THE ORIGINALS - Recensione S03E08 "The Other Girl in New Orleans" e S03E09 "Savior"


L'episodio natalizio di The Originals abbraccia per gran parte lo spirito di questa festa, regalandoci molti bei momenti familiari, ovviamente non saremmo a New Orleans con i Mikaelson se tutto non si trasformasse in tragedia nel giro di quaranta minuti.









Facciamo prima un passo indietro, e ricordiamo quanto accaduto nell'episodio 3x08 "The Other Girl in New Orleans": mentre Elijah, Freya ed Hayley torturano Tristan per estorcergli informazioni, Klaus, con l'iniziale aiuto di Lucien, cerca Aurora per salvare Camille. Quest'ultima rivela come sempre di essere più tosta di quanto si pensi, e riesce a farsi valere prima di essere salvata dall'ibrido. rivelando anche un lato della sua personalità piuttosto incline all'oscuro. 
Marcel deve fare i conti con il suo nuovo ruolo negli Strix, che si contrappone all'amicizia con la famiglia Mikaleson, e anche Hayley deve decidere a chi essere leale, tra gli originals e il marito. 

3x09 "Savior" 


Partiamo dalla storyline principale, Freya ha con sé il medaglione/serratura con cui gli Strix vogliono intrappolare Klaus/Elijah/Rebekah, ma viene attaccata proprio dai nemici della sua famiglia. La fortuna e il caso vogliono che Jackson, sì proprio lui, si trovi nei paraggi e arrivi in tempo per salvarla da una morte quasi certa.

I problemi non finiscono qui, perché Elijah, grazie al recupero delle coordinate da parte del fratello, libera Rebekah, ma la donna ha un marchio che la fa impazzire.
Per cui Freya, indebolita per il veleno ricevuto nello scontro con gli Strix, deve anche tentare di salvare la sorella, e lo fa con l'aiuto dei propri familiari, ma anche con il contributo di un restio Finn, sempre intrappolato nel medaglione.

E' stata una parte interessante dell'episodio perché ha visto la collaborazione di gran parte dei personaggi e soprattutto molti momenti familiari importanti.
Innanzitutto anche Jackson si è in parte ricreduto sull'aiutare la famiglia originale, così che lui ed Hayley hanno potuto prendere parte alle vicende principali senza drammi, dei quali ci importa poco.


Abbiamo visto ancora una volta Freya fare di tutto per aiutare la propria famiglia, quella famiglia che ha cercato e sognato per oltre un secolo e che una volta trovata, con tutti i drammi e i difetti che si porta dietro, se la tiene ben stretta nonostante tutto e non ci pensa due volte a rischiare la propria vita per salvare uno dei suoi fratelli. Davvero bello il discorso che fa ad Elijah sul Natale. L'aggiunta di questo personaggio al cast è davvero positiva, soprattutto con Rebekah che va e viene.






E proprio a proposito di quest'ultima, quanto ci manca come personaggio fisso? A me moltissimo e me ne rendo conto sempre quando ce ne danno un po' anche solo per un episodio. 
Ho amato la sua versione pazzia causa marchio, soprattutto quello che ha detto ad Hayley perché, diciamoci la verità, io non vedevo l'ora che qualcuno rinfacciasse determinate cose all'ibrida. Carino comunque il chiarimento finale tra le due, con citazione su Klaus dalla 1x02 (Even when you hate him...).


Sempre meraviglioso il rapporto con i fratelli, i pochi scambi con Klaus sono stati ricchi come sempre, e la scena finale con Elijah, nella quale costringe al fratello di pugnalarla, per fermare la profezia è stata da brivdidi. Quanto dramma sia portano dietro questi Mikaelson.




Carine le scene familiari, la festa di Natale con Hope, il ritorno del falò con i desideri. E l'augurio di Rebekah al fratello, di aprire le porte all'amore.




E qui arrivano le note dolenti della puntata. Klaus e Cami sono sempre più vicini e, dopo quanto successo lo scorso episodio con Aurora, l'ibrido non vuole perdere di vista la donna neanche per un secondo.


Trovo la premura e l'iperprotettività di Klaus verso Cami molto bella e poetica, so che a molti non piace la donna come personaggio ma io ho imparato ad amarla molto lentamente, all'inizio mi sembrava una messa lì tanto per, ma si è rivelata un personaggio interessante, dalle mille sfaccettature e, nonostante la sua condizione di semplice umana, non è mai realmente stata la damigella da mettere in salvo.
E l'amore che prova Klaus verso la donna è immenso e traspare anche solo dai suoi occhi, e qui entra in gioco anche la bravura di Joseph Morgan, che non viene mai celebrata abbastanza.


Because what’s important to you is important to me. What makes you happy makes me want to keep you so. What scares you, I want to tear apart. I do not wish to watch you from behind glass, Camille.


Bello il modo in cui Klaus si prende cura del poliziotto Will. Intenso il bacio tra lui e Cami.
E poi è successo quel che è successo.
Non si sa quando né come, né perché Klaus non si sia accorto di niente, ma Aurora ha ucciso Cami. Sì, Klaus si sveglia e trova al donna amata priva di vita. 


Stento a credere che sia finita qui, forse sono in fase di negazione, ma voglio sperare che il piano di Aurora sia un po' più complicato della semplice eliminazione della rivale. 
Il discorso di Rebekah su Cami (Every woman that you and Elijah bring into our lives turns to poison) mi ha fatto pensate che la donna potrebbe essere "rovinata", privata della propria purezza, magari trasformandosi in vampiro. La cosa non mi entusiasmerebbe ma mi rifiuto di pensare che Cami sia morta definitivamente.

Di sicuro vedremo un Klaus perdere la propria ragione e desideroso di vendetta come forse non mai. Non vedo l'ora.

Intanto Vincent è diventato reggente e viene minacciato da Tristan, che ha con sé il medaglione - Finn Mikaleson.







Episodio davvero molto bello, ricco di scene familiari molto "natalizie", ma sempre senza rinunciare ai drammi che caratterizzano questo show.




Appuntamento al 29 gennaio con la seconda parte di stagione! 

Recensione di Lisa M.





ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Lisa M.

Posta un commento