LEGENDS OF TOMORROW - Recensione S01E11, "The Magnificent Eight"



Se Tarantino, con i suoi Odiosi Otto, sperava di vincere l'Oscar, altrettanto non può dire la CW con i suoi Magnifici, che probabilmente non verranno presi in considerazione neanche per gli Emmy. Tuttavia, neanche a loro interessa più di tanto. Quello che interessa a noi, invece, è sapere cosa ci fanno le nostre Leggende nel Vecchio e Selvaggio West.

L'episodio è stato scritto da Greg Berlanti e Marc Guggenheim e diretto da Thor Freudenthal.
Giudizio: 7.5/10


Per evitare di essere raggiunti dai Cacciatori dei Signori del Tempo, il team decide di rifugiarsi nel Vecchio West, nell'anno 1871, sperando di non dare nell'occhio. Sfortunatamente, il gruppo finisce con il venire coinvolto in diversi problemi: Kendra incontra una donna che le fa tornare alla mente strane memorie, Martin decide di aiutare una donna il cui figlio sta morendo di tubercolosi, ed il resto delle Leggende viene coinvolto in una rissa da bar che attira l'attenzione del rinnegato Jonah Hex. Questi afferma di aver capito che loro provengono da un altro tempo, poiché ha in passato conosciuto un crononauta: Rip Hunter.




Apparentemente, Hunter fu inviato nel 1866 nel Vecchio West e fece conoscenza con Hex (a sinistra), ma a causa di un problema causato dalla Stillwater Gang non poté ripartire. Questa banda di criminali ora sta tormentando anche Salvation, dove il gruppo si trova. Hex chiede un aiuto, e tutto il gruppo è felice di darglielo, tranne Hunter, tormentato da uno dei suoi più grossi fallimenti: mentre era nel 1866, non riuscì ad impedire l'incendio di Culvert, Oklahoma, causato proprio dagli Stillwater.
Nel frattempo, Kendra, assieme a Sarah, ritrova la donna di cui sopra, scoprendo che è una versione passata di sé stessa: essa le rivela che anche lei è stata sposata con un Hawkman, Hannibal Hawkes, ma questi fu ucciso da Vandal Savage. Aggiunge che ora vive in isolamento, poiché tutti coloro che verranno amati da lei, ad eccezione di Hawkman, sono destinati a morire. Le sue parole preoccupano Kendra, desiderosa di avere una vita felice con Ray Palmer.


Il gruppo tende un agguato contro gli Stillwater, rapendo il loro leader, ma Jefferson viene catturato. Decidono quindi di organizzare un duello di mezzogiorno per ottenerne la liberazione: inizialmente dovrebbe essere Ray ad affrontare Jeb Stillwater, ma poi è Rip ad offrirsi. Questi vince facilmente il duello, ma non c'è tempo per festeggiare, poiché il gruppo viene raggiunto dai Cacciatori del Tempo. Nonostante riescano a liberarsene, Mick scopre che verrà mandata contro di loro la Pellegrina. Mentre Martin viene a sapere che il bambino guarito dalla tubercolosi è H. G. Wells, Mick spiega che la Pellegrina è la migliore assassina dei Signori del Tempo, il cui lavoro è uccidere le versioni giovani dei bersagli designati, in modo da cancellarli dall'esistenza.

I Cacciatori

Episodio senza particolari velleità, ma che riesce a divertire notevolmente.
Forse, se questa serie si fosse sviluppata solo con una trama verticale, senza la questione di Vandal Savage, sarebbe stata molto più divertente. Immaginatela come se le Leggende dovessero trovare un fuggitivo attraverso il tempo: permetterebbe di visitare diverse e numerose differenti dimensioni temporali.
Comunque sia, Jonathon Schaech è un ottimo Jonah Hex. Magari non è grosso quanto l'originale, ma è decisamente un'interpretazione più vicina al fumetto ed appassionata di quella di Josh Brolin (che forse fu il meno peggio del film). La sottotrama della sua conoscenza di Rip Hunter è stata decentemente sviluppata, e mi è piaciuto poter sapere un po' di più sulle precedenti missioni di Rip, cosa che non viene mai esplorata in questa serie.
Molto carina anche la sottotrama di Martin Stein, che ancora una volta sottolinea la forte umanità di quest'uomo e l'abilità di Victor Garber nel saperlo interpretare. Divertentissima, poi, la scena con Leonard Snart nel saloon.
In generale, dobbiamo ringraziare molto la regia di Thor Freudenthal, che con le serie legate ai supereroi riesce a dare il suo meglio.
Il confronto con i Cacciatori è stato però deludente. A giudicare da quello che era stato detto nella scorsa puntata da Mick Rory, credevo sarebbero stati una minaccia molto seria, che avrebbe inseguito i nostri per molte puntate; invece, vengono messi fuori gioco in neanche cinque minuti nel finale dell'episodio. Ora vedremo che tipo di minaccia sarà questa misteriosa Pellegrina.
La sottotrama di Hawkgirl non ha avuto senso, considerando quel che per altro aveva detto Rip in precedenza, di non incontrare i propri sé stessi nel passato; considerando la particolare situazione di Kendra, questo non dovrebbe risultare in problemi temporali? Ad ogni modo, non fa che confermare il mio sospetto che Ray tirerà le cuoia prima della fine della stagione.

Questi sono i riferimenti ai fumetti ed altre opere:

  • Di Jonah Hex, l'eroe del Far West, ho già parlato qui.
  • Un personaggio di nome Maritza Blackbird, che usa come nome in codice Pilgrim (Pellegrina), appare nell'universo Wildstorm, una dimensione alternativa rispetto all'universo DC. Era un membro dei WildCATS in possesso di incredibili capacità fisiche. Tuttavia, non è legata ai Signori del Tempo, e probabilmente è solo un'omonimia.
  • Hannibal Hawkes è il supereroe del West conosciuto come Nighthawk. Spesso veniva aiutato da Cinnamon, un'abile pistolera, poi divenuta la sua compagna. In tempi recenti, si è scoperto che Hawkes era un discendente di Khufu, che si sarebbe poi reincarnato in Carter Hall, e quindi Hawkman. A differenza di quello che suggerisce la serie, però, Nighthawk era un umano normale, e non possedeva le caratteristiche di Hawkman (come le ali o le memorie delle vite passate).
  • Martin Stein guarisce dalla tubercolosi un giovane Herbert George Wells, dando l'idea che il piccolo si ispirerà alla battaglia delle Leggende e alla Waverider per scrivere i suoi famosi romanzi di fantascienza, tra cui il celeberrimo The Time Machine. Tuttavia, H. G. Wells risulta non aver vissuto al di fuori della Gran Bretagna nel 1871, anzi, note biografiche riportano che Wells avrebbe iniziato a leggere nel 1874, all'età di otto anni, dopo essersi rotto una gamba. Non ebbe mai la tubercolosi. Sua madre, comunque, era davvero Sarah Neal.
  • Ray Palmer, quando viene nominato sceriffo di Salvation, si fa chiamare John Wayne. E se non sapete di chi si sta parlando, beh... Sicuri di venire dalla Terra?
  • Il titolo dell'episodio fa riferimento al film The Magnificent Seven, film del 1960 di John Sturges.
Con questo è tutto, Legends of Tomorrow torna la prossima settimana, a presto!


Salutiamo gli amici di  Legends of Tomorrow ItalyTelefilm Lovers,  Series Generation,Arthur Darvill ItaliaFantasy ItaliaCrazy Stupid SeriesEmily Bett and Caity Lovers,  Wentworth Miller-Michael Scofield ItaliaWentworth Miller Italian FansSerie TV la nostra droga e Wentworth Miller Italia Talk About Telefilm CaptainCanary - Sara & Snart
 Sara Lance & Leonard Snart - CaptainCanary Italia 


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Klaus Heller

0 commenti: