ARROW - Recensione S04E06, "Lost Souls"


Prima di iniziare, vorrei scusarmi con i nostri lettori per il ritardo con cui pubblico il mio resoconto settimanale sull'episodio andato in onda martedì. Fortuna ha voluto che fosse una puntata ricca di Olicity, per cui vi siete già deliziati con OITW (che leggerò appena finito di scrivere, non voglio farmi condizionare). Detto questo, senza indugiare oltre, direi di dare l'inizio alle danze. 
SCRITTO DA: Beth Schwartz ed Emilio Ortega Aldrich
DIRETTO DA: Antonio Negret

VOTO: 9,5/10

Trama: Dopo aver scoperto che Ray Palmer (Brandon Routh) è ancora vivo e cerca di mettersi in contatto con lei, Felicity è presa da un'attività frenetica volta a riscattare Ray, rimpicciolito e alla mercé di Damien Darhk, che mette in crisi il suo rapporto con Oliver. Quest'ultimo spera di aiutarla facendo tornare in città sua madre Donna (Charlotte Ross). Intanto Sara (Caity Lotz), si unisce al team Arrow nell'impresa di salvare Ray, ma gli effetti del Pozzo di Lazzaro sembrano essere incontrollabili.

Ho dato un voto alto a quest'episodio perché ho apprezzato molto il modo in cui i toni seri del conflitto interiore delle "anime perdute" sono stati smorzati con grazia e con una leggerezza che non era affatto scontata, facendo rientrare tutto perfettamente nello stile e nei parametri dei personaggi. Il battibecco tra Felicity ed Oliver con tutti gli altri che ascoltavano ad esempio, l'ho trovato davvero molto simpatico, senza parlare della sempre piacevolissima presenza di Donna Smoak, che come sempre è un raggio di sole che illumina la via per la felicità. In particolare ci sono due punti che mi hanno fatto fare le fusa come i gatti: la chiacchierata da fratello maggiore di Diggle con Oliver (finalmente siamo di nuovo sulla stessa barca!) e il bel discorso di Mama Smoak, che dietro lo stereotipo della bionda naive, cela una persona sensibile, dolce e profonda (io la amo, sia chiaro!). 

Prima di parlare delle "lost souls", però, vorrei dedicare un paragrafo alla vicenda Palmer, che da una parte mi ha deliziato con la sua presenza, dall'altra mi ha fatto un po' storcere il naso per delle cosucce che non ho potuto fare a meno di notare e che sono la giustificazione di quel mezzo punto mancante nella mia votazione per il raggiungimento del voto pieno.


PALMER IN SCATOLA
(che se aggiungete una "a" alla fine diventa un tonno, lo trovate nei supermercati)

La versione maschile di Polly Pocket...
il Palmerino.
Finalmente riusciamo a metterci in comunicazione con Ray (riusciamo, perché mi sento coinvolta in prima persona nelle operazioni del Team, sono un po' come il governo ombra, non mi vedono ma sono sempre lì, a strusciarmi sul braccio libero di Oliver) che, per quanto sia in una situazione tragica, continua a lasciarmi interdetta (e per interdetta intendo che sono sul punto di ridere, ma poi cerco di darmi un tono perché in via teorica la sua situazione sarebbe grave), per almeno due motivi: 

1) Ray è un omone di due metri con due spalle titaniche che se lo chiedete a Micaela vi scrive un saggio su quelle spalle, ridotto al formato di Polly Pocket. Ora, non so voi, ma io ce l'avevo un mini pocket da piccola, ed era perfettamente arredato per quanto minuscolo, perciò mi aspettavo che da un momento all'altro entrasse la figlia di Damien ad aggiungere qualche dettaglio nella scatoletta cubica in cui si trova Ray, che poveretto, è lì da sei mesi in piedi, e non ha neanche un abbeveratoio e una mangiatoia come quelle che si usano nelle voliere, senza parlare dei servizi igienici... cioè, almeno una vaschetta, non so! La gabbia di Titti il canarino era più accessoriata!

