LEGENDS OF TOMORROW - Recensione 2x01 "Out of time"





Tremate, tremate, le Leggende sono tornate! Come, dite che quello era un altro film? Vabbè è uguale, non andiamo troppo per il sottile, in fondo nel mondo dei supereroi tutto è lecito. 
                                            
Cerchiamo di fare un riassunto di quello accaduto nella scorsa stagione: avevamo un immortale di nome Vandal Savage, che, geloso dell'amore tra il principe Khufu e la principessa Chay-Ara, (alias Hawkman e Hawkgirl ) voleva ucciderli a tutti i costi anche per mantenere la sua lunga vita (si direbbe prendere due piccioni con una fava, se mi passate il gioco di parole:)). Non contento di questo, aveva anche ucciso la moglie e il figlio di un Signore del Tempo (non QUELLO, ma diciamo un suo stretto ex collaboratore;)), un curriculum invidiabile per chiunque volesse assumerlo come serial killer, vi pare? 



I suoi capi, seppur riluttanti a modificare la timeline perchè questo avrebbe provocato danni ben peggiori (Barry Allen, stai ascoltando?), gli diedero una nave del tempo, la Waverider, con cui reclutare un esercito. I "candidati" per questa missione erano : due scienziati, di cui uno più giovane e più ricco, un ex giocatore di football diventato meccanico dopo un infortunio, una donna addestrata a combattere dalla Lega degli Assassini e riportata in vita dopo un bagno nel Pozzo di Lazzaro, le ultime reincarnazioni del principe Khufu e della principessa Chay-Ara, la quale però non ricorda nulla delle sue vite precedenti e infine, una coppia di criminali, uno con una pistola raggelante rubata agli Star Labs, l'altro invece con una che sparava fuoco. Proprio i tipi ideali vero? L'uomo che li aveva reclutati, tale Rip Hunter (nome cambiatogli quando diventò un Signore del Tempo, capitano della nave, li convince ad andare con lui a combattere contro Savage dicendogli che nel futuro da cui lui proveniva, loro sarebbero stati ricordati come delle Leggende. 



Lo sgangherato gruppo si rese presto conto che in realtà le cose stavano diversamente e che Rip li aveva solo sfruttati con lo scopo di compiere la sua vendetta personale nei confronti di Savage. Ma anche Rip a sua volta era stato ingannato e proprio dagli uomini a cui aveva giurato fedeltà, i Signori del Tempo, i quali erano stati sempre alleati dell'immortale perchè convinti che lui sarebbe stato l'unico a poterli salvare da un'invasione aliena riunendo il mondo sotto un' unica bandiera (voleva forse creare gli Stati Uniti di Savage?). Avevano manipolato Rip, spingendolo a ribellarsi, ordinando allo stesso Savage di uccidergli moglie e figlio per dargli una motivazione (grazie tante) .Tutto questo era stato possibile grazie ad un congegno chiamato Oculus, una specie di portale che gli aveva permesso non solo di sbirciare nel tempo, ma addirittura di modificarlo a proprio piacimento. Per distruggerlo uno di loro sacrifica la sua vita, dando modo ai suoi compagni di porre fine ai Signori del Tempo e a Savage. 





Tornati nel loro tempo, dopo l'addio dei due pennuti alla squadra, ecco presentarsi uno strano personaggio , di nome Rex Tyler, membro della Justice Society of America, che afferma di essere stato mandato da Mick Rory (il tipo con la pistola lanciafiamme) e li avverte di non salire sulla Waverider perchè sarebbero stati in pericolo.


Dopo questo lungo (e noioso) viaggio nel tempo arriviamo ai giorni nostri, dove troviamo nientemeno che il nostro amato Oliver Queen, che, oltre ad essere un vigilante, è anche diventato sindaco di Starling City, con tutti i doveri e i grattacapi che ne derivano. 
Come se non avesse abbastanza problemi, ecco che alla sua porta si presenta un giovane storico (ricorda un po'il buon vecchio Alaric di The Vampire Diaries nella sua versione da professore) l'archeologo Nate Heywood, affermando che le Leggende sono sparse per il tempo e che sarebbero in pericolo, poichè nel 1942 a New York è stato avvistato un UFO (la Waverider) proprio nel momento in cui la bomba atomica (che avrebbe dovuto essere inventata solo tre anni più tardi), causa un'esplosione subacquea.


