GOTHAM - "Tutti a bere all'Ice Club" Recensione degli episodi 3x21 e 3x22 "Destiny Calling e Heavydirtysoul"


Gotham sta per cadere, le persone impazzite a causa del virus distruggono la città, si formano schieramenti e si rompono alleanze e Bruce deve compiere il suo destino.

Siamo finalmente giunti al finale di stagione e per l’occasione Gotham ci congeda con uno speciale di due ore : “Destiny Calling” e Heavydirtysoul”.

La terza stagione, nonostante un inizio altalenante ha poi mantenuto un buon andamento e si è riscattata abbastanza bene rispetto alla seconda, ritornando più vicino ai fasti della prima. Ha mantenuto sì la sua ispirazione fumettistica e caricaturale, ma creando trame valide e portando avanti lo sviluppo dei personaggi senza costringere i fan a cedere eccessivamente alla sospensione d'incredulità. Ogni tanto c’è stato ancora qualche passo falso ma nulla di troppo eclatante.

Tant’è che diversi criminali come Oswald o Nygma, o Jerome sono molto vicini alla loro evoluzione completa come villain e sono stati portanti avanti in modo coerente.

Uno dei personaggi più importanti e protagonisti è proprio il nostro detective Jim Gordon, contagiato dal virus.
Non può fare altro che combatterlo, e per tutto il finale dimostra un' invidiabile forza di volontà molto simile a quella di Barnes (con la differenza che lui ammette di essere contagiato) e come sempre ha il totale supporto di Harvey che riesce per buona parte del tempo a riportarlo in sé quando il virus prende il sopravvento, e cosa ancora più importante fornisce al personaggio di Jim un supporto non indifferente ai fini di trama.
La situazione tesa e di pericolo, però, non è un toccasana per i nervi del detective. 
I cattivi di Gotham, intenzionati ad avere il controllo creando un proprio antidoto e ostacolando di conseguenza la polizia, portano Jim a cedere più di una volta al virus.
Un esempio efficace è proprio lo scontro con Fish e i seguaci di Ra’s Al Ghul. Jim si trasforma in Kill Bill contro i 99 e nella furia omicida uccide per errore anche Fish Mooney, distruggendo quasi tutti gli antidoti che aveva in mano.
Dai, Jim faceva troppo Beatrix Kiddo in quella scena
Questo porta a una morte veloce della villain ( di nuovo ? e di già? Era appena tornata) e un commiato commovente tra lei e Oswald, che nel frattempo aveva perdonato ed eletto in quattro e quattr’otto suo braccio destro e erede, non si sa bene perché. 
Jim si rende conto di quello che ha fatto, ma non sembra provare davvero rimorso, probabilmente a causa del virus, anche perché dopo aver deciso di scambiare Oswald per Tetch, nel frattempo rapito dal clan di Barbara con l’aiuto di Nygma, si ritrovano a scappare, essendo inseguiti da Barbara,Tabitha e Butch, e pur di non rinunciare ad ottenere l’antidoto, Jim sgozza Tetch e raccoglie il suo sangue in un barattolo, non ho capito se Tetch sia ancora vivo o no ma ….ok...


Jim aveva già ucciso a sangue freddo in situazioni estreme, e forse quello che hanno voluto farci capire è che, sì, Jim è un eroe, è un buono, ma un po' come la città che protegge, ha un oscurità malcelata dentro di sè. 
Non si può essere dei buoni senza a macchia a Gotham, dopotutto. E' una città che ti costringe a compromessi e virus o no, Jim ne è sempre stato consapevole.

Intanto, per tutto l’episodio, Lee non fa altro che provocare Jim per farlo arrendere al virus e poter stare finalmente insieme, e ci riesce, lo convince a partire con lei.


Me è il reboot di Only Lovers Left Alive?
Certo, Jim era andato da lei per somministrarle una dose di antidoto, ma finisce per arrendersi al virus che ormai ha quasi del tutto preso il controllo e all’amore per Lee.
Per fortuna per Jim, Bullock lo raggiunge al binario e dopo essere stato menato per bene ed essere stato spiaccicato come un uccello su un vetro, gli lascia il suo distintivo per fargli ricordare chi è, con però nascoste due dosi dell’antidoto.
Così  Jim riesce a somministrarlo a Lee che ha ormai la guardia abbassata, e a se stesso per poi addormentarsi insieme l’uno accanto all’altra, mano nella mano.
È stata un po’ una scena alla Romeo e Giulietta, ma mi è piaciuta.



Sì, trovo che non abbiamo gestito bene il personaggio di Lee in questa parte di stagione, ma per come si sono messe le cose, vederli voler stare insieme a tutti i costi e pur di riuscirci prevaricare il passato, e ricorrere ad una misura estrema come un virus che distorce e fortifica questo sentimento, per poi comunque cedere alla cosa giusta da fare, sapendo di rinunciare a una loro immediata felicità, mi ha toccato. È stata una sorta di conclusione e reset al loro rapporto.
Lee parte, ma gli lascia una porta aperta e forse prima o poi torneranno davvero insieme, chissà.

Nel frattempo Jim può sempre contare su Harvey, che lo giustifica anche quando non dovrebbe (non è una bella cosa eh) e Jim dovrebbe erigergli una statua o meglio ancora regalargli una fornitura a vita di danesi. Ma la loro scena al binario e ,come Harvey una volta guarito, non lo faccia sentire in colpa e sia semplicemente contento di riavere il suo amico (anche se a onor del vero glielo dice che prima o poi smetterà di dargli retta) è un rapporto incondizionato quasi al pari di quello tra Bruce e Alfred.

Un’altra delle storyline più importanti di questo episodio è senza dubbio quella di Bruce e sicuramente è anche quella più emotivamente coinvolgente.
Il futuro cavaliere oscuro è ancora sotto lavaggio del cervello e durante una crisi al GCPD riesce a scappare per obbedire agli ordini dello Sciamano, pedinato comunque da Alfred e Lucius.
Alla fine, le indicazioni tibetane del sensei lo conducono in quello che sembra il retro di un ristorante cinese abbandonato che però all’interno ha una porta segreta e non tanto discreta dalla forma di testa di drago.


Sembrava un po' il tempio di Kung Fu Panda 
E finalmente entra in scena Ra’s Al Ghul e anche un Pozzo Di Lazzaro.



Ra’s per fargli compiere il suo destino costringe Bruce a uccidere Alfred, e, nonostante le parole toccanti del maggiordomo che ammette senza remore di volergli bene come un figlio, Bruce lo trapassa con una spada, spezzando però così il controllo di Ra’s che se ne va, convinto di aver trovato il suo prescelto e, se non altro, dicendo a Bruce di usare il pozzo.
Per fortuna Alfred se la cava, e in ospedale c’è un’altra scena molto bella tra i due.




Alfred non sembra portare rancore al suo ragazzo e fa capire a Bruce che il dolore è una conseguenza da accettare per non dimenticare l’amore dei suoi genitori. Questo porta il ragazzo a compiere un passo decisivo.



Nella scena finale dell’episodio, Bruce, mascherato con un passa montagna, salva una famiglia da una situazione molto simile a quella vissuta da lui, fuggendo poi nell’ombra, culminando in una scena in cui scruta Gotham dall’alto come abbiamo sempre visto fare a Batman.
Certo, lui aveva dolcevita e passamontagna, magari Alfred gli può cucire un costume per la prossima stagione, anche perché la passione di Bruce per i dolcevita andrebbe rivista. Passamontagna più dolcevita fa ladro da rapina a mano armata. A meno che non aspiri segretamente a essere Diabolik dategli un outfit più accattivante, in attesa di un costume da mammifero alato.


