GOTHAM - "Sano, Sanissimo, Perfettamente Sano" Recensione dell'episodio 4x20 "That Old Corpse"


Siamo giunti agli ultimi tre episodi di questa stagione di Gotham, e in vista del finale gli autori hanno giocato la carta del Jolly. Il Joker di Gotham ha fatto la sua piena entrata in scena in questo episodio, ma senza darci modo di vedere il suo pieno potenziale.

“That Old Corpse” non si può dire che non sia un episodio avvincente, riesce a intrattenere, ma purtroppo non quanto ci si aspetterebbe, e quelli che dovrebbero essere colpi di scena non lo sono affatto, dato che si gioca su conoscenze che lo spettatore già possiede e  in questo senso, la trama risulta piuttosto prevedibile, senza rivelazioni eclatanti.
È un peccato, perchè in genere, anche nelle stagioni peggiori, Gotham trovava in Jerome e nel suo Joker non Joker un ‘ancora di salvezza. Quando la trama si incentrava su Jerome, ci si trovava di fronte a una storia vincente, purtroppo, non si può dire la stessa cosa del Joker di Jeremiah,  che almeno per il momento non riesce a convincermi del tutto.
La verità è che usare Jerome come se fosse il Joker, per poi scegliere qualcun altro, è stata una pessima e insensata scelta che continua, a mio avviso, a pesare sulla trama e sul personaggio del Joker di Jeremiah che per il momento ha più verve quando interpreta il compianto Jerome che il suo Joker.  Con Jerome, oltretutto si sono giocati diverse elementi del Joker (come la faccia tagliata e ricucita) usandoli a questo punto senza motivo e sprecandoli.
È uno scivolone che fatico a superare dato che avevo riposto alte speranze in Jerome e nel Joker e devo dire che anche rispetto al mid season finale o agli episodi con Mr Pyg, queste puntate mi risultano invece più insipide, ma andiamo con ordine e vediamo cosa è successo nell’episodio di giovedì sera.


Jerome sembra perseguitare la città anche da morto. I suoi seguaci ricevono precise istruzioni dalla sua voce registrata, in cui ordina loro di assaltare il dipartimento di polizia. Anche a Jim Gordon viene recapitato qualcosa di simile, una sorta di psicotico video testamento di Jerome, che preannuncia la sua “veglia funebre”, appena prima che i suoi seguaci seminino il caos al GCPD, con tanto di bara usata come ariete per sfondare le porte.


Una sequenza che, devo dire mi è piaciuta parecchio e mi ha anche fatto ridere, perché i seguaci di Jerome, nell’assalto, vengono “affiancati” dal Pinguino che vuole informazioni su chi li stia guidando, e da Nygma che cerca di far evadere Lee, mischiandosi tra loro mimetizzato da clown.



Sapete che non amo come stanno gestendo i loro personaggi, ma se non altro, in mezzo a quel caos li ho trovati un intermezzo divertente. Lee e Nygma, continuano a essere partners in crime, ma mi sembra tutto un fuoco di paglia, ma ho trovato ci fosse qualcosa di più profondo nelle interazioni tra Lee e Jim, forse perché  i due attori hanno per forza di cose più chimica.
Mi è piaciuto comunque anche il dilemma etico di Jim Gordon, se rilasciare Lee seguendo il consiglio di Harvey, oppure trattenerla, seguendo la legge, nonostante Lee avesse derubato le banche più corrotte di Gotham, e ho apprezzato che Jim abbia scelto di trattenerla, scegliendo di non voler più chiudere gli occhi e scendere a compromessi col crimine. Ha imparato dal suo errore con Sofia, e mi ha ricordato il Jim Gordon della prima stagione.
Ma presto, il problema principale di Gordon, non è più avere la propria ex dietro le sbarre, ma fermare i seguaci di Jerome e scoprire chi ci sia dietro i video.



Questo è anche il principale filo conduttore nella trama, è un episodio totalmente incentrato sul Joker e viene dato meno spazio alle altre storyline, ma a livello di ritmo è abbastanza dinamico e non annoia, nonostante gli sceneggiatori come dicevo si siano impegnati a creare colpi di scena su cose già note agli spettatori.



Un paio di episodi fa infatti, abbiamo visto morire Jerome e abbiamo assistito alla trasformazione di Jeremiah grazie al gas esilarante. Dato che l’effetto chimico del gas, gli aveva intaccato anche la pelle, trasfigurando la faccia e i capelli col classico trucco del Joker, ci chiedevamo tutti come mai nei promo di questo episodio, Jeremiah risultasse normale, sia esteticamente che nel comportamento.
La verità è che Jeremiah, portava del trucco sopra la sua faccia trasformata per non destare sospetti e poter così continuare a lavorare con la Wayne Enterprise per portare a compimento il suo piano distruttivo.



Dopo la morte di Jerome, Bruce ha mantenuto la promessa di aiutare Jeremiah nei suoi progetti di generatori, e i due collaborano insieme e sono diventati amici. Si trovano proprio nel bunker di Jeremiah quando vengono a conoscenza dell’assalto al GCPD. Per tutto il tempo, Jeremiah finge ansia, paranoia e inscena un teatrino fingendo di credere che Bruce sia Jerome, fino a portare il ragazzo a condurlo alla tomba di suo fratello, dove trovano il cadavere di Jerome, accasciato alla lapide, e i suoi seguaci pronti a tendere loro un agguato. È a Bruce che Jeremiah decide di rivelare la sua nuova natura, perché lo considera in maniera distorta ancora il suo unico amico, ma ciò nonostante vuole portare a compimento i piani di suo fratello, a suo modo, dimostrandosi più capace di lui. 



Rivela la sua vera identità anche a Jim Gordon, dopo averlo attirato nel bunker, in un video in cui si toglie il trucco usato per fingersi Jerome, prima di far esplodere tutto. D’altra parte uno degli obiettivi mai realizzati di Jerome era proprio quello di uccidere il detective Gordon, e Jeremiah ritiene di esserci riuscito quando sente l’esplosione, ma noi sappiamo che Jim è il protagonista, e se a ucciderlo non ci è riuscita Sofia, dopo cinque proiettili, dall’esplosione si è sicuramente salvato in qualche modo. Sono più preoccupata per Alfred, (sicuramente sopravviverà anche lui) anche perché è probabile sia stato aggredito dagli uomini di Jeremiah.

Il discorso di Jeremiah al cimitero, in linea di massima mi è piaciuto, ma è un Joker troppo serio, che parla di razionalità,  è un qualcosa che mal si associa al villain che conosciamo e che mi ha lasciato un po’ perplessa. Invece di un piano articolato preferirebbe uccidere Bruce sparandogli e basta, come dice lui, in maniera sana…e il divertimento dove sarebbe? Non lo so, adoro quando fa la voce da Joker in stile Mark Hamill, ma semplicemente perché Cameron Monaghan è bravo, il personaggio in sé mi lascia diversi dubbi. Per carità, in diversi avevamo notato come a Jerome mancasse la lungimiranza che invece Jeremiah possedeva, d’accordo, ma non volevo certo che il Joker fosse privo di umorismo e che pretendesse di essere sano, persino il Joker di Nolan per quanto non cartoonesco, era assolutamente psicopatico e dotato di umorismo macabro.


Ho in ogni caso apprezzato il confronto con Bruce e la scena in cui viene scaraventato privo di sensi nella fossa insieme a Jerome, come a evidenziare la contrapposizione e allo stesso tempo il legame che connette i personaggi di Joker e Batman.
Avevano promesso che l’ascesa del Joker sarebbe stata epica, una promessa che a mio avviso non è stata mantenuta del tutto, anche perché forse sarebbe stato meglio evitare di perdere tempo su Jerome, dato che ora invece corrono per costruire in modo credibile il personaggio di Jeremiah/Joker, quando sarebbe stato preferibile avere più tempo per mostrarci la sua discesa nella pazzia, visto che per altro sembra incompleta dato che lo stesso Jeremiah non è del tutto cosciente di essere pazzo.


Non mi è dispiaciuta invece Ecco nei panni di proto Harley Quinn. Non è stata una sorpresa ritrovarla dietro la maschera dell’arlecchino, con un costume per nulla sgargiante e parecchio creepy. Fa la sua figura anche senza dire una parola per tutto l’episodio. Vorrei però vederla un po’ più approfondita e soprattutto sapere come mai segue tutt’ora Jeremiah, nonostante sia stato modificato dal gas e sono curiosa di scoprire se prima o poi lui stesso userà delle sostante su di lei, posto che non lo abbia già fatto.


Nel frattempo, il Pinguino, insieme a Grundy sequestra uno dei seguaci di Jerome, per scoprire i suoi piani sulla città, e ho adorato vederli torturare il malcapitato infilandogli degli ossi di pollo nel naso come se stessero imboccando un bambino e divertendosi pure.
 In questi episodi, Oswald sta ricoprendo il ruolo dell’anti eroe, perché nonostante voglia radunare il crimine sotto il suo comando, non è disposto a veder cadere la città nel caos, perciò, oltre a cercare una cura per Grundy, è probabile che giocherà un ruolo importante nei successivi episodi.



Ormai mancano soltanto due episodi, e sembra che nelle prossime puntate il Joker continuerà a portare avanti i suoi piani per Gotham. Ra's Al Ghul, ha visto il futuro, e ha predetto caos e distruzione, vedremo se questa profezia si avvererà.


Il finale sarà tutto dedicato al personaggio di jeremiah/Joker e potrebbe decidere della sorte dello show, speriamo riescano a giocarsela bene.




Come sempre, un saluto alle nostre affiliate:
David Mazouz Italia Justice Of Shield Italia Cameron Monaghan Italy Gotham Italia - "There will be light" Crazy Stupid Series I Drogati Di Telefilm Cinema,movie and pop Telefilmiamo Subtitles On Demand

Non perdere neanche una notizia! Seguici sulla pagina Facebook o sul nostro Gruppo o su Twitter. 

Condividi su Google Plus

Articolo di Cristina F.

Posta un commento