THE FLASH - Recensione S02E12, "Fast Lane"



Per fortuna non stiamo parlando del pay-per-view omonimo della WWE, che si prevede essere uno dei peggiori spettacoli dell'anno per un appassionato di wrestling.
Fast Lane è il dodicesimo episodio della seconda stagione di The Flash, in cui vedremo il nostro eroe contro un nemico da asfaltare. E pare ci saranno novità da Terra-2.


L'episodio è stato scritto da Kay Yu Wu, Joe Peracchio e Brook Eikmeier e diretto da Rachel Talalay.
Giudizio: 6.5/10



La notte in cui esplose l'acceleratore di particelle, un giovane ladruncolo, Joey Monteleone, venne gettato da due suoi compagni in una fossa di asfalto bollente. Due anni dopo, quel ragazzo ne fuoriesce come una creatura per metà uomo e per metà asfalto: Tar Pit, che trova ed uccide il primo dei suoi due aguzzini.



Mentre Barry indaga su questo caso, Harrison Wells ha creato uno strumento per assorbire la velocità di Flash mentre lui corre, e lo ha applicato sotto il simbolo della tuta. Nel frattempo, Iris rimprovera suo padre per non fare nulla allo scopo di impedire a Wally di correre nelle gare di automobili clandestine; la ragazza decide così di mettersi in proprio, documentando una corsa e minacciando l'uomo che vi è dietro di rivelare tutto a polizia e giornali se non le termina.
Barry, nel frattempo, affronta Tar Pit, che ha già ucciso uno dei suoi due ex compagni: riesce a salvare l'altro, ma questi ha troppa paura per parlare. Durante l'azione, Wells ha rubato un po' di velocità a Flash e ne fa dono a Zoom (qui sopra), ma questi afferma di averne ricevuta poca.


Indagando sul caso di Joey, il team riesce a risalire ai due compagni del manigoldo, e scoprono che anche l'organizzatore delle corse clandestine su cui Iris sta indagando è coinvolto. Tar Pit si presenta quindi ad una corsa per ucciderlo, ma Flash salva la situazione, sebbene Iris rimanga gravemente ferita. Pur salvandosi, Barry non riesce a capire come sia potuto succedere, ed afferma di sentirsi troppo lento. Wells è costretto a confessare di essere stato lui a rubargli la velocità per salvare sua figlia, e Joe, dopo averlo sentito, lo mette in una cella. Poco dopo, il gruppo organizza un piano per abbattere Tar Pit, usando un esplosivo all'idrossido di azoto.

Barry, pur odiando Wells per quello che gli ha fatto, capisce che c'era del buono nelle sue intenzioni. Dopo averne parlato con il team, decide di partire per Terra-2 assieme a lui per salvare Jesse.



Episodio un po' così così per The Flash.
C'è molto poco da dire su questa puntata. Dopo le tantissime novità dello scorso episodio, stavolta ci troviamo davanti, invece, poco più di un filler.
Logico, per cui, concentrarsi un po' sui West, personaggi presi un po' poco in considerazione negli ultimi tempi. Joe vuole creare un buon rapporto con il figlio appena conosciuto, anche se questo attira le ire di Iris, che crede che il suo chiudere un occhio sulle gare clandestine sia un'indulgenza: mai la ragazza ha avuto più ragione, dato che quasi le costerà il cuore. Se non altro, pare che il giovane Wally tenterà finalmente di diventare un po' più responsabile (magari finalmente lo scriveranno anche bene). Mi è piaciuto, poi, vedere Iris comportarsi in maniera così determinata e coraggiosa, reminiscenze della Iris "tosta" dei fumetti originali, un po' alla Lois Lane. Anche se alla fine, non si è capito se qualcuno andrà effettivamente in prigione per ciò che è successo.
Tar Pit (nell'immagine poco più sopra) è stato animato abbastanza maluccio, e in generale è un nemico di cui ci scorderemo in fretta; non che sia una gran perdita, senza dubbio.
Infine, ho trovato un po' frettolosa la gestione della situazione Wells. Harrison confessa la situazione, viene rinchiuso in una cella, poi subito dopo decidono di aiutarlo. Mi sembra un po' campato per aria; in una situazione normale, questa sottotrama avrebbe richiesto almeno un episodio intero, invece che appena venti minuti. Se non altro, potremo finalmente vedere Terra-2 nella sua interezza, e non solo nei flashback. Inoltre, ho ancora una curiosità: cosa ha fatto Wells con il cervello della Tartaruga? E se lo usasse per ottenerne poteri?

Ci sono stati riferimenti ad altre opere:


  • All'inizio dell'episodio, Barry cita la canzone Girls chase boys di Ingrid Michaelson.
  • Tar Pit, anche nei fumetti, è Joseph "Joey" Monteleone, fratello del Kingpin del crimine Jack Monteleone. Inizialmente, possedeva una forma astrale che gli permetteva di controllare gli oggetti a distanza; i suoi poteri poi evolsero fino a trasformarlo una massa informe di asfalto bollente.





ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, The Blacklist e Legends of Tomorrow. Per Hawaii Five-O e The Blacklist ci servono anche RECENSORI."

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Klaus Heller

Posta un commento