Questo farebbe pensare che l'equipaggio potrebbe essere morto, ragion per cui, e per l'amicizia che lega Oliver a Sara e Roy, lui e Nate si mettono alla ricerca della nave scomparsa sott'acqua. Il primo, e l'unico membro del team presente è Mick, il quale è tenuto in una specie di sonno, chiamato stasi, in cui vengono rallentati momentaneamente tutti i processi vitali.
Al suo risveglio, ovviamente, come al suo solito, Mick non è di ottimo umore e, prima che Oliver gli spezzi un braccio, gli racconta quello che ricorda, ovvero che Rip, definito "l'inglesino rachitico" lo aveva messo al tappeto (molto imbarazzante per il povero Mick), dopo che erano stati in giro per proteggere la storia e riparare ai danni fatti dai Signori del Tempo. 


Per sei mesi non avevano avuto problemi, avevano anche salvato la futura dinastia francese impedendo l'omicidio di re Luigi XIII da parte di alcuni soldati , apparentemente al servizio del cardinale Richelieu, ma non certo appartenenti a quell'epoca. Le nostre Leggende però, ora diventati anche Signori del Tempo, non resistono al richiamo dei guai, come Mick non resisterebbe ad una bella rissa in un bar, soprattutto ora che non c'è la sua controparte, Sua Maestà Glaciale, a trattenerlo. 

Tornati sulla nave, mentre Rip fa la sua solita predica come un maestro che rimprovera i suoi indisciplinati allievi (uso dei superpoteri, eccessiva "familiarità" della regina con Sara) si sente un esplosione, definita un "tempo-moto" generato da un'onda d'urto (come un normale terremoto) proveniente proprio (guarda caso) dalla città Di New York nel 1942. 
I nazisti stavano bombardando la città, con l'evidente aiuto di un viaggiatore del tempo, dato che erano piuttosto in anticipo, e l'equipaggio vorrebbe salvarla dalla distruzione, ma ritorna il solito problema: non è che "disobbedendo" a Rex combiniamo danni peggiori? (Solo Barry non si è fatto questo scrupolo?) Ma cosa ci può essere di peggio?

Veniamo così a scoprire che il responsabile di tutto è Damien Darhk (ma non era morto per mano proprio di Oliver Queen)? Questa gente non vuole proprio saperne di morire, come si dice li cacci dalla porta, rientrano dalla finestra. Sara vorrebbe sconfiggerlo per vendicare la morte di sua sorella e Ray vorrebbe aiutarla, ma la ragazza è testarda peggio di un mulo e vuole fare tutto da sola. Che cattiveria, Ray è anche passato dal barbiere questa stagione, (non a caso Mick lo chiama BelliCapelli), ma sappiamo per chi batteva il cuore di Sara (Leo torna, sta casa aspett'a te) e quindi niente.


Proprio a causa di Darhk la guerra durerà due anni in più ma, leggendo i giornali dell'epoca, il team si accorge che Albert Einstein è scomparso poco prima del bombardamento (coincidenze? Io non credo, cit.Adam Kadmon). I due scienziati del gruppo, Stein e Palmer, decidono allora di rapire per primi il pover'uomo , per impedirgli di costruire la bomba e quindi volano fino a New York. 
Sara vorrebbe finalmente portare a termine la sua personale missione, uccidendo Darhk, ma Ray, che l'ha seguita conoscendo le sue intenzioni, la convince a rinunciare, finchè non avranno messo le mani sull'uranio. E' la seconda volta che qualcuno le impedisce di commettere un omicidio, forse perchè alla fin fine lei ha dei problemi ad essere un'assassina, come le aveva ricordato un certo Snart in passato?
Assicuratisi che Einstein sia al sicuro sulla nave, sembra però che gli avvenimenti non siano cambiati, lo stesso Einstein rivela che anche sua moglie è un fisico nucleare e quindi, i nazisti, avrebbero "chiesto" aiuto a lei per costruire la bomba. Fortunatamente, la corazza di Ray, senza la quale a detta di Sara, lui sarebbe solo un riccone ipocrita, è in grado di localizzare coloro che sono stati a contatto con l'uranio. 


C'è qualcuno però che non è contento del trattamento ricevuto da Rip, ovvero Jefferson, il quale pensa di essere sfruttato solo perchè potrebbe riparare i guasti a bordo (certo, in fondo non ci sono differenze tra una macchina e una nave temporale, ogni meccanico degno di questo nome lo sa), ma attraverso alcune domande rivoltegli proprio da Rip, capisce che in realtà gli sta insegnando tutto quello che deve sapere sulla nave, per poterlo sostituire un giorno. (Mi viene in mente "The Karate Kid, il film con Ralph Macchio che riceve un "addestramento" simile dal sig. Miyagi, forse anche Rip lo ha visto;)) A quanto dice Rip, il futuro potrebbe portarlo lontano da lì e ha bisogno di qualcuno che conosca la Waverider come le sue tasche.


A proposito della Waverider, tra le sue abilità sembra non ci sia quella di combattere sott'acqua (non è un sottomarino in fondo), perciò Rip decide che il modo migliore per evitare la distruzione della città e la perdita di molte vite sia quella di far entrare in collisione la nave con la bomba, ma non prima di aver messo al sicuro l'equipaggio tramite un dispersore temporale. (Ricordate che le nostre Leggende si erano sparse per le varie epoche? Ecco spiegato come e perchè). L'unico a rimanere sulla nave è Mick, perchè, essendo ferito, non avrebbe potuto reggere il viaggio, per cui viene "addormentato" da Rip ("ho sempre saputo di non piacerti" cit. Mick Rory) prima di sparire nel nulla.
Per recuperare le Leggende e capire anche dove sia finito Rip, non resta che far ripartire la nave, con Mick al comando, seppur ubriaco per le troppe birre che si era scolato. Oliver afferma di non avere tempo per questo genere di cose, ma chi meglio di uno storico, il Dott. Heywood, potrebbe aiutarlo?

Col suo aiuto finalmente il team è di nuovo riunito, ma non c'è ancora nessuna traccia di Rip, che però ha lasciato un un messaggio in cui esprime (strano ma vero) tutta la sua stima per l'equipaggio e li invita a continuare la missione perchè in pratica, l'unione fa la forza, e spera un giorno di rivederli.
Il pericolo della bomba per ora sembra scampato, grazie ad un "piccolo"cambiamento nella storia voluto dal dott. Heywood (dopotutto una sua utilità ce l'ha) che decide di tornare indietro nel tempo e convincere Einstein a dire a tutti che nella sua carriera ha avuto il sostegno di sua moglie, così lei, non sentendosi messa da parte, non aiuterà i nazisti.
Nonostante tutto, pero', sembra che non fossero contenti del lavoro di Darhk e minacciano quindi di ucciderlo, ma questo viene impedito dall'arrivo del vero alleato di Damien, che si rivela essere Eobard Thawne, il Reverse Flash. Con la sua apparizione, abbiamo conosciuto il 50% della neonata (per quanto riguarda la serie) Legion of Doom, aspettiamo con ansia che si faccia viva l'altra metà.



Finalmente i nostri eroi possono andarsene da NY ma, siccome, i problemi non finiscono mai, ad impedire il loro viaggio ci pensa l'arrivo di di un altro gruppo di supereoi che si fanno chiamare "Justice Society of America". 



COMMENTO FINALE: 

Devo dire che quest'episodio mi è piaciuto molto, Legends of Tomorrow riesce ad essere una serie leggera, divertente. La parte migliore sono i continui sfottò di Mick verso Roy "ma lo sentite quando parla" oppure "BelliCapelli". Roy stesso che si diverte con Martin all'idea di rapire Einstein, con quest'ultimo pazzo di gioia all'idea di conoscere il famoso fisico. Sara, nonostante sia stata addestrata dalla Lega degli Assassini, in realtà, non vorrebbe uccidere nessuno, a meno che non sia costretta, è ancora in lutto per la sorella e pensa di poter risolvere sempre tutto da sola. Jefferson è maturato molto rispetto alla prima stagione, anche lui ha imparato a fare squadra con il Dott. Stein anche quando non sono uniti in Firestorm, nonostante la differenza di età ognuno potrebbe imparare qualcosa dall'altro. Mick è stato il migliore secondo me in questo episodio, prima era sempre all'ombra di Snart (che vi ricordiamo tornerà finalmente nel quarto episodio di The Flash), presentato quasi come uno senza sentimenti, buono solo a dare pugni quando serve.

Questa volta invece ha avuto il suo riscatto, diventando il vero eroe della puntata, se non avesse creduto nelle sue capacità forse i suoi compagni sarebbero stati ancora dispersi. Anche su Rip ho da spendere una buona parola, se nella prima stagione aveva reclutato quelle persone con l'inganno, alla fine ha saputo essere un buon capitano, anche se non sempre sembrava contento di ciò che faceva l'equipaggio, ma del resto, proteggere il tempo non è una cosa da niente. Come dicevano in Spiderman "da grandi poteri derivano grandi responsabilità". Oliver Queen che si crossovera con le Leggende è sempre un bel vedere, anche senza il salmoncoso (come lo definisce una mia cara amica) . Il nuovo arrivato devo ancora inquadrarlo, vedremo in futuro se sarà all'altezza del compito che lo attende. Non so se introducendo anche la JSA gli autori abbiano messo troppa carne al fuoco, e non sappiamo ancora quali che intenzioni abbia questa "society", saranno amici o nemici delle nostre Leggende?


Aspettiamo di vedere cosa succederà nel prossimo episodio, restate sintonizzati.


Un saluto alle affiliate: 

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per AMERICAN HORROR STORY, EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Chiara F74

0 commenti: