LEGENDS OF TOMORROW - Recensione 2x09 "Raiders of the lost art"





Siamo ritornati dalle nostre Leggende dopo il finale di metà stagione (come vola il tempo) e le vacanze di Natale, spero che siate pronti a riprendere il viaggio nel tempo e nello spazio (o forse quello era un altro telefilm?) a bordo della Waverider ed il suo equipaggio di sbandati.


Vediamo di fare un po'd'ordine su cosa è successo: rispetto alla prima stagione la squadra è cambiata, abbiamo perso Snart, che si è sacrificato per sconfiggere i Signori del Tempo, lasciando anche un Mick Rory piuttosto incavolato per questa decisione, poichè essendo un piromane, non c'è più nessuno a...raffreddarlo diciamo. In cambio di Leonard, anche se pur essendo un criminale aveva dimostrato di avere una coscienza, sono arrivati uno storico, tale dottor Nate Heywood, il cui nonno era nella Justice Society of America (di solito abbreviata JSA), e che da lui ha ripreso anche il potere di diventare di metallo, e Amaya/Vixen, componente della sopracitata JSA, infiltratasi all'inizio sulla nave dopo l'uccisione di Rex Tyler, uno dei fondatori della Society, di cui crede responsabili le Leggende. Purtroppo però oltre alle minacce esterne, non mancano i problemi interni, dato che, dopo aver salvato il mondo dalla bomba atomica, la squadra era stata sparpagliata in varie epoche della storia e solo l'intervento di Oliver Queen, a cui viene chiesto aiuto proprio dal nuovo arrivato Nate, riesce a riportare tutti i membri sulla navicella...tutti tranne uno. Già, perchè purtroppo il capitano Rip Hunter non si trova da nessuna parte, in più ha lasciato uno strano messaggio in cui augurava agli altri buona fortuna nel combattere le Aberrazioni. Mettiamoci pure che Flash aveva scombinato la timeline e aveva lasciato un messaggio proprio a Rip (non sappiamo se sia stato letto ma dato che lampeggiava tipo segreteria telefonica presupponiamo di no) su una guerra futura, c'è di che preoccuparsi.

Il nono episodio comincia proprio spiegandoci cosa sia successo a Rip quel giorno, il quale dopo acer recuperato un misterioso pezzo di legno da un nascondiglio sulla nave, avvia la procedura di autoriparazione e poi "spegne" Gideon, forse perchè potrebbe impedirgli di fare qualsiasi cosa abbia in mente, che al momento ancora ignoriamo, dopodichè se ne sono perse le tracce. 

Tornati ai giorni nostri (che è difficile dire quali siano con tutti questi salti temporali) vediamo Stein che involontariamente sente Mick parlare, e convinto che si stia rivolgendo a lui, lo ringrazia per averlo definito un buon amico. A quanto pare però il discorso non era rivolto allo scienziato,ma udite udite, al fantasma di Snart (dobbiamo chiamare i Ghostbusters?) che Rory continua a vedere di tanto in tanto (tutti abbiamo avuto un amico immaginario, il fatto che il suo sia un criminale e pure figo è un dettaglio trascurabile (se non lo vuole lo prendo volentieri anche sotto forma di allucinazione ;))


Ovviamente al nostro piromane non va giù l'idea che qualcuno abbia scoperto il suo segreto e "consiglia" a Stein di non tradirlo, anzi di aiutarlo a guarire, in fondo uno scienziato è sempre un medico, no? E poi come dire di no alle "gentili" richieste di uno che potrebbe appiccare un incendio, meglio tenersele buone certe persone.

Intanto Nate sta facendo ricerche sul misterioso amuleto rubato dalla nuova squadra di cattivi, denominata "Legion of Doom" e composta da Malcolm Merlyn (responsabile della morte di Sara, poi resuscitata grazie al pozzo di Lazzaro), Damien Darhk, che ha ucciso Laurel Lance, la sorella di Sara, ed infine Eobard Thawne, l'Anti-Flash. Purtroppo però sembra non esserci nessuna traccia nella storia, finchè Amaya intuisce che in realtà potrebbero essere due parti che unite formano un unico pezzo. Scoprono così che l'artefatto è chiamato "il Medaglione di Longino" dal nome del centurione romano che trafisse il costato di Gesù con una lancia durante la crocifissione. Essendo cieco, un po'del sangue di Gesù gli finì sugli occhi, ridandogli la vista. Da allora si pensa che entrambi abbiano poteri magici e che il medaglione condurrebbe alla lancia, fungendo da bussola.

