Twin Peaks - Recensione della parte otto o 3x08 "Gotta Light?"

Sono nata tra le nuvole di fumo e la carneficina della Seconda guerra mondiale e ho trascorso la maggior parte della mia giovinezza in attesa che qualcuno, premendo distrattamente un bottone, facesse esplodere le bombe atomiche e saltare in aria il pianeta. 

Isabel Allende

La prima esplosione atomica del mondo è avvenuta il 16 luglio 1945 al Trinity Site (dal nome della bomba, ndr.), vicino al confine a nord della storica Jornada del Muerto, (deserto del New Mexico, ndr.). Essa ha segnato l'inizio dell'era nucleare, e il culmine del Progetto Manhattan. Il sito, adesso parte del White Sands Missile Range, è chiuso al pubblico.





















Questo è il fulcro dell'ottava parte di quello che ormai possiamo definire un capolavoro assoluto della cinematografia trasmessa in televisione; a prescindere da quello che vedremo negli "episodi" successivi, quello che si è visto sin'ora è oro puro.


Il male rappresentato da questi spiriti malvagi (Woodsmen, BOB, un insetto/rettile che per comodità chiameremo grassfrogger - e per estensione anche il cavallo bianco visto in precedenza, e di cui si sente il nitrito a fine episodio, una volta evocato dal Woodsman capo  - e tutti gli altri visti in precedenza, dal nano killer Ike the Spike, al Man From An Other Place/ora ramo con la testa, alla signora Tremond e suo nipote, al danzatore mascherato) non è che un’enorme metafora del male che l’uomo può causare ai suoi simili e all’intero pianeta. 
Fischiettando teneramente (Fellini o Ramstein?) Gordon ci aveva avvisati
Con il nucleare è iniziato il punto di non ritorno che porterà alla definitiva distruzione prima della razza umana e poi del mondo intero. Sino a quando ci limitavamo a spararci, accoltellarci o impiccarci tra di noi poteva ancora esserci speranza, ma dal 1945 abbiamo introdotto un nuovo sistema di distruzione di massa che con la sua esplosione agisce con onde di calore mai viste prima, onde d’urto, emissione di radiazioni altamente inquinanti ed effetto EMP (Electromagnetic Pulse), devastando il suolo, gli esseri viventi e l’aria su larghissima scala.

Ma forse c’è ancora speranza, vuole dirci il Maestro: il Gigante buono ha creato Laura che con la sua bontà d’animo, pur sacrificando la propria vita, è riuscita ad ostacolare i piani del malvagio più malvagio di sempre Bob. Allora forse il buon Cooper riuscirà ad annientare il suo perfido doppleganger e in qualche modo anche Bob con tutti i suoi “fratelli”. E anche noi potremmo svegliarci e renderci conto che la pace è l’unica via che abbiamo per salvarci.


Stewart Strauss gentilmente ci spiega di essere uno
 dei tre e che quello visto in obitorio è un altro 

L'ottavo pezzo del grandioso puzzle inizia fra le Strade Perdute e buie in cui Lynch ci conduce accendendo i fari tra curve tortuose e svolte inaspettate attraverso il percorso nel presente di Mister C. e Ray, che, involontariamente, evoca i Woodsman e dei quali poi avremo, udite, udite, lo “spiegone” sulle loro origini, nientemeno che dal re dell’astrazione e dell’"ognuno interpreti a modo suo".

Bad Cooper ha ottenuto il lascia passare dalla prigione assieme al suo “collaboratore” Ray, dal quale esige (lui non ha bisogno, lui VUOLE) un’informazione essenziale probabilmente per sfuggire definitivamente alla Loggia Nera. Ray, dal canto suo, pensa di potergli scucire un po’ di soldi in cambio. Come se si potesse contrattare con la malvagità pura, povero illuso. Come in tanti thriller più o meno validi, Mr. C. tenta di sparare Ray ma questi si era assicurato di manomettere la pistola e – con molta convinzione – è lui a colpire il suo rivale, che cade spalle a terra ma viene subito soccorso da tre spiriti dalle sembianze di uomini anneriti dal fumo chiamati Woodsmen (uno dei quali è Gabriel, già visto nella cella di fianco ad Hastings).

