SHADOWHUNTERS - Recensione 2x01







Finalmente eccoci, la seconda stagione è  arrivata.
Carica delle promesse di infinite migliorie rispetto alla  precedente,mi sono detta  - ok,si può fare- e seduta davanti al pc ho avviato l'episodio.

Si comincia con un bel riassunto degli episodi precedenti  (come se fosse stato possibile rimuovere quelle cose),ma in tutto ciò è stato riproposto IL BACIO quindi non sono stati minuti sprecati,come altri (ci arriveremo poi).




 Ogni occasione è buona per riproporlo. 



Tornando all'episodio, veniamo catapultati nella "Nave dei Sogni" come ho deciso di ribattezzarla e Jace ciuffo-emo fa l'emo insomma, quando improvvisamente arriva Clarissa badass che ovviamente è arrivata su una nave impenetrabile come se nulla fosse e dice al fido fratello che devono scappare. Ah si, nella fuga uccidono un paio di volte Valentine (ecco) e alla fine cosa si scopre? Che Clary era in realtà Valentine travestito e che i malcapitati cadaveri appartengono a dei soldati della "nuova stirpe di shadowhunters" : insomma bello vedere quanto ci tenga ai suoi bei soldatini. Tutto sommato questa potrebbe essere una delle caratteristiche meglio conservate del Morgenstern, anche perchè dopo tutta questa manfrina con Jace, e dopo averlo fatto torturare a dovere, indovinate cosa fa da buon paparino?




Prepara il  ragù per il suo adorato figlioletto. Dopotutto la tortura
stanca molto quindi ammirate davvero
il miglior padre del mondo...addirittura 
usa pure il pecorino. Insomma nonostante l'assurdità della cosa devo ammettere che
Alan interpreta benissimo il Valentine folle e visionario, che non crede nemmeno per un istante di essere vagamente pazzo,ma che è pieno della sua convinzione di essere nel
giusto. Effettivamente sì, il pecorino ci sta a pennello sul sugo.


   
    Parallelamente all'Istituto imperversano le ricerche di Jace, con tablet e ologrammi di New York alla mano. Tuttavia mentre tutti, Cacciatori e non, sono alla ricerca del giovine, vi è un cambio al vertice a sorpresa.
                                                                  





Al potere ora c'è tale Victor Aldertree, che come primo incarico,videocamera pronta, interroga chiunque abbia interagito con Jace nella missione.

Intanto oltre alla scena della serra completamente rovinata ( amanti dei libri piangete con me), la nostra Carotina ha fatto altro: cosa, vi chiederete? Fornire le prove della "presunta colpevolezza" di Jace : ergo ora è ricercato come complice di Valentine.
Stupenda secondo me è stata l'interpretazione di Matt : la sua rabbia e frustrazione verso chiunque gli sia intorno (poor Magnus), rappresentano appieno quel senso di angoscia che deriva dalla scomparsa del proprio Parabatai.


Poi Simon, cacciato dal quartier generale degli Shadowhunters in quanto Nascosto, trova "rifugio" da Luke, peccato che appena il tipo si giri, il neovampiro venga 'bullizzato' (Vi giuro, quanto ricordava un gruppo di bulli che prendono il nerd di turno e lo chiudono nello sgabuzzino?)da un gruppo di licantropi, e imprigionato in una rimessa per le barche.Carina l'idea della canoa come bara. Comunque la sua solitudine durerà poco poichè Clary, dopo una pseudo sessione di allenamenti con Izzy, e assolutamente non curante dell'ordine impartitole dal Capo dell'Istituto, se ne va allegramente a spasso da Luke, il quale avverte subito Jocelyn che da brava mamma cosa fa? Prende cellulare e stilo alla figlia e la sigilla con Simon sempre nella medesima rimessa.


                                                                         

Una statua a quest'uomo...emh vampiro!!













Si scopre però che la mammina non lo ha fatto solo per proteggere la sua bambina, bensì per poter rintracciare Valentine and Co. Ci riesce, dato che i due erano scesi a terra giusto il tempo che Jace sterminasse un clan di Vampiri capeggiato da una certa Maria. Solo che non appena li avvista, la tenera mammina cerca di uccidere il povero biondo-non-ossigenato; il tutto sotto lo sguardo atterrito, o almeno l'intento era quello, di Clary, fuggita con Simon.
 Scena migliore indubbiamente credo sia stata quando Alec, nonostante il suo orgoglio e la sua reticenza, va da Magnus a chiedergli scusa per averlo trattato come poco meno che 
una pezza da piedi. Lo stregone ovviamente lo perdona e si complimenta per le scuse.










Ammetto il mio essere fan indiscutibile della Malec sulla carta, ma anche sullo schermo a mio parere sono la coppia con più chimica e che risulta più convincente.

                                                                         



Infine vi lascio con quelle che secondo me sono state le "Perle comiche " di quest'episodio.

                                


 Insomma, come si fa a rinunciare alla combo bistecca-vodka?










                                                                  

Non so voi, ma io sono praticamente morta.











Allora gente, vi saluto qui e spero che la recensione vi sia piaciuta. Alla prossima puntata!


Un saluto alle affiliate:Series Generation Matthew Daddario addicted Shadowhunters Italia Crazy Stupid Series Non Sei una Mondana. Katherine McNamara Italia Multifandom Matthew Daddario Italian Army ϟ « Shadowhunter fino alla morte. Giuro sull'Angelo. » Le Più Belle Frasi di Shadowhunters Sizzy Italia Shadowhunters Italia ~ www.shadowhunters.it Shadowhunters-parabatai Talk About Telefilm Welcome to the Shadow World - Shadowhunters Value Your Parabatai Shadowhunters Italia - Serie TV Shadowhunter's Actors Events I Drogati Di Telefilm Shadowhunters Series: Italian Source Daniel Sharman and Crystal Reed Italia. ϟ “ Emeraude Toubia & Matthew Daddario „ Alan Van Sprang Italia. The world of two fangirls ϟ Emeraude Toubia Italia Dominic Sherwood Italia Le cose belle della vita sono a puntate Cinema,movie and pop ღ Shadowhunters - io ho bisogno di te,Clary ღ


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Claudia Esposito

Posta un commento