Inoltre la lancia potrebbe anche cambiare la realtà in modo permanente, a differenza delle Leggende che invece prevengono i cambiamenti nella storia e riportano gli avvenimenti com'erano all'origine. Purtroppo è stata Sara a consegnare l'amuleto in cambio della vita di Stein .



Mentre i nostri eroi fanno lezione di storia, la premiata ditta Darhk e Merlyn sono a Los Angeles nel 1967 alla ricerca della lancia. Stanchi di camminare, invece che affittare una macchina, decidono di farsi "prestare" un paio di motociclette, ma purtroppo i proprietari non vivranno abbastanza per denunciare il furto. questo evento attira l'attenzione dei nostri amici, in quanto la tecnica usata per ucciderli è tipica della Lega degli Assassini, di cui sia Sara che i due "partner in crime" facevano parte. Atterrano perciò ad Hollywood, patria del cinema, dove ritrovano, udite udite, proprio lo scomparso Rip, il quale deve essere proprio messo male se si è "ridotto" a fare il regista di un film per la tesi alla scuola di cinema. Forse il suo attrezzista, un certo George Lucas, avrà più fortuna di lui in futuro, chi lo sa;)



A quanto pare il nostro capitano ha qualcosa che non va, dato che, quando la premiata ditta criminale Darhk& Merlyn si presenta per fargli una visitina, e le Leggende accorrono in suo aiuto, non riconosce nessuno di loro, e anzi, sembra piuttosto infastidito dal fatto che vogliano salvarlo (vai a fare del bene). L'attrezzista però se la dà a gambe, dato che nessun film vale la vita. Per finire in bellezza, Rip viene anche arrestato dalla polizia. Tornato alla base l'equipaggio afferma che l'ex capitano potrebbe soffrire di "deriva temporale" causata dall'essere stato catapultato in qualche altra epoca.



Torniamo a vedere cosa stanno combinando il professor Stein e il suo "paziente" che non avevano preso parte alle ricerche. A quanto pare le allucinazioni di Mick sono cominciate nel periodo in cui erano a Chicago e Snart, durante una di queste "conversazioni" gli avrebbe detto di rimettersi in carreggiata, perchè, da quando si era unito alla squadra, si era un po'rammollito. Sara mette al corrente i due sugli ultimi avvenimenti e rivela loro il piano che ha in mente per far evadere Rip (purtroppo il massimo esperto di evasioni non è disponibile, non continuate a ricordarcelo autori, grazie). Martin dovrebbe interpretare uno strizzacervelli, ruolo che gli sta riuscendo piuttosto bene negli ultimi momenti. Si reca quindi al commissariato con Sara e Mick affermando che Rip è un suo paziente, con qualche rotella fuori posto, che crede di essere inseguito da persone venute dal futuro. 

A quanto pare però, Rip, che si fa chiamare Philip Gasmer, non è molto contento di vederli, essendo convinto che anche loro facciano parte dei cattivi e crede che Rip Hunter, il personaggio su cui si basava il suo film, sia frutto della sua immaginazione. Non resta quindi che metterlo temporaneamente " a nanna" grazie alle "premure" di Mick, fondamentale quando si tratta di picchiare qualcuno. Purtroppo per lui anche i due amichetti del cuore sono sulle sue tracce ma per fortuna Sara e soci riescono a farlo salire sulla Waverider. Grazie alle attrezzature presenti sulla nave scoprono che Rip non ha dimenticato chi era, ma è come se il suo cervello fosse stato riprogrammato per creare una nuova identità.

Con molta probabilità Rip si è autoriprogrammato tramite una specie di elettroshock impartito dal motore temporale della nave, che è ciò che le permette di viaggiare nelle diverse epoche storiche. Ovviamente per fare questo ha dovuto "spegnere" Gideon, poichè non gli avrebbe permesso questa specie di "suicidio".  A mio avviso potrebbe essere una forma di autoconservazione, dato che, non sapendo dove sarebbe finito, con la sua vera identità il pericolo sarebbe stato maggiore. 

Ricordate il pezzo di legno di cui parlavamo all'inizio? A quanto pare farebbe parte della famosa lancia che tutti cercano e va a dare la notizia a Nate e Ray, anche se quest'ultimo non sembrava molto in forma. Mick intanto vorrebbe usare le capacità della nave per capire la ragione delle sue allucinazioni, anche se il professor Stein afferma che, secondo lui, queste derivano dalle emozioni e non da un problema neurologico. Purtroppo il nostro Rory non sembra essere d'accordo quindi si deve per forza fare a modo suo.

Per trovare questa famosa lancia però bisogna capire come sia fatta, e per questo serve l'aiuto di Nate, in quanto storico, e di Ray, che come altro scienziato presente sulla nave, deve capire come funziona il motore temporale per poter far ritornare il capitano Hunter in sè. Stranamente però i due uomini sembrano avere qualche problema con le loro conoscenze, come se le loro menti fossero state completamente svuotate del loro sapere. Sembra che si sentano così da quando sono tornati dal set del film che stava girando Rip.

Tra gli oggetti di scena recuperati figura anche il nome di un certo George Lucas, l'attrezzista che si era trovato letteralmente tra due fuochi nello scontro tra buoni e cattivi ed era rimasto ferito. Dato che poi era scappato, il film non si era più fatto. Siccome sia Nate che Ray sono diventati quello che sono grazie ai film di Lucas, rispettivamente "I predatori dell'arca perduta"e "Star Wars" , non esistendo più quei film anche loro non sono diventati uno storico e uno scienziato, non avendone preso ispirazione. 

Purtroppo dopo lo spavento che si è preso, il futuro regista (ex attrezzista) ha lasciato la scuola di cinema, quindi bisogna convincerlo a ripensarci, ma come? Spiegargli che due sconosciuti saranno influenzati da film che lui non ha mai girato e che non sono nemmeno ancora un'idea nella sua mente? Per fortuna il discorso di Amaya sull'ispirazione che i suoi film hanno dato a milioni di persone sembra più efficace. 

Intanto che il nostro George decide cosa fare della sua, e della nostra vita, vediamo come procede la "cura" di Mick. Il macchinario della nave rileva che nella sua testa c'è un dispositivo, probabilmente impiantato quando era prigioniero dei Signori del Tempo. Sembra inoltre che Snart si sia legato in qualche modo all'esplosione dell'Oculus alla fine della prima stagione e ora i suoi pezzetti viaggerebbero nel tempo e nello spazio rendendolo una specie di fantasma temporale. Sentendosi chiamato in causa, il nostro criminale preferito (scusa Mick) decide di presentarsi (ma noi purtroppo non lo vediamo) per criticare ancora il comportamento poco canagliesco del suo ex partner.  Finita la conversazione, Mick "chiede" a Stein di togliergli quella specie di antenna dalla testa, così finalmente le allucinazioni cesseranno. 

Finalmente Rip/Philip si risveglia dal "sonnellino" ma continua a non ricordare nulla del suo passato, ma Jax scopre che la sceneggiatura del film che stava girando si ispira alle Leggende e si parla anche della lancia che ora sarebbe in mano a Lucas. Per Rip la lancia era solo un pezzo di legno da usare nella scena e non si rende conto della reale importanza dell'oggetto. Per fortuna sembra che il futuro regista si sia convinto a tornare alla scuola di cinema, dove però lo attendono di nuovo Malcolm e Damien. 

Avendo buttato via tutti i pezzi di scena i nostri eroi sono costretti a cercare la lancia nella spazzatura, ma per fortuna George si convince di voler diventare regista facendo così riottenere i poteri ad Amaya, Nate e Ray. Quando però Sara si impossessa di nuovo dell'amuleto, arriva il terzo componente del duo, che ora diventa un trio malefico, Reverse-Flash e se lo riprende.  Le cose sembrano mettersi davvero male, ma ecco apparire Rip Hunter in tutto il suo splendore (io farei una visitina dal barbiere ), ma sfortunatamente non è il "vero" Rip, o meglio crede ancora di essere Philip, per cui tocca ancora alle Leggende cercare di salvarlo da sè stesso. Non avevamo però tenuto in conto del velocista, che un batter d'occhio rapisce lo smemorato e lo porta via. L'unico che ha risolto i suoi problemi è Mick, il quale, dopo l'estrazione del chip che aveva in testa, non ha più allucinazioni. Stein però, gli conferma che l'oggetto era rotto da tanto tempo a causa delle troppe botte in testa. In realtà la voce che lui sente è la sua, non di Snart, perchè si sente inferiore al resto della squadra e le sue allucinazioni sono causate dalle sue emozioni, non da fattori esterni.

Dopo questa lunga giornata passata a parlare dei film di George Lucas, non c'è niente di meglio che guardarli, e magari farli conoscere anche ad Amaya che viene dal passato e non dal futuro come gli altri. Purtroppo però non tutti possono divertirsi, dato che i tre Cavalieri dell'Apocalisse hanno intenzione di torturare il povero Rip/Philip per fargli tornare la memoria. Certa gente non imparerà l'educazione nemmeno in mille anni.

CONSIDERAZIONI PERSONALI:

L'episodio mi è piaciuto molto, c'è stata molta azione, ma anche momenti in cui i vari componenti dell'equipaggio hanno dubitato di se stessi, dopotutto prima di essere Leggende sono esseri umani, con tutto quello che ne consegue. Non tutti avranno delle abilità fisiche, ma ognuno dà il proprio contributo attraverso le proprie conoscenze. Dopotutto è la mente che controlla tutto, e visto che si parlava di "Star Wars", che la forza sia con voi. Un ultimo saluto "spaziale" lo mandiamo all'attrice che ha interpretato la Principessa Leila, Carrie Fisher, scomparsa proprio un mese fa.

Nate, Raye e Amaya: Nonostante avessero perso tutti i ricordi di ciò che avevano imparato nel corso degli anni ( e con quattro dottorati di roba ce n'era), sono riusciti lo stesso ad aiutare il resto del team, anche se il loro discorso al futuro regista non sembrava averlo convinto molto. Scienza e storia non sono in conflitto, anzi ognuna delle due può essere utile all'altra, come in questo caso, per questo motivo i due uomini non sono mai stati in competizione, ma anzi durante le loro avventure, si sono sempre divertiti come due ragazzini. Amaya, pur venendo dal passato e non conoscendo il mondo del cinema, ed avendo un carattere "animalesco" per cui è molto simile a Mick, è riuscita in poche parole a risollevare le sorti della missione.

Mick e Stein: Due mondi completamente opposti, uno scienziato e un criminale, ma se ti ammali, hai bisogno di un medico, di qualunque tipo sia. Il nostro piromane, che tutto sommato ci fa anche tenerezza, non si è più ripreso dalla morte del suo compare Snart, arrivando addirittura ad averlo come amico immaginario. Lui è convinto di stare impazzendo, ma proprio grazie al professore scopriamo che anche i ladri hanno un cuore, solo che alcuni lo nascondono meglio di altri. Mick non lo ammetterà mai, ma il suo amico gli manca, e tanto anche, lo dice lui stesso al fantasma di Snart che non doveva finire così e si chiede cosa ci faccia lì sulla nave. In realtà il vero problema è il suo complesso d'inferiorità, lui è sempre stato il braccio del duo, quello che usava la forza, mentre Leonard la mente, senza di lui è come se fosse incompleto. Per fortuna ci pensa Stein a rimettere le cose nella giusta prospettiva, spero che questo rapporto si evolva, anche se sappiamo tutti CHI era il vero esperto di evasioni lì dentro:)

Sara e Jax: Anche loro diversi per età, carattere, storia personale, ma quando Sara ha avuto dubbi sull'aver fallito nel riportare Rip sulla nave, il ragazzo la rincuora, dicendole che se la conosce un po', otterrà quello che vuole senza arrendersi. Anche il personaggio di Sara si è "addolcito" rispetto ai tempi di Arrow, prima non avrebbe esitato ad uccidere chiunque si fosse trovato sulla sua strada,e d è ancora in cerca di vendetta, ma come capitano della nave e della squadra, ha capito di non poter mettere i suoi interessi davanti a quelli degli altri. Essere un leader può portare a dover prendere delle decisioni sgradevoli ma fa parte del gioco.

La Premiata Ditta...del crimine: Se un criminale era già troppo, figuratevi tre, per giunta un ex-non tanto ex-Assassino, una specie di stregone e un velocista. In realtà basterebbe anche solo Thawne, con la supervelocità non credo ci sarebbe allarme o telecamera in grado di rilevarlo, ma ha deciso di mettersi in società con gli altri due, giusto per dare ancora più fastidio. Direi che lui è la mente del trio, mentre Merlyn ci mette la forza, Darhk direi che somiglia un po'ad Elijah di The Vampire Diaries, qualunque cosa faccia, non ha mai un capello fuori posto.

Rip Hunter/Philip Gasmer: Finalmente abbiamo capito come ha fatto a scomparire il nostro capitano, ma non conosciamo le ragioni che lo hanno portato ad agire contro ogni logica, troppe domande rimangono senza risposta: come fosse entrato in possesso del pezzo di lancia, cos'era quello scomparto segreto con tutte le armi e soprattutto, è stato lui stesso a cambiare la sua identità come sembrerebbe dal filmato iniziale? Speriamo di poter rispondere nelle prossime puntate, nel frattempo possiamo solo fare delle ipotesi.

Vi saluto ricordandovi che da questa settimana Legends of Tomorrow andrà in onda di Mercoledi sulla CW.

Un saluto alle nostre affiliate:

















SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Chiara F74

Posta un commento