HOW TO GET AWAY WITH MURDER - "I'm Going Away". Recensione episodio 4x01



Ieri sera negli Stati Uniti, sulla rete ABC, è andato in onda il primo episodio di How To Get Away With Murder, intitolato “I’m going away”. Come è nello stile della serie non sono mancate emozioni e colpi di scena.



La premiere si apre con Annalise che chiede ai Keating 4 di poterli incontrare. Nel frattempo Laurel è con il padre. L’incontro tra i due è teso, la ragazza si lamenta delle continue menzogne dell’uomo. La situazione diventa ancora più difficile quando Laurel confessa di essere incinta, ma di aver abortito. Il padre le chiede solo se il figlio è di Frank, ma la ragazza decide di non rispondere, e lo saluta per raggiungere i suoi compagni di studio alla cena organizzata da Annalise.

Un flashback ci riporta indietro nel tempo, ad una settimana prima. Annalise è su un aereo diretta a casa della madre. Qui incontra un certo Desmond, interpretato da Julius Tennon, marito di Viola Davis. Annalise inizia a chiacchierare con l’uomo, ma decide di dargli un nome falso. Giunta a casa si trova a dover affrontare una situazione difficile. Le condizioni della madre Ophelia stanno peggiorando. Il padre non riesce a gestirla e per questo è frustrato. Annalise propone di portarla in un centro, ma i genitori si oppongono con forza alla proposta.

Lo stato d’animo dell’avvocato peggiora dopo la chiamata di Bonnie. L’assistente la informa che l’assicurazione è bloccata e non può pagare perché la sorella del marito, Hannah Keating, vanta diritti sulla casa. Preoccupata di avere una ricaduta, Annalise  prova a chiamare gli Alcolisti Anonimi, ma poi decide di contattare l’uomo conosciuto sull’aereo con il quale passa la notte.

I giorni passano e la situazione di Ophelia non muta. Una notte Annalise viene svegliata dalle urla della madre, convinta che la casa stia andando a fuoco. La figlia riesce a calmarla. Ophelia si rende conto di avere dei problemi e accetta di visitare delle case di cura. E’ consapevole che la sua situazione peggiorerà sempre di più e che la figlia le starà sempre accanto come potrà. Intanto Annalise confessa alla sorella di avere problemi con l’assicurazione sulla casa a causa della cognata, ma soprattutto ammette di avere problemi con l'alcool.



Nel frattempo le vite dei Keating 4 scorrono nella normalità. Michaela e Asher continuano a vivere insieme, li vediamo mentre sono alle prese con acquisti casalinghi. Connor e Oliver, invece, sono ad un bivio. Durante un addio al celibato, l’informatico incalza lo studente di legge sulla proposta di matrimonio a cui ancora non ha risposto. Connor ribadisce che si amano e che quindi non c’è bisogno di sposarsi. Frank incontra Bonnie, la giovane è in cerca di un nuovo ufficio, mentre l’uomo confessa di voler riallacciare i rapporti con Annalise.


L’avvocato ritorna in città per risolvere i problemi giudiziari e le difficoltà con l’assicurazione. La difesa di Annalise è affidata a Bonnie. La donna viene ostacolata dall’intervento della stessa Keating che confessa di essere stata ubriaca la notte dell’incendio. L’avvocato non si arrende, chiede di avere un’ultima chance e continuare ad esercitare il suo lavoro.



La puntata ritorna nel presente, all’interno del ristorante, con l’arrivo di Laurel che dichiara di aver tenuto il bambino. Annalise allora, comunica ai suoi studenti di aver vinto la causa e di poter tornare ad esercitare. Le lettere che hanno davanti a loro, sono delle referenze che gli permetteranno di essere liberi e di intraprendere il loro percorso. Laurel va via subito, Michaela e Asher rimangono delusi dalla notizia, mentre Connor ha ottenuto quello che cercava da tempo.


Il colpo di scena arriva quando Annalise decide di congedare, tra le lacrime, anche Bonnie. Dopo questa decisione l’avvocato va via, diretta dal suo terapista interpretato da Jimmy Smits. Mentre Michaela e Asher si mettono subito alla ricerca di un nuovo lavoro, Connor accetta di sposare Oliver solo quando le cose si saranno normalizzate.



Le ultime battute della puntata ci mostrano una Laurel consapevole del coinvolgimento del padre nell’omicidio di Wes, tanto da essere tentata di scrivergli “Perchè hai ucciso Wes?”. Bonnie affronta un colloquio da Tod Denver e Annalise si trova nello studio di uno psicologo con cui intraprenderà un percorso terapeutico.



L’episodio termina con un salto in avanti di tre mesi. Siamo in una stanza d’ospedale, qui Frank è con lo psicologo di Annalise, i due uomini sono al cospetto di Laurel. La ragazza è incosciente e sembra aver perso il bambino di Wes.



Un saluto agli amici di: Serie tv conceptTelefilmiamoMultifandom is a way of lifeLe regole del delitto perfetto ItaliaHow to Get Away with Murder • Italia •

Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di American Horror Story, Agents of S.H.I.E.L.D., Inhumans, Jessica Jones, The Punisher, Iron Fist, Daredevil, The Defenders, The X-Files, Arrow, Legends of Tomorrow, Supergirl, The Flash, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, The Deuce, IZombie, Luther, This Is Us.

Inoltre newsers per The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici sulla pagina Facebook o sul nostro Gruppo o su Twitter.
  
Condividi su Google Plus

Articolo di Francesca Baranello

Posta un commento