OUTLANDER - Nove buone ragioni per vedere la serie!


Considerando le tante serie tv che popolano i nostri schermi, è facile perdersi in questo mare e non vederne una che merita davvero.
Si tratta di Outlander!






Siamo alle porte di una nuova stagione per una delle serie più amate del piccolo schermo: Outlander!

Ma....perchè vale la pena guardarla?


1. E' una distorsione fantastica della storia con continui appigli alla realtà.
Si, ci sono elementi di fantasia in Outlander: c'è un viaggio indietro nel tempo, un amore super sexy al centro della trama, ma la serie mette la storia al di sopra di tutte le altre cose, sostenuta anche dai magnifici costumi risalenti alle varie epoche creati da Terry Dresbach.
Nella seconda stagione, poi, la storia avrà ancor più importanza: Claire e Jamie saranno a Parigi per fermare Prince Charles Stuart dall'istigare la rivolta giacobita, che avrà il suo culmine nella battaglia di Culloden. Molta dell'accuratezza storica e della dedizione per i dettagli viene dall'autrice Diana Gabaldon, che ha dato un grande contributo alla trasposizione sullo schermo.

2. Non è solo una storia d'amore.
Outlander è molto più che una semplice storia d'amore messa al centro della trama. La prima stagione ha spinto Claire e Jamie ad innamorarsi e questo è stato il trampolino di lancio per una serie di avventure vissute insieme. Nella seconda stagione, la loro complicità continuerà nell'impedire la battaglia di Culloden, cosa che li farà passare attraverso gli intrighi della corte francese del 18° secolo e poi, di nuovo, sui campi di battaglia della Scozia.


3. Ronal D. Moore è l'artefice di questa serie.
Ron Moore (Battlestar Galactica) è considerato uno dei migliori autori di show di fantascienza. Infatti, anche in Outlander egli mette la stessa bravura nella storia e nel viaggio nel tempo. Ron prende sul serio i libri della Gabaldon e usa la sua umanità per esplorarne i lati oscuri. Inoltre, egli prende spunto anche per fare commenti sulla politica e altri importanti argomenti.

4. Outlander non ha paura dell'oscurità.
Chi ha assistito al finale della prima stagione può confermare che questa serie tv ha il coraggio di scavare anche nei lati oscuri della mente e dell'anima, elevando, così, la trama e i colpi di scena. Tutto questo avrà un impatto forte sui personaggi nei nuovi episodi e darà un valore a tutte le loro azioni.


5. Si diletta nelle arti magiche.
Una delle migliori storyline della prima stagione ha riguardato il modo in cui gli scozzesi del 18° secolo reagivano alle arti apparentemente magiche di Claire (infermiera in prima linea durante la Seconda Guerra Mondiale), che cercava solo di alleviare i loro disturbi.
Per questo, è stata considerata una strega e la relativa narrazione e le scene l'hanno resa un personaggio ancor più vincente.

6. Tobias Menzies è una forza da non sottovalutare.
Tutti e tre i personaggi centrali di Outlander (e gli attori che li interpretano) sono fantastici e potremmo scrivere tanto su di loro, ma Tobias Menzies, in particolare, ha recitato in maniera egregia nella prima stagione. Egli impersona Frank Randall (il primo marito di Claire), uomo gentile e premuroso, e il suo sadico antenato Black Jack Randall. Tobias ha reso quest'ultimo ancor più cattivo di quanto si possa immaginare, in scene crude e violenti che il nostro stomaco ancora ricorda.


7. Il viaggio nel tempo non finisce.
Non vogliamo spoilerare ulteriormente, ma è sufficiente dire che in Outlander il viaggio nel tempo è un espediente narrativo che continuerà anche nei nuovi episodi. Non solo Claire farà ritorno al '900, ma ciò le servirà per sapere cosa avverrà e come evitarlo. Non entriamo troppo nei dettagli, diciamo solo che i fans dei viaggi nel tempo avranno modo di divertirsi.

8. La seconda stagione sarà gloriosa.
Se nella prima stagione gli esterni girati in Scozia hanno dato fascino alla serie, nella seconda saremo trasportati nella Francia del 18° secolo, pronti a catturare un momento glorioso che fu quello della corte di Luigi XV. Claire e Jamie portano avanti un piano politico, quindi trascorreremo molto tempo tra aristocrazia, costumi elegantissimi e set mozzafiato. Ma non sarà tutto sfarzo e glamour: Claire troverà conforto nelle zone meno "brillanti" di Parigi, in scene toccanti.


9. Outlander migliorerà sempre più.
I 16 episodi della prima stagione hanno fatto da base per lo sviluppo della storia. Personaggi fondamentali come Murtagh, Jenny e Geillis non saranno dimenticati, ma avranno un ruolo più avanti nella trama. C'è molto materiale su cui lavorare: ciascuno degli 8 libri di Diana Gabaldon ha un tono e una prospettiva diversi. Pertanto, la seconda stagione sarà diversa ma migliore. In fondo, lo scopo dei nuovi episodi è quello di salvare il futuro dal passato: cosa c'è di meglio?

                                                                                                               Lidia

                                                                                                                                              www.ign.com 

Saluti agli amici di MultifandomisawayoflifeTelefilmLoversSassenachTelefilmFilmMusic-and-MoreSamHeughanItalianFansSerie-tv-la-nostra-drogaanglophilegirlsdiarycrazystupidseriesMultifandomTelefilmGenerationtalkaboutelefilm

 
SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Lidia Lyn

0 commenti: