SUPERGIRL - Recensione S01E07, "Human for a day"



La serie che non andrà in pausa questa settimana ci regala un altro episodio dalla vita della cugina di Superman.
Supergirl dovrà vedersela con un problema probabilmente mai affrontato prima, che la costringerà a rivedere le sue priorità. La produzione ha tra le mani un elemento delicato, che non deve sprecare.

L'episodio è stato scritto da Yahlin Chang e Ted Sullivan e diretto da Larry Teng.

Giudizio:  6.5/10



Supergirl ha perso i poteri per lo scontro con Red Tornado, avendo usato troppo la vista calorifica, ma dopo quasi due giorni non li ha riguadagnati. Questo l'ha resa vulnerabile a malattie e infortuni. Nel frattempo, Alex e Henshaw visitano Jemm, un alieno malvagio tenuto in una prigione del DEO. Un terremoto sconvolge National City, scatenando una grave emergenza: i cittadini sono in pericolo, e Supergirl non può intervenire, mentre Jemm riesce a scappare dalla prigione.

La città si chiede dove si trova Supergirl, e Maxwell Lord ne approfitta per attaccare la Ragazza d'Acciaio; Cat manda quindi Kara e Jimmy a parlare con lui, ma mentre discutono una donna chiede loro aiuto per una persona che sta per morire: nonostante i loro tentativi, l'uomo muore.
Frattanto, Henshaw e altri due uomini cercano Jemm nei meandri del DEO, ma questi uccide i due agenti, mentre Henshaw se la cava. Alex comincia seriamente a dubitare di lui e vuole seguirlo, ma l'uomo glielo impedisce. Nonostante ciò, riesce a convincere un altro agente a seguirla, disobbedendo agli ordini. Questi non farà una bella fine.


Anche Supergirl ha paura


Cat riesce a trovare, grazie a Winn, un modo per trasmettere le notizie riguardanti il terremoto, e rilascia un discorso in cui consiglia ai cittadini di National City di credere in loro stessi e nei loro eroi interiori. Kara capisce che deve fare qualcosa, e senza poteri e con un braccio rotto indossa il costume di Supergirl, impedendo una rapina in un negozio convincendo il ladro ad arrendersi con le parole.  Tornati alla CatCo, Jimmy mostra a Kara la foto che le ha fatto mentre convinceva il ladro, e le rivela che suo padre è morto mentre era piccolo. Winn entra in quel momento e spiega loro che per riavviare i suoi poteri, ha bisogno di una "scarica d'adrenalina kryptoniana"; il ragazzo si mostra però geloso del rapporto tra Kara e Jimmy.
Nel frattempo, non fidandosi di Henshaw, Alex lo blocca in una stanza e va a cercare Jemm da sola.


Jimmy sente un'esplosione e capisce che proviene dall'ascensore: si reca quindi a salvare le persone bloccate là dentro. Un'improvvisa scossa rischia di farlo cadere nella tromba dell'ascensore: la paura genera una scarica d'adrenalina in Kara, che riguadagna i poteri e salva Jimmy, per poi andare a risolvere i problemi della città. Alex, intanto, tenta di uccidere Jemm, ma questi si rivela troppo potente: Henshaw interviene al momento giusto e salva la situazione.
Più tardi, Hank tenta di spiegare ad Alex cosa è successo alcuni anni prima: Henshaw e suo padre Jeremiah Danvers stavano cercando un alieno che però non era malvagio come Jemm. Jeremiah non era d'accordo e voleva lasciarlo stare, e si sacrificò per salvare quell'alieno. L'extraterrestre fece allora un patto con Danvers: per ringraziarlo, avrebbe protetto sua figlia come se fosse stata sua. Quell'alieno era un mutaforma, è sta ora "interpretando" Hank Henshaw: è J'onn J'onnz, l'ultimo marziano, Martian Manhunter.

Scende la sera, e Supergirl si reca da Cat Grant per ringraziarla per le belle parole. Mentre torna a casa, viene aggredita dai kryptoniani di Astra Zor-El, che la catturano.


Non fatevi ingannare dal voto: questo episodio non è spettacolare
Ha avuto dei buoni momenti, soprattutto verso il finale, ma è stato poco originale e quasi un filler.
Partendo dalla scena in cui Supergirl ferma il ladro seppure senza poteri: presa pari passo dal Superman 39, di cui vi parlavo qualche giorno fa. Altre cose continuano a darmi fastidio, come il fatto che la serie abbia davvero poco interesse per le vite umane che non siano quelle dei protagonisti: da notare, infatti, come Henshaw non abbia nulla da dire riguardo il fatto che Alex abbia praticamente mandato a morire un uomo assieme a lei.
Inoltre, hanno impiegato sei episodi per ricordarsi dell'ologramma della madre di Kara e di Astra, a tal punto che pensavo che ormai non le avremmo più riviste.
Ciononostante, seppure infarcito di buonismo e cliché (la frase "gli eroi sono in tutti noi" e relative varianti è passata di moda dopo Spider-Man 2 del 2004) questo episodio guadagna punti grazie alla crescita di personaggi come Kara, Alex e Winn, che finalmente viene notato da Cat per poi comportarsi in maniera assolutamente insensata quando vede Kara con Jimmy: capisco che è attratto da lei, ma non potevano darci qualche altro indizio prima di far esplodere la sua gelosia così casualmente? L'hanno fatto apparire come un ragazzo infantile e viziato.
Sono assolutamente sorpreso dalla sorpresa Henshaw: è la prima volta che vedo un Martian Manhunter fatto come si deve sullo schermo, gli effetti con cui è stato realizzato sono discreti, ma so che non lo vedrò spesso con quella forma nel corso della serie. Ciononostante, questo non nega la possibilità che appaia il Cyborg Superman (ma non voglio allungare il discorso eccessivamente, e rimanderò queste considerazioni ad un'altra volta). E' di fatto questo elemento che fa guadagnare almeno un voto in più a questo episodio, che sennò sarebbe stato piatto come molti altri, grazie ad una regia con pochi spunti ed una sceneggiatura simile ad una groviera.
Jemm è stato caratterizzato come una lattina, presentandolo peggio di un cattivo di Dragon Ball con l'obiettivo di distruggere tutto. Una nota di background in più non avrebbe fatto male.
Per altro, nei fumetti Jemm è il cugino di Martian Manhunter, quindi gli hanno fatto pure uccidere un parente!?

Di fatto, tutti i riferimenti ai fumetti li ho fatti nella recensione, quindi non mi ripeterò. A Martian Manhunter dedicherò un articolo solo per lui.
Con questo è tutto, Supergirl torna il 14 dicembre, ci rivediamo allora!


Salutiamo gli amici di Melissa Marie Benoist, Supergirl serie TV Italia,  e Supergirl Italia Telefilm Lovers,  Series Generation, Fantasy Italia,  Telefilm, film, music and more, Serie TV la nostra droga, The Fault in our series, e Incondizionato amore per le serie TV.  





ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Klaus Heller

Posta un commento