THE FLASH - Recensione S02E06, "Enter Zoom"


Siamo dunque giunti al momento in cui Flash e Zoom si scontrano. Ci sono volute sei puntate, ma riflettiamoci, anche per affrontare l'Anti-Flash non ce ne sono volute molte. Inoltre, rivedremo un altro nemico, seppure non nel modo in cui ce lo saremmo aspettati.

L'episodio è stato scritto da Gabrielle Stanton e Brooke Eikmeier e diretto da JJ Makaro.

Giudizio:  7.5/10
Flash è al porto a combattere con Dr. Light, la quale lo abbatte dopo alcuni colpi. Si scopre che questo è un flash-forward: 72 ore prima, infatti, Flash tenta di convincere la stessa Light a collaborare con loro per fermare Zoom, ma lei rifiuta. Harrison Wells ha un flashback in cui ricorda che sua figlia gli chiese se quello che diceva Jay Garrick, cioè che lui fosse il responsabile della nascita dei metaumani, fosse colpa sua, accusa che Wells nega veementemente.
Linda Park chiede ad Iris di trovare Flash perché vuole aiutarlo con il Dr. Light, che nel frattempo, rendendosi invisibile, scappa dagli STAR Labs, lasciando indietro la tuta.



Come duo di eroi non sarebbero male

Un altro flashback mostra che dopo il litigio che Wells ebbe con la figlia, lei rimase vittima di un attacco metaumano ad un college. Patty Spivot crede che Joe West le nasconda qualcosa perché ha baciato Barry, ma lui afferma non ci sia alcun problema. Barry incontra Linda ed Iris a casa sua, e mentre cenano ha un'idea: far vestire Linda da Dr. Light (dato che sono uguali) per attirare Zoom dove vuole. Linda accetta, e riesce anche a superare un rapido addestramento per imparare ad usare i poteri della luce stellare. La ragazza non è molto abile, ed il team la convince a lasciar stare. Barry, però, vuole che lei si impegni: va' a casa sua e le rivela che è Flash e che si fida di lei. Cisco riesce, nel frattempo, a toccare la mano di Wells, riuscendo a capire che sua figlia è prigioniera di Zoom.

Ritornando alla scena iniziale, Linda vestita da Dr. Light abbatte Flash, ma Zoom non si presenta. Più tardi, mentre sono agli STAR Labs, Zoom rapisce Linda e la porta sul tetto della struttura, minacciando Barry di lasciarla cadere. Flash riesce a salvarla e comincia a combattere Zoom, il quale, però, lo sconfigge facilmente e lo umilia, mostrando ai giornali ed alla polizia quanto sia stato semplice, per lui, mettere fuori gioco il velocista scarlatto. Tornato agli STAR Labs per uccidere anche Wells, Zoom viene colpito da un proiettile di tranquillante da Cisco, ed è messo in fuga. Joe West redarguisce Wells per aver messo in pericolo Barry, ma Cisco tranquillizza Joe, spiegando la situazione del dottore. Qualche giorno dopo, Barry si risveglia dal coma in cui era finito a causa di Zoom, affermando che non riesce a muovere le gambe.



Il trionfo di Zoom

Episodio di massima azione supereroica, ma poco altro.
Ma è, d'altro canto, proprio quello che pretendo da una serie del genere. Una puntata ricca di azione, gag ed eroismo.
Malese Jow meriterebbe più spazio, specialmente come una imbranata Dr. Light; magari in futuro sarà possibile averla maggiormente a disposizione come una positiva Light, in maniera simile a Kimyo Hoshi nei fumetti. Inoltre, apprezzo tanto la sua interpretazione come Linda Park, ma sfortunatamente non la rivedremo più come partner amorosa di Barry, che preferisce Patty Spivot, ancora una volta utilizzata solo per far perdere qualche minuto (e, come potete notare dal riassunto, ancora una volta inserita a fatica nel mix dell'episodio).
Passiamo però alle cose che ci interessano: Zoom. Il demone della velocità ha schiacciato Barry, lo ha sconfitto tanto facilmente da averlo infortunato. Il livello del velocista scarlatto è ancora troppo basso, per usare un'espressione in voga sin dalla scorsa stagione, "non è veloce abbastanza". Probabilmente, dopo questa versione "flashiana" di Knightfall, vedremo un Barry molto più preparato e pronto a mettere KO Zoom una volta per tutte.
La figlia di Wells, Jessie, è in serio pericolo, perché prigioniera del demone. Wells dovrà trovare un nuovo modo per salvarla, dato che la sua alleanza con il Team Flash pare conclusa. Tornerà su Terra-2 per chiedere l'aiuto di Garrick, che nel frattempo si è volatilizzato?
Lo scontro con Zoom è stato diretto magnificamente, forse anche meglio di quello con l'Anti-Flash nella scorsa stagione. La voce profonda di Tony Todd ha aggiunto un qualcosa in più alla spaventosa figura del velocista blu, rendendolo ancora più possente e meno umano di quanto si potesse aspettare.
Difetto dell'episodio rimane l'aver sviluppato molto poco i personaggi secondari, ma come già detto, contava poco in questo caso. La mia impressione è assolutamente positiva.


Riferimenti ai fumetti:

  • La figlia di Harrison Wells si chiama Jessie, e Wells la chiama "Jessie Quick" in un flashback. Jesse Quick è il nome di un'eroina della Justice Society, figlia del velocista Johnny Quick. Anche lei è una velocista.
  • Un TG di Terra-2, in un flashback di Wells, afferma che Robert Queen è sopravvissuto ad un naufragio su un'isola per cinque anni, mentre suo figlio Oliver è morto. Considerando che era presente l'immagine di un individuo incappucciato, viene da dire che in questo universo Robert è diventato Freccia Verde, in modo simile al fatto che sulla Terra-2 fumettistica Thomas Wayne, padre di Bruce, è Batman.
  • A giudicare dalle affermazioni di Zoom, si potrebbe dire che la sua figura è maggiormente ispirata al Flash Nero che a Hunter Zolomon, che nei fumetti era il velocista giallo che usava tale nome.
Con questo è tutto, Flash torna la prossima settimana con il ritorno di Gorilla Grodd. a presto!






ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.

Condividi su Google Plus

Scritto da Klaus Heller

0 commenti: