leslie Berger.



Come sempre, un saluto alle nostre affiliate:
 Horror Italy Twin Peaks Italia Twin Peaks - La Gazzetta Italiana  Twin Peaks Italians  Bob Twin Peaks I Drogati Di Telefilm Cinema,movie and pop Serie tv Concept


Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di Daredevil, Inhumans, The Punisher, Jessica Jones, Iron Fist, The X-Files, Shadowhunters, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, The Deuce, Supernatural, The Big Bang Theory, How To Get Away With Murder, IZombie, Legion, Luther, Scandal, This Is Us, Orphan Black. Inoltre newsers per Stranger Things, Game of Thrones, The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Cristina F.

Posta un commento