SUPERGIRL - Recensione S01E08, "Hostile Takeover"



Tutte le cose belle devono finire, quindi di certo non stiamo parlando di Supergirl, che ci regala il suo mid-season finale.

La Ragazza d'acciaio tornerà in scena in gennaio, con altri dodici episodi prima di concludere la prima stagione. Nonostante diverse critiche, la serie macina successi dal punto di vista degli ascolti, avendo risultati che non vedevo dalla prima stagione di Agents of SHIELD.
Oggi rivedremo anche la zia di Kara, Astra.

L'episodio è stato scritto da Roberto Aguirre-Sacasa e Caitlin Parrish e diretto da Karen Gaviola.
Giudizio:  8/10



Kara riceve la poco gradita visita di Astra, che vuole reclutarla perché è parte della famiglia. Si scopre, inoltre, che ha creato un'armatura che scherma la kryptonite. Nonostante sia indebolita, Kara riesce a scappare e raggiungere il DEO, decidendo che il giorno dopo avrebbe iniziato gli allenamenti per poter sconfiggere sua zia.
Nel frattempo, qualcuno ha hackerato e-mail confidenziali di Cat Grant, imbarazzando la CatCo. I suoi avvocati non sanno cosa fare, mentre Cat vorrebbe combattere quest'afflizione. Decide di incaricare Kara di trovare e distruggere tutto ciò che, nella sua corrispondenza, potrebbe essere controproducente.


Kara si fa allenare da Alex, rivelandosi molto capace ma esitando al momento del colpo di grazia: Alex le dice che, se sarà necessario, dovrà uccidere Astra, e dev'essere pronta a farlo. Frattanto, Kara scopre che ad hackerare il suo computer è stato il consiglio della CatCo, che vuole cacciarla dalla società. Kara, Jimmy e Winn, che stanno lavorando sulle e-mail, decidono di farsi aiutare da Lucy Lane nelle indagini. Astra, intanto, appare in TV per chiedere di vedere sua nipote: Supergirl la raggiunge ma, invece di darle il ramoscello d'ulivo, la attacca. La battaglia si conclude con la sconfitta di Astra, ma Kara non ha il coraggio di ucciderla. Dopo averla imprigionata nel DEO, è costretta ad interrogarla, scoprendo che Astra fu arrestata, su Krypton, dopo aver ucciso una guardia di sicurezza mentre tentava di dimostrare che il pianeta stava per esplodere, e Alura usò l'affetto che lei provava per Kara come esca. La scoperta è un durissimo colpo per l'eroina.

Nel frattempo, lei, Winn e Jimmy sono riusciti a piazzare una cimice nel computer di Derek, membro del consiglio della CatCo che vuole sabotare Cat. Esaminando le e-mail, scoprono che ogni mese Cat dona un quantitativo in denaro ad un certo Adam Foster di Opal City: Kara chiede spiegazioni al suo capo, che rivela che Adam è il suo primo figlio, avuto mentre stava creando la CatCo e che lei mandò a vivere con il padre, rifiutando una battaglia legale credendo che non l'avrebbe cresciuto bene. Decisa a dimettersi dalla guida dell'azienda, appena in tempo Winn, Jimmy e Lucy riescono a trovare le prove per incastrare Derek, che viene quindi licenziato dalla CatCo ed inquisito: Cat mantiene così il suo ruolo.
Alex riguarda le registrazioni del combattimento tra Astra e Kara, e capisce che la donna si è fatta battere appositamente. Si scopre che il suo arresto era un diversivo per distrarre il DEO mentre gli altri kryptoniani attaccando le Lord Industries.

Winn rivela a Jimmy di essere innamorato di Kara, mentre Cat capisce che lei è Supergirl. La ragazza, quindi, si reca alle Lord Industries per combattere i kryptoniani, fino a vedersela con Non, il marito di Astra, con cui inizia a combattere.

Il miglior episodio di Supergirl sinora. Pochi dubbi a riguardo.
Finalmente una sceneggiatura che analizza per bene i personaggi. Finalmente una regia che sa equilibrare azione e dramma, prendendo anche spunto da Man of Steel (la scena di combattimento tra Kara e Astra).
Certo, non si può avere tutto: Laura Benanti continua a recitare in maniera scabrosa, e Non ha un poco condivisibile accento britannico, ma sono peccati veniali.
In questo episodio assistiamo ad un crescita di Kara Zor-El senza pari. La giovane è messa incontro a numerose sfide: decidere se uccidere sua zia, sangue del suo sangue, comprendere il rapporto con la madre che le manca da anni, essere scoperta da Cat Grant. Melissa Benoist, che troppo poco elogio per il suo lavoro, è capace di rendere credibile ed efficace il suo personaggio, rappresentazione di chi si sente pieno di dubbi per il suo futuro e nel rapporto con la sua famiglia.
Assistiamo anche ad un'evoluzione in Winn, che finalmente ammette di essere innamorato dell'amica e che ha anche la benedizione di Jimmy, che lo sprona a tentare un approccio con lei. I due ci potrebbero donare scene di discreto bromance in seguito.
Cat Grant, il personaggio meglio scritto della serie, riesce, grazie ad un'ottima Calista Flockhart (verso la quale ho persino sentito critiche, sul serio) che riesce a catturare il personaggio nelle sue differenti sfaccettature: cinica leader, lavoratrice infaticabile, madre affettuosa ma disfunzionale, donna piena di scheletri nell'armadio. Sono molto curioso di sapere come sarà sfruttata la sua scoperta: la sua segretaria è l'eroina di cui tutti parlano. Il loro rapporto potrebbe evolvere meravigliosamente.
Inoltre, chissà quando Henshaw rivelerà il suo segreto a Kara: credevo lo avremmo visto già in questo episodio. Questo suo nuovo modo di fare più gentile e paterno mi sembra molto più naturale, per David Harewood, attore che devo ammettere di aver scoperto solo con questa serie, ma che mi ha convinto rapidamente. J'onn J'onnz (a proposito, sapete chi è, vero?) potrebbe essere il valore aggiunto della seconda parte di stagione.
Infine, tanti complimenti alla conclusione dell'episodio, che ci farà avere enorme curiosità verso il ritorno della serie in gennaio.

Chiudiamo con i soliti riferimenti ai fumetti:

  • Il figlio maggiore di Cat Grant abita a Opal City, città esistente solo nell'Universo DC ed in cui abita e agisce l'eroe Starman.
  • Il figlio di Cat si chiama Adam Foster. Non riesco a trovare un personaggio con questo nome nei fumetti, anche se esiste un certo Stormy Foster, eroe della Golden Age (riapparso nella moderna Terra-2) con il nome di The Great Defender. Tuttavia potrebbe essere un caso, considerando che Foster è un cognome molto diffuso nei paesi anglofoni.
  • Non, il marito di Astra, è un personaggio apparso inizialmente in Superman II come un sottoposto di Zod. Nel 2007 fu inserito nei fumetti nello stesso ruolo, venendo mostrato come un enorme e brutale kryptoniano: Non è uno scienziato, un climatologo di krypton, che venne lobotomizzato per via delle sue idee e imprigionato. Liberatosi dalla Zona Fantasma, fu cooptato da Zod per combattere Superman.
Con questo è tutto, Supergirl torna a gennaio, a presto!



Salutiamo gli amici di Melissa Marie Benoist, Supergirl serie TV Italia,  e Supergirl Italia Telefilm Lovers,  Series Generation, Fantasy Italia,  Telefilm, film, music and more, Serie TV la nostra droga, The Fault in our series, e Incondizionato amore per le serie TV.  



ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Klaus Heller

0 commenti: