THE 100 - Recensione 3.10 "Fallen" [+ promo 3.11 "Nevermore"]


E’ una serie difficile da guardare questa, sotto certi aspetti. A volte è difficile relazionarsi con ciò che accade, ma essa ha un certo impatto e crea decisamente idee contrastanti. Voi cosa ne pensate? Continuate a leggere e ditemi se concordate con me.



Allora, parto con il presupposto che non sono contenta, per diversi motivi. Ma iniziamo con l’elefante nella stanza: Bellamy Blake. Chiunque abbia letto le mie recensioni sa quanto in realtà io tenga a questo personaggio, sa quanto io creda in lui. Bene, ha fatto una gran cazzata, ma non ha ucciso Lincoln, non lo avrebbe mai fatto. Anzi, dopo essersi reso conto della sua stupidità è addirittura corso in soccorso delle persone che ama, se poi non gli è stata data la possibilità di aiutare si parla di altro. Octavia aveva tutto il diritto di essere arrabbiata, avrebbe potuto sfogarsi, ma non nel modo in cui è avvenuto. Si parla di violenza, anche in questo caso, e la cosa che mi destabilizza è che molti siano stati contenti di tutto questo. Picchiare un uomo inerme, bloccato da delle catene, che rifiuta aiuto e subisce violenza GRATUITA non è una cosa su cui gioire, se fosse successo ad una donna avremmo tutti gridato allo scandalo e ci sarebbero state le rivolte. La violenza è sbagliata in ENTRAMBI i casi.

Che poi Bellamy abbia fatto il cretino e si debba vergognare delle sue azioni è un discorso diverso e lo stiamo dicendo dalla quarta puntata. Smettiamola quindi di capire fischi per fiaschi.

Un’altra cosa abbastanza incomprensibile riguarda Bryan e Monty: loro sono stati perdonati immediatamente e loro erano dalla parte di Pike, ma Bellamy – che aiutato come loro – continua ad essere l’uomo brutto e cattivo, il nemico. Frutto di lazy writing è dire poco. Non è giusto che lui debba soffrire costantemente, mentre gli altri possano essere perdonati immediatamente e questo sia dai fan che all’interno della storia. Bellamy ha salvato, alla fine, la situazione nuovamente d’altronde e io ancora mi chiedo come Kane e Octavia non abbiano fatto a capire le sue intenzioni sin dall’inizio: dopo aver cercato di salvarli, per quale motivo avrebbe dovuto aiutare Pike di nuovo? Allora, o siete cretini o siete cretini.
La cosa che mi ha destabilizzato di più è che nonostante tutto, nonostante abbia salvato tutti ancora una volta, sia risultato ancora come il cattivo della situazione. Non un grazie, ne una pacca sulla spalla, no ulteriori accuse secondo le quali se avesse fatto tutto questo per sua sorella sarebbe stato sbagliato. Questo dimostra che neanche le persone che lo dovrebbero conoscere, non lo conoscono realmente. 


Bellamy darebbe tutto per la sua famiglia e tutti loro sono la sua famiglia, lo sono diventati e lui darebbe tutto per loro e – infatti – lui stesso è il primo a dire a Monty che lui è parte della famiglia e supereranno tutto insieme. Insieme, come hanno sempre fatto. Spero davvero la situazione migliori perché, nonostante le cavolate fatte, il cuore di Bellamy non è cattivo, anzi tutt’altro. E comunque, finalmente Pike se lo presi. SE LO SONO PRESIIII!

Raven, nel frattempo, è in lotta con se stessa e con il chip che ha preso. A.L.I.E. è il nemico e Raven lo ha capito e credo mai frase più vera sia stata detta nello show: “[Raven] è più forte degli altri [poracci, aggiungerei]”. Raven è forse il personaggio più forte della serie, ha dovuto affrontare così tanto e non si merita tutto il dolore che sta provando. Non si merita di dimenticare Finn [rest in peace, Finnolo], non si meritava di perdere tutti gli aspetti positivi della sua vita perché alla fine la vita è questa: se si viene abbattuti, ci si rialza perché un giorno the sun will rise again [Grey’s docet.]

Raven è stata così intelligente da trovare un modo per distruggere il chip e questo ha spaventato così tanto ALIE da portarla a distruggere Raven fisicamente e psicologicamente. ALIE riesca addirittura a prendere pieno controllo del suo corpo [CHE GRANDE LINDSEY MORGAN RAGAZZI] e per spronare la nostra super eroina Abby, ALIE taglia i polsi di Raven in quanto Abby per salvarla avrebbe accettato di prendere il chip. Ora, molti si sono lamentati di questa scena di autolesionismo – perché si, era autolesionismo – ma non credo sia niente di nuovo all’interno della serie. Sbagliatissima come cosa, un messaggio che può risultare altamente sbagliato, ma qualcosa che nella serie è accaduto più volte.