Oltre a riportare in vita Bad C. separano il suo corpo dallo spirito di Bob, che ora probabilmente dovrà cercare un nuovo ospite.
Bob, avvolto nella placenta, "rinasce"
dal corpo di Mr. C.
Good Cooper 2x01 vs Bad Cooper 3x08

Con uno stacco, veniamo condotti alla Roadhouse, dove suonano, trionfalmente introdotti, i Nine Inch Nails.


Questo pezzo meraviglioso, che fa da contrappunto tra il prologo e lo svolgimento come ci insegna la grande tragedia greca, introduce il tema della Madre generatrice degli spiriti malvagi che vedremo di lì a qualche secondo attraverso un turbinio di immagini oniriche che collegano l’esplosione della bomba H con l’arrivo della malvagità pura sottoforma di migliaia di esseri – è proprio il caso di dirlo – immondi. E richiama anche alla ragazzina della scena finale che apre la bocca, metaforicamente morendo, e lascia entrare dentro di sé l’essere che distruggerà la sua innocenza.

Il simbolo rappresentato nella carta
a cui fa riferimento Mr. C. è Madre.
Madre e la "mostra" che esce dalla glass box sono
lo stesso essere o solo della stessa razza?
Mancano le corna.

 "She's Gone Away"

You dig in places till your fingers bleed
Spread the infection, where you spill your seed
I can't remember what she came here for
I can't remember much of anything anymore
She's gone, she's gone, she's gone away

She's gone, she's gone, she's gone away
Away...
A little mouth opened up inside
Yeah, I was watching on the day she died
We keep licking while the skin turns black
Cut along the length, but you can't get the feeling back
She's gone, she's gone, she's gone away
She's gone, she's gone, she's gone away
She's gone, she's gone, she's gone away
She's gone, she's gone, she's gone away
Away...

(Are you still here?)


Il Grassfrogger unisce rettili e insetti e invade il nostro corpo, incarnando così la summa delle nostre paure più recondite.
L’anima della poverina è persa, se n’è andata. In rete già si parla di Sarah Palmer, che infatti ha il potere di vedere gli spiriti, ma io non sono troppo convinta perché sin’ora non l’abbiamo vista commettere alcun atto malvagio. Semmai ha sofferto tantissimo e ora è sola a bere e guardare cruenti documentari alla televisione.
Qualcuno ipotizza che sia la signora ceppo, per via delle ferite, che comunque non corrispondono del tutto a quelle descritte nel libro di Frost, ma può essere un dettaglio di poco conto.


La felliniana abitante della loggia bianca "benedice" l'anima di Laura Palmer prima di mandarla sulla terra.
Il Convenience Store è il primo portale di passaggio degli spiriti. L'elettricità è fondamentale per i loro spostamenti, così come il fuoco (cammina con me). Chiedono a tutti, terrorizzandoli con quella profonda voce robotica, "Gotta light?" Chissà se poi fumano veramente...E ricordate il racconto di Leland sul fatto che Bob lo facesse giocare coi fiammiferi?

Questa è l'acqua. E questo è il pozzo.
Bevila tutta e discendi.
Il cavallo è il bianco degli occhi e oscuro dentro.
Il probabile leader dei Woodsmen, (grandissima prova attoriale di Robert Broski), invoca il Grassfrogger e ipnotizza gli umani in ascolto.

Non hanno ancora inventato parole abbastanza efficaci per descrivere una cosa così innovativa. Dopo le basi gettate dalle prime due stagioni e il libro di Frost c'era l'altissimo rischio di ritrovarci con una spiegazione trita, banale o fuori logica, come ormai ci hanno ahinoi abituati anni e anni di serie tv e film, e, invece, c'era un'altra opzione di cui non avevamo tenuto conto: David fucking Lynch.












Un caro saluto alle nostre affiliate:
Series Generation Horror Italy Twin Peaks Italia Twin Peaks - La Gazzetta Italiana Twin Peaks Italian Gazette Twin Peaks Italians Twin Peaks => Italian Freaks Bob Twin Peaks I Drogati Di Telefilm Cinema,movie and pop Serie tv Concept 

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.

Condividi su Google Plus

Articolo di Simona LaFleur

Posta un commento