E intanto fuori la porta c'era la fila di pretendenti
già pronte per rimpiazzare Fel... lo so perché ero
la prima!
2) I capelli del Palmer. In sei mesi di rimpicciolimento i capelli gli crescono in un perfetto caschetto? Non voglio parlare di me che porto sempre i capelli lunghi e quindi il taglio resta, ma mio fratello, se salta l'appuntamento dal barbiere per due settimane, in testa si ritrova la Foresta Vergine. Non mi pare ci fosse un barbiere nella scatoletta di plexiglass (che poi Curtis vuole spacciarcelo per un polimero particolare, lo sappiamo tutti che era del semplice plexiglass). 

Sorvolando queste valutazioni (forse sono io troppo pignola), la notiziona era proprio che Ray finalmente è stato intercettato, salvato e (Deo Gratia) riportato a dimensioni reali.  Per quanto mi riguarda, spero che resti ancora un po' in giro a Star City prima di andarsene per mettere su il manipolo di Leggende.
Le vagonate di feels in un'unica lacrima.
Tuttavia, la vicenda Palmer ha mandato sull'orlo della crisi di nervi la nostra Felicity e con lei, sono sicura che tutti gli Oliciters del mondo hanno tremato alle parole di Oliver, quando ha detto a Felicity che le avrebbe dato il suo "spazio". Nella lacrima che ha rigato il volto di Felicity ho visto scorrere tre stagioni e la depressione di milioni di fan (oltre alla fatidica domanda "ma che m'ha detto la testa?" della nostra biondina presto pentita). La mia reazione? Ho approfittato per rinnovare la candidatura, qualora rimanesse vacante il ruolo di fidanzata Queen. Disponibile anche per aggiornamenti informatici, se necessario. E allora vediamo insieme chi sono queste anime perdute del titolo.

LOST SOULS

Il titolo dell'episodio suggerisce che ci sono diverse anime che si sono smarrite. Certo ci sono Thea e Sara con il loro bel problemino di autocontrollo, ma se Thea resta e lo affronta con i suoi cari vicini, Sara decide di fare diversamente, decide di allontanarsi, per cercare altrove un equilibrio che al momento non riesce a trovare. Ma le anime perdute vere protagoniste dell'episodio, sono quelle di Felicity e Oliver. 

La questione Ray e il senso di colpa per non aver colto prima le sue richieste d'aiuto, hanno portato Felicity ad interrogarsi su come procede la sua relazione con Oliver. Lui si è sentito tagliare fuori, mentre lei cercava di riprendere il controllo completo di se stessa, spaventata dal non sapere esattamente cos'è diventata da quando è con lui.

Un encomio va a chiunque abbia scritto le battute di Mama Smoak e un applauso a Charlotte Ross che ha saputo rendere con grande dolcezza la scena in cui svela a sua figlia una piccola grande verità: l'amore è perdersi l'uno nell'altra. Neanche Platone, con il mito dell'essere androgino con quattro braccia e quattro gambe che si separa e passa la vita a cercare l'altra metà (l'equivalente popolare è quello dell'altra metà della mela), è riuscito a raccontare la magia di una grande storia d'amore: due individui che si incontrano, si innamorano, e quando da due "io" nasce un "noi" si diventa qualcosa di diverso, non si è più quelli di prima, si è, appunto "noi". Questo può spaventare, può sorprenderci e destabilizzarci, come è accaduto a Felicity, ma proprio nel suo momento di panico, arriva il conforto di qualcuno che dalla vita qualcosina l'ha imparata, anche sulla propria pelle, perché dietro i sorrisi di Donna, si nasconde una storia piena di delusioni e sacrifici, e nonostante la poca riconoscenza della figlia, un amore smisurato verso quest'ultima, e il desiderio che lei riesca ad avere dalla vita quanto di meglio ci sia. 

L'Amore, quello con la A maiuscola, arriva una volta nella vita, se sei fortunato/a. Molte persone hanno vissuto l'intera esistenza senza incontrarlo mai. Felicity in questo episodio ha pagato lo scotto dell'inesperienza (del resto anche Oliver è nuovo ad una relazione seria), ma per fortuna Donna è a Star City, come sempre al momento giusto, e con il suo discorso ha placato l'ansia di una Felicity completamente fuori fase e le ha aperto gli occhi, evitandole di commettere l'errore di non riconoscere la grande fortuna che le è capitata, impedendole di lasciare che i dubbi prendessero il sopravvento.

Non smetterò mai di ringraziare il KGB per il personaggio di Donna, che porta sempre una ventata di freschezza ed è determinante nelle situazioni in cui Felicity, che da brava IT girl ha una personalità eccessivamente razionale, deve capire che seguire il cuore può condurre dove la ragione non può arrivare. Piccola annotazione: l'ultima scena in cui è apparsa Donna è un piccolo regalo della produzione ai fan della serie che hanno praticamente fatto un plebiscito per vedere Donna e Quentin interagire. Finalmente siamo stati accontentati, e questo dovrebbe dirci che d'ora in poi, Mama Smoak sarà un po' più presente nella serie. Vai Donna, vai e semina un po' di allegria nella vita del capitano Lance!
Guarda Lance come butta l'occhietto furbetto alle gambe di
Donna... birbantello! 

Mi perdonerete se mi sono tanto dilungata sulla scena madre tra Felicity e Donna, ma penso che l'amore sia l'argomento più bello del mondo: si è detto e scritto di tutto a proposito dell'amore dalla notte dei tempi e tuttavia non è mai abbastanza.


Solo perché ho deciso di non parlarne, non vuol
dire che non voglia almeno mostrarlo!
Potrei stare qui per almeno un'altra oretta a parlarvi di Oliver, della scena stile Spiderman, del suo nuovo nome in codice, del piccolo attacco di gelosia nei confronti di Palmer, della delusione che aveva negli occhi quando ha capito che il problema non era Ray ma la coppia, della maturità con cui ha affrontato la faccenda e di tutti i suoi magnifici, dolcissimi sguardi e dei suoi appetitosi addominali mentre era sdraiato sul letto nella scena del bacio synchronicity, ma vi risparmio il supplizio di sentirmi vaneggiare su quel sogno proibito che è Oliver Queen, adesso votato a marito modello che non solo è attraente ma sa anche cucinare, e passo brevemente in rassegna, prima di concludere, i temi secondari dell'episodio:
Per chi non lo sapesse, Chatty Cathy, il nomignolo con cui
Felicity si rivolge ad Oliver durante la missione, era una
bambola parlante che pronunciava 18 frasi diverse, un po' come
Oliver insomma, che, lo sappiamo tutti, non è sto gran chiacchierone!

- dopo Roy, pare che Thea abbia trovato un nuovo interesse amoroso, e chissà che non le torni utile nella gestione della sua sete di sangue (magari incanalando le sue energie in una relazione con una persona normale, lontana da archi e frecce, riesce a trovare un equilibrio);

- dando un'occhiata ai flashback sull'isola mi sono convinta che stare a Lian Yu come talpa è forse anche più difficile che essere lì in veste di naufrago o prigioniero (e comunque, va bene che è straniera, ma la pronuncia della tizia mi irrita);

- torniamo ad avere a che fare con Darhk faccia a faccia, era anche ora, anche se non mi è chiaro come abbia fatto a liberarsi così facilmente Oliver dalle catene che Darhk gli aveva avvolto al collo con i suoi poteri mistici (non mi risulta abbia fatto un corso intensivo di escapologia da Houdini);

- Diggle ha ripreso il posto di capitano della ship, quando ha detto ad Oliver sostanzialmente di non farsi le pippe mentali chiedendosi perché Felicity abbia scelto lui e non Ray (comunque se vuole un elenco dettagliato dei motivi, basta che mi fa un fischio e sarò lieta di dargli tutte le delucidazioni del caso);

- mi dispiace per Laurel che ci tiene tanto a rimettere insieme i pezzi della sua famiglia, ma sono contenta che finalmente Sara se ne vada... di nuovo. E termino la frase con un punto per darvi modo di fare una pausa nella lettura e cogliere il mio disappunto, perché Sara è ormai diventata una pendolare tra vita e morte e sinceramente inizia a essere pesante (capisco che doveva emigrare nello spin-off, ma spero che sia l'ultima volta che muore e risorge perché ANCHE BASTA!);

- momenti déjà-vu, tra i vari, ne scelgo uno: quando Felicity e Curtis scendono dal grattacielo con il paracadute, mi ha fatto venire in mente l'arrivo di Felicity a Lian Yu con Diggle e prima ancora, la scena "io-Tarzan-tu-Chita" con cui Oliver l'aveva salvata da un attentato alla Queen Consolidated buttandosi da una finestra del grattacielo per atterrare al piano di sotto: e solo con Oliver non era terrorizzata, nonostante dei tre fosse l'episodio più pericoloso, a dimostrazione che, se ami una persona e ti fidi di lei, niente è impossibile;


I feel you, dear! 
- infine, una nota di leggerezza: la reazione di Curtis davanti ad Oliver "sei sposato e lui è etero, sei sposato e lui è etero". Curtis, hai tutta la mia solidarietà!  Si è talmente rimbambito davanti a cotanta beltade che poi gli ha fatto cilecca la vista, dato che non ha riconosciuto il mascellone sexy di Green Arrow. Comunque ti capisco benissimo, anche io davanti a Stephen mi ripeto come un mantra "è sposato e sta in Canada, è sposato e sta in Canada"... fammi sapere se la tecnica con te funziona perché finora a me non ha dato risultati!

That's all folks!
Roberta



N.B. Tutte le immagini in riferimento all'episodio sono di proprietà della CW.

Un bacio alle nostre sempre splendide affiliate:



Subtitles On Demand | Subtitles On Demand (pagina facebook) | Arrow Source Italia | My Name Is Oliver Queen – Arrow Italy | Arrow – Oliver & Felicity | Olicity I love spending the night with you | The World of Olicity Italia | Felicity, you are remarkable | Stephen Amell Italia | La perfezione esiste - Emily Bett Rickards | Citazioni Improbabili di Stephen Amell | Oliver e Felicity the best of Arrow | Le Perle di Felicity Smoak | Stephen and Emily: my idols | Arrow-laulicity | Felicity Smoak Italy | I fell in love with Stemily and OlicityArrow e The Flash | Arrow e The Flash Italia | Arrow and The Flash Italy | Un telefilm è per sempre | Fantasy Italia | Serie TV la nostra droga | Il Criticatore di telefilm |A beautiful queen called Emily Bett Rickards | Incondizionato Amore per le serie Tv | Telefilm, Film, Music & More | Telefilm Lovers | Series Generation | Le cose belle della vita sono a puntate | 

ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Robbie_Carter

3 commenti:

MiKyCaRtEr84 ha detto...

Great minds think alike <3
Comunque si è liberato subito perché il Ghost che l'aveva catturato era Dig sotto copertura quindi l'ha anche 'legato' xD

Robbie_Carter ha detto...

Vero! Non puoi capire.. mi sono letta l'OITW stanotte dopo aver finito la recensione nel letto... soffocandomi con le coperte per non disturbare la quiete pubblica xD
Comunque mi riferivo a dopo, quando Damien usa i poteri per strangolarlo con la catena e lui se ne va con un'uscita da ninja facendogli esplodere quella cosa in faccia che fa tanto fumo e poi lui non c'era più.

MiKyCaRtEr84 ha detto...

Perché come tutti i maghi ha bisogno di avere la concentrazione sulla questione xD
Lui con lo scoppietto (?) lo distrae e scappa stile ninja xD xD xD
Ehehehehehe... Ho visto troppi telefilm <3
Comunque, sono contenta che ti sia piaciuto <3 Ammmmmore <3