Abby, ad ogni modo, accetta di prendere la pillola e a fine puntata notiamo quanto lei sia ormai influenzata dalla presenza di quel mostro senza sentimenti nella sua testa. Jasper, che povero bambino non ha fatto altro se non cercare di proteggere Raven per tutto l’episodio, capisce la situazione, stordisce la povera piccola (grazie Jasper per aver protetto il cupcake del fandom) e una volta sul rover cerca di asfaltare Arkadia per portare in salvo Raven. A questo punto, spunta una Clarke (con dei nuovi capelli, finalmente)  alla ricerca di Lincoln. Ora, Jasper voce del fandom quando zittisce Clarke e rettifico: la frase più vera dello show è stata questa àSuddenly you don’t understand what death means?

Grazie Jasper per queste meravigliose perle.


Comunque, se ci siamo levati Pike dalle pal*e, giustamente qualcun altro ce le doveva rompere ed ecco che Arkadia è infestata dagli zombi— ehm, scusate, volevo dire dai cretin – scusate ancora, dai seguaci di ALIE. Alla fine, fatto trenta facciamo anche trentuno, no?
Voglio concludere la recensione parlando di Murphy: sicuramente, con Raven, uno dei personaggi più svegli della serie, in quanto ha saputo sfruttare al meglio la sua posizione. Ontari è un personaggio strano, non si riesca ad inquadrarlo. E’ solo una bambina, ha paura anche lei, ma incute terrore ed usa la violenza perché alla fine i Grounders hanno sempre vissuto così. Se per gran parte dell’episodio si può anche cercare di capirla, nel momento in cui si arriva alla scena del letto si perde tutta la concezione del suo essere bambina: costringe il nostro Muffin ad andare a letto con lei. 

Ora, non me ne frega niente di ciò che è stato detto da parte degli autori, ma quella è una
situazione di stupro. La scelta per Murphy non c’era: o vieni a letto con me oppure muori. Certo, lo “ha fatto per sopravvivere”, ma non si può parlare di un rapporto consensuale. Murphy non ha avuto scelta, nada. Se usato bene, tutto ciò può far passare un grande messaggio in quanto spesso quando si sente la parola stupro la sia associa alle donne e mai agli uomini, quando in realtà lo stupro può avvenire anche in questo senso, se poi – però – la si lascia passare come una scena di sesso random, si passa un messaggio assolutamente sbagliato. Una cosa del genere non dovrebbe accadere a nessuno, a NESSUNO, e sicuramente non ad una persona che ha già dovuto subire aggressioni su aggressioni di suo e che sicuramente merita altro e non questo.

Concludo dicendo un paio di cose: 
1)      La serie parla di violenza, di morte, di orrore e ci sta che tutto questo venga inserito, ma molti si sono lamentati del fatto che THE CW non abbia avvisato prima della messa in onda. Questo tipo di violenze devono essere pre-annunciate in quanto molti potrebbero rimanerne scossi. Non si parla di qualcosa di leggero, ma di qualcosa di davvero pensante. Auto-lesionismo, stupro, violenza domestica (se così la vogliamo definire) e morte non sono cose da prendere alla leggera, ma se trattate al meglio possono anche mandare tanti messaggi. (In questo caso, però, forse hanno esagerato).
2)     Thank God for Lindsey Morgan e Bob Morley. Hanno un gran talento e hanno reso questi due personaggi così veri e tangibili e io non potrei essere più fiera di loro due. Hanno retto la puntata – dal punto di vista recitativo – e meritano tanto. KUDOS.


Bene, ecco il promo della prossima puntata (REUNION BELLARKEE, OMG) e alla prossima recensione! 


GIOVEDI' 
Raven: Dove sono? 
Clarke: Come eliminiamo quella cosa dalla sua testa? 
Raven: Lasciatemi andare! 
Jasper: Raven non è più Raven. 
ALIE: Sai troppo. Non posso permettere che ti prendano. 
COMBATTERE
Raven: Anche tua madre è qui con me, Clarke. 
Clarke: Stai zitta! 
PER CONTROLLARE
Bellamy: Non possiamo permettere che la rabbia interferisca con ciò che abbiamo da fare. 
LA SUA ANIMA
Clarke: Sei morta. Ti friggeremo! 
Bellamy: Hey! Sta cercando di uccidersi. 
Clarke: E' la nostra unica possibiltà. 

Saluto alle affiliate -->Series Generation - Telefilm Film Music and More - Serie tv la nostra droga - Telefilm Lovers - Fantasy Italia - Multifandom is a way of life - DeCento - Le cose belle della vita sono a puntate - Bobby Morley Italia - Crazy Stupid Series - Multifandom - I'm gonna need a better reason. I can't lose you too - Bellarke "Chi siamo e cosa dobbiamo fare per sopravvivere sono cose diverse" 


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Isabel

0 commenti: