LEGENDS OF TOMORROW - Recensione S01E04, "White Knights"



Legends of Tomorrow è già andato in onda lunedì in Canada, ma noi non mangiamo con lo sciroppo d'acero, quindi la recensione segue la programmazione americana.
Stavolta, le nostre Leggende si recano nel 1986, all'apice della Guerra Fredda. Cosa troveranno, nel tentativo di eliminare ancora una volta Vandal Savage?


L'episodio è stato scritto da Sarah Nicole Jones e Phil Klemmer e diretto da Antonio Negret,
Giudizio: 6.5/10


Rip Hunter è venuto in possesso di un file top-secret del governo americano su Vandal Savage, per lo più secretato. Per questo, le Leggende devono trovare l'originale, stampato nel 1986, infiltrandosi nel Pentagono. Nonostante una serie di incidenti (Firestorm che fa scattare l'allarme, Hawkgirl che va in berserk) riescono a recuperare il documento, che rivela che nel 1986 Savage risiedeva in Russia. Il gruppo si reca nell'Unione Sovietica, ma vengono trovati da Chronos, ancora sulle loro tracce. Questi fa schiantare la Waverider in una foresta siberiana.


La rabbiosa Hawkgirl


Per trovare Savage, il gruppo decide di persuadere Valentina Vostok, ingegnere atomico che lavora per lui. I tentativi di Ray di sedurla non funzionano, mentre Leonard Snart è tutt'altra cosa, e pur non riuscendo a guadagnare informazioni, le ruba il pass per lo stabilimento atomico ove lavora ed il portafogli. Rip viene contattato da un Signore del Tempo che vuole convincerlo a lasciare la sua missione, ma si rivela una trappola di Chronos: l'intervento degli altri membri del team gli salva le penne. Jefferson rimane però ferito, e se la prende con Martin Stein, affermando che tutte le sfortune che gli sono capitate dipendono da lui, che si comporta come suo padre pur non avendone diritto; Stein, in realtà, è solo preoccupato perché non vuole che un suo compagno muoia dopo Ronnie.
Nel frattempo, per prevenire le crisi di rabbia di Hawkgirl, Rip decide di farla addestrare da Sarah.

Stein si introduce segretamente nello stabilimento atomico di Savage e scopre che stanno tentando di creare un Firestorm russo; per impedirlo, decide di assorbire l'energia atomica di una nuova versione della Matrice della Creazione. Snart, Rory e Ray Palmer intervengono per dargli una mano, il team viene ingannato da Valentina Vostok, che si scopre essere il capo del progetto ed alleata consapevole di Savage. Heatwave, Atom e Stein vengono catturati, sebbene la Matrice venga resa inoffensiva e presa da Snart, che si salva. Ora la missione diventa liberare il team dalle grinfie di Savage.

Stephanie Corneliussen è Valentina Vostok


Se fotocopiassi le recensioni fatte dei precedenti episodi e le incollassi qui, notereste che non c'è differenza.
In Legends of Tomorrow continuo a vedere quanto già detto precedentemente: una serie action che non si prende sul serio, con un discreto umorismo, ma con zero profondità.
In questo episodio finalmente abbiamo avuto un po' di sviluppo di Jefferson Jackson, personaggio finora usato poco e male, soprattutto però grazie a Martin Stein, il cui interprete Victor Garber è eccezionale come al solito. La sua decisione di sacrificarsi per il bene del team e soprattutto di Jefferson è stato un momento davvero toccante e reso con giustezza.

Ma non ho visto molto altro di altrettanto interessante.
La rabbia di Hawkgirl è stato un espediente per aggiungere minuti alla puntata veramente cacciato fuori dal nulla: e sì che Kendra anche nei fumetti ha problemi del genere (il soprannome dei falchi è "The Savage Hawkman/Hawkgirl"), ma possibile che salti fuori dopo tutto questo tempo?
E poi, perché solo adesso i Signori del Tempo si preoccupano di cercare il contatto con Rip Hunter?
Non avrebbero potuto trattenerlo già dal momento in cui si è dimesso, dato che sapevano avrebbe fatto ciò che ha fatto?
Miller affascinante come al solito (e vuoi che la Vostok non si innamori di lui?), e per altro, a pensarci bene, sembra davvero credibile come russo. Non vorrei sembrare stereotipato, ma mi viene da dire che solo lui avrebbe potuto interpretare Capitan Cold. Inoltre, mi ha fatto piacere vedere un po' più di utilizzo per Mick Rory, il nostro Heatwave.
Terminiamo con Valentina Vostok: Stephanie Corneliussen è una bellissima e brava attrice, gelida e perfetta per la parte; inoltre il suo accento russo è davvero credibile, seppure un po' stereotipato. Anche se avrebbero potuto tingerle i capelli, visto che nei fumetti è bionda, ed il risultato avrebbe attirato decisamente più maschietti.

Con questo è tutto, Legends of Tomorrow torna la prossima settimana!

Salutiamo gli amici di Legends of Tomorrow ItalyThe Amell Mania, Stephen Amell ItaliaArthur Darvill ItaliaFantasy ItaliaCrazy Stupid Series,  Wentworth Miller-Michael Scofield ItaliaWentworth Miller Italian Fans e Wentworth Miller Italia 


ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, The Blacklist e Legends of Tomorrow. Per Hawaii Five-O e The Blacklist ci servono anche RECENSORI."

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Klaus Heller

0 commenti: