THE WALKING DEAD - Alla scoperta di Negan: interviste (SUB ITA) e confronto cul fumetto


Jeffrey Dean Morgan ha parlato del personaggio per cui è stato scritturato nella serie "The Walking Dead": Negan. Sappiamo già che sarà il cattivo più cattivo di tutta la serie, ma andiamo a scoprire qualcosa in più sul suo conto. Anche l'autore dei fumetti, Robert Kirkman, ha parlato di lui nell'ultimo "Talking dead", che per chi non lo sapesse è il talk show che va in onda la Domenica subito dopo la puntata.


Jeffrey Dean Morgan è un attore statunitense molto conosciuto nell'ambito delle serie tv e del cinema. I ruoli che lo hanno reso celebre sono stati quello di Denny Duquette in "Grey's Anatomy" e di John Winchester in "Supernatural", ma lo ritroviamo in molti altri show di successo come "E.R. - Medici in prima linea", "Tru Calling", "JAG - Avvocati in divisa", "CSI: scena del crimine", "The Good Wife". Sul grande schermo, invece, lo conosciamo soprattutto per i personaggi che ha interpretato in "P.S. I love you" e "Un marito di troppo". Da Febbraio lo vedremo vestire i panni di Negan, un personaggio molto duro e violento che darà del filo torcere a Rick, Daryl, Glenn e il resto del gruppo. Quando i produttori hanno proposto a Jeffrey questo ruolo, ha detto, durante un'intervista radiofonica, di esserne stato molto entusiasta, in primo luogo perché segue la serie e poi perché fin da ragazzino è sempre stato immerso nel mondo dei fumetti: "Ho sempre amato leggere i fumetti. Tutti gli anni vado al Comic Con, di solito
con un progetto o qualcosa del genere. E un paio di anni fa le persone hanno cominciato a dirmi che avrei assolutamente dovuto essere Negan di The Walking Dead. Allora ho iniziato a leggere il fumetto, così...solo come un fan. E l'ho adorato, quindi ero già a conoscenza del personaggio di Negan. Il mio agente ha chiamato e mi ha detto che la produzione di The Walking Dead stava cercando un nuovo personaggio ma che non si sapeva chi fosse, era tutto un grande segreto, si sapeva solo che sarebbe stato cattivo e io ho capito subito che si sarebbe trattato di Negan". Una volta capito chi avrebbe interpretato, Jeffrey ha deciso che doveva assolutamente farlo e che questo personaggio ha delle similitudini con "Watchmen", altro fumetto del cui adattamento cinematografico ha preso parte nel ruolo del Comico. E' un personaggio molto complesso, nel senso che è difficile capire chi è veramente, e ha dovuto leggere e rileggere i fumetti mentre girava "The Good Wife" per capire come interpretarlo. A ogni lettura, Negan gli trasmetteva qualcosa di nuovo e di diverso, e andava aumentando il livello di eccitazione nel sapere di doverlo portare alla vita
all'interno dello show. "Questo personaggio sarà il più vicino possibile al fumetto. Non so ancora molto perché ci stanno ancora lavorando su, ma spingeranno il personaggio al limite. E' unico e usa un linguaggio molto colorito - anche io uso un linguaggio molto colorito -, vedremo dove ci porterà questa strada. La nostra intenzione è quella di farlo uscire dalle pagine del fumetto. E' molto importante, definiscono chi è veramente. Negan è quel genere di personaggio che vuoi mantenere più reale possibile, e questo è il modo in cui io vorrei interpretarlo". Dunque sembra che almeno in questo i produttori saranno molto fedeli alla creatura di Kirkman, non so se è un bene o se è arrivato il momento di spaventarci sul serio! L'intervistatore ha poi chiesto a Jeffrey quello che un po' tutti vogliamo sapere, ossia se ha già incontrato l'attore Steven Yeun [Glenn]: "Ho incontrato tutti" risponde dopo una grossa risata,"ho avuto la possibilità di salutare tutti e niente...non so cosa succederà alla fine", ride di nuovo. Noi ridiamo un po' meno, caro Jeffrey! Vogliamo sapere cosa combinerai e soprattutto se dovremo odiarti da
qui all'eternità per averci portato via Glenn =( Insieme a Negan arriverà la sua più pericolosa alleata: Lucille. Si tratta nientepopodimeno che della sua mazza ferrata: "Oh sì, l'ho incontrata la mia Lucille! E' meravigliosa, è proprio una bellissima ragazza! Non ho nemmeno avuto bisogno di fare pratica col mio swing". Ritornando a discorsi più seri, Jeffrey ancora non sa in quanti episodi sarà presente, non sa cosa gli porterà il nuovo anno, sa solo che dovrà essere presente ad Atlanta in Aprile, e che ci sarà sicuramente e poi tornerà. Non sa se dovrà tornare in "The Good Wife" ma gli piacerebbe che quella possibilità rimanesse aperta. In realtà la sua partecipazione a "The Walking Dead" doveva rimane un segreto, nessuno avrebbe dovuto saperlo fino al momento del suo atterraggio sul set, ne aveva parlato anche con Scott (lo showrunner) ma nel momento esatto in cui è sceso dall'aereo ha ricevuto più di 300 messaggi di persone che gli chiedevano di Negan: "Il primo messaggio che ho letto era da parte di mia moglie
[Hilarie Burton - conosciuta per aver interpretato Peyton in "One Tree Hill"], mi diceva solo che internet stava 
impazzendo. E non so come tutto sia potuto succedere così velocemente, perché è vero che tra il momento in cui ho ricevuto l'offerta e il momento in cui ho accettato sono passati davvero solo un paio di giorni, quindi chi può saperlo come è successo? Eccoci qui!". Questo ruolo da cattivo psicopatico sarà una nuova sfida per lui, impegnato fin'ora a interpretare personaggi buoni o comunque non così estremi come Negan. Ed è una sfida che Jeffrey ha accolto con molto entusiasmo, dicendo di essere super-eccitato all'idea di intraprendere questa nuova avventura. Io non posso che essere trepidante nell'attesa di vederlo in azione! Mi piace molto come attore, ma anche come persona per quello che ho potuto vedere tramite le interviste, i social e altro materiale di questo genere. Mi intriga molto il saperlo nei panni di un personaggio tormentato e con un indole veramente malvagia. Direi che la cosa mi spaventa e mi entusiasma allo stesso tempo. In un'altra intervista ha affermato che lo vedremo in questa stagione e molto probabilmente anche l'anno successivo. 
Dopo la messa in onda del mid-season finale, il conduttore di "Talking Dead" ha intervistato Robert Kirkman in persona e gli ha chiesto cosa potesse dirci riguardo al personaggio di Negan. Ecco cosa ha risposto: "Negan è stato introdotto nel numero 100 del fumetto in un modo abbastanza orribile, ma possiamo dire che è stata una bella entrata. Ma per me il centesimo numero rappresentava un balzo in avanti, della serie 'ho letto cento numeri del fumetto, ormai ho visto di tutto' e in quel momento arriva Negan, come un catalizzatore che dice ai lettori che no, non hanno visto tutto, che c'è ancora qualcos'altro da scoprire, ci sono molte altre cose che devono accadere...e l'arrivo di questo personaggio nella serie ha la stessa funzione di catalizzatore, cambierà tutto quello che stiamo facendo in un modo molto drastico e anche molto spaventoso".
Vi posto qui di seguito i video delle interviste originali che ho preso come fonte per le informazioni che vi ho dato:





Alle prossime news!
Daria




ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Daria Schiavolin

Posta un commento