Quello che mi incuriosisce sono le caratteristiche del pozzo. Nei fumetti hanno portato più di una persona che lo utilizzava a dei gesti insani. Dopotutto è una fonte che fa tornare in vita, vuoi che non abbia degli effetti collaterali?
Spero di no, ma fossi in Bruce la farei analizzare tanto per…

Inoltre, abbiamo un confronto anche tra Selina e Bruce mentre quest’ultimo è all’ospedale ad aspettare che Alfred esca dall’operazione.
Diciamo che lui è giustamente sconvolto di suo e non si è certo dimenticato di come lei lo abbia rifiutato e Selina ha il tatto di un elefante in una cristalleria. Dovrebbe sfatare le cose che dice e capirlo visto che ciò che resta della sua famiglia sta rischiando la vita, invece si arrabbia a sua volta e fa la sostenuta…di nuovo... Questo, però, la porta a chiedere aiuto a Tabitha per essere addestrata, non vuole più limitarsi a sopravvivere, quindi finalmente anche lei comincia a svilupparsi come personaggio, forse comincerà ad avere più incisione nella trama e a fare scelte definite, ed è stato bello vederla approcciarsi all’arma più classica di CatWoman.




Tabitha per lei potrebbe essere una buona maestra, specie ora che non ha nessun’altro.

Sì, perché l’allegro clan di Barbara si è estinto come la Corte Dei Gufi.
Tutto grazie a Nygma, ovviamente.
La crisi tra Barbara, Tabitha e Butch era già presente da diversi episodi e il tradimento di Nygma, per ottenere Oswald in cambio di Tetch e uno dei tanti pacati scleri di Barbara le mette contro a malincuore anche Tabitha.



Lo scontro tra le due però, culmina dopo che Barbara uccide Butch, Tabitha non glielo perdona e dallo scontro, Barbara esce fulminata, letteralmente, e sembrerebbe morta.
Considerato che a Gotham si risorge meglio che nel vangelo, sicuramente ritornerà, e stando alle dichiarazioni rilasciate, potrebbe essere proprio lei la futura Harley Quinn.
Sono curiosa di vedere come si comporteranno con Barbara, dopotutto era già sciroccata prima, figuriamoci ora che si è presa la scossa.

Certo, col senno di poi, Tabitha se l’è presa per nulla, perché Butch non è morto e cosa molto più intrigante il suo vero nome è Cyrus Gold.
Per chi mastica l’universo DC, questo ha fatto suonare qualche campanello. Cyrus Gold non è altro che il nome originale di uno dei più forzuti cattivi , Solomon Grundy.
Questo senza dubbio potrebbe rendere il personaggio di Butch più accattivante di quanto non sia stato finora e sarà interessante vedere cosa ricorderà, se ricorderà qualcosa e come diventerà Solomon Grundy.




Anche se non capisco il perché di questo scoppio d’amore tra i due (l’aveva spinta giù da una diga, ricordiamocelo) Fish a Oswald deve aver fatto bene.
Una delle ipotesi probabili era che lei potesse aiutarlo a diventare il Pinguino e non ci siamo andati troppo lontani.
In questa puntata, molto più che in altre, Oswald si rivela furbo e calcolatore, pensavo fosse in una posizione di svantaggio dopo la morte di Fish, e invece ribalta molto bene le carte in tavola, imbrogliando Ed tanto da farlo restare male da morire e….congelarlo per averlo sempre lì…per nulla inquietante eh?


Oswald se la rideva ma il punto è quello 
Comunque fantastica la nascita dell’Ice Club, aiutato da Ivy, Firefly e Mr. Freeze.
Oswald è in un ottima posizione per gestire Gotham una volta di più.
Vedi il Karma, Ed?
Il rapporto d’amore e odio tra Ed e Oswald, (un po’ rivisto nelle dinamiche da Tabitha e Barbara ma poco accentuato) credo che ora sia più che altro di odio, anche se è una rivalità di cui nessuno dei due vorrà mai fare a meno, e non vedo l’ora di vedere la reazione di Nygma quando si scongelerà. Soprattutto perché sarà solo, al contrario di Oswald.





SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Cristina F.

Posta un commento