GAME OF THRONES - Rilasciato il primo trailer! Ecco cosa ci dicono le immagini, frame by frame.


Gioisci, popolo di Westeros, habemus trailer! Finalmente ieri l'HBO si è decisa a rispondere alle nostre preghiere e ha rilasciato il primo vero trailer con immagini della sesta stagione. Ovviamente non abbiamo perso tempo e ci siamo messi subito ad analizzare queste primissime immagini e questo è il risultato. Enjoy! (ATTENZIONE SPOILER)

Sull'accompagnamento delle bellissime note di "Wicked Game", interpretata da James Vincent McMorrow, possiamo finalmente dare un primo sguardo a questa sesta stagione. Il trailer (sottotitolato da Game of Thrones Italy) si è fatto attendere a lungo, ma di certo non delude, eccolo qui per voi!




Se volevano creare qualcosa d'effetto devo fare i miei complimenti perché ancora una volta ce l'hanno fatta. Ma tu, HBO, a che perfido gioco stai giocando? Perché la scelta proprio di queste immagini? Andiamo ad analizzarle insieme.



Il trailer si apre con un'inquadratura della Barriera che lentamente si restringe fino a mostrare Castle Black e il corpo di Jon nello stesso posto in cui l'avevamo lasciato: disteso senza vita nella neve. La voce di Davos ci assicura: "Se n'è andato". Va bene, messaggio ricevuto, Jon è morto, ma, cara HBO, ti ci vorrà molto più di questo per convincerci che non tornerà, in particolar modo adesso che ci hai mostrato questo trailer! Questa potrebbe essere una buona immagine d'apertura, anche se molte ipotesi volevano come inizio il combattimento alla Torre della Gioia, ma di certo sarà una delle prima scene della sesta stagione.





Segue una scena che ci mostra l'arrivo a King's Landing di una nave Martell, quasi di certo quella che riporta a casa Jaime e il corpo di Myrcella, che avevamo già visto nelle foto promozionali.



Infatti subito dopo vediamo Jaime che parla con una Cersei visibilmente scossa dicendo: "Noi siamo l'unica cosa che conta. Ci riprenderemo tutto quello che ci è stato tolto e molto di più." Segue un'immagine di Cersei da sola che guarda qualcuno o qualcosa e chiude gli occhi. Di certo i Lannister non si trovano nella migliore delle situazioni a questo punto della storia, quindi non è facile immaginare se stiano parlando di qualcuno in particolare o di un più generico desiderio di rivalsa. Possiamo stare certi che i loro rapporti coi Martell non siano dei migliori in questo momento, ma anche il Credo Militante ha fatto la sua parte.




La scena si sposta molto più nord, dove vediamo Davos che osserva i resti di un fuoco e pensa. Potrebbe trattarsi del luogo dove è stata bruciata Shereen? Sappiamo che i due erano molto legati e senza dubbio il Cavaliere delle Cipolle sarà distrutto dalla notizia.



Ma ecco comparire sullo schermo due dei personaggi più amati da tutti, l'allegra famigliola Bolton. Dallo sguardo Roose non sembra molto compiaciuto e anche Ramsay sembra aver perso l'atteggiamento sprezzante che ce lo rendeva così simpatico (insieme alla gente scuoiata viva, gli abusi e le torture, ovviamente). Che il padre abbia intenzione di mostrargli il suo disappunto per la fuga di Sansa e Theon? Non possiamo che sperare.



Segue la graziosa scena di un corpo scuoiato e dato alle fiamme, crocifisso nella posizione dello stemma dei Bolton, mentre in sottofondo Melisandre dice "La grande vittoria che ho visto nelle fiamme era tutta una menzogna". Subito vediamo comparire la Sacerdotessa Rossa in lacrime che parla con Davos (Avevamo già parlato del loro incontro). La costruzione della scena potrebbe lasciar intendere che l'uomo scuoiato sia Stannis? Non è certo qualcosa che i Bolton non farebbero, ma rimane un'ipotesi azzardata, visto che sembra una scena di battaglia e quella contro l'esercito di Stannis è già stata mostrata nella scorsa stagione.







Ma spostiamoci al di là del mare, dove vediamo Jorah e Daario che finalmente raggiungono il luogo dove abbiamo lasciato la nostra Mother of Dragons e trovano l'anello che Daenerys ha lasciato cadere alla fine della scorsa stagione.







Un indizio che potrebbe rivelarsi utile, visto che la cara Khaleesi non sembra passarsela affatto bene: evidentemente prigioniera dei Dothraki, è costretta a camminare fino a Vaes Dothrak dove dovrà incontrare il suo destino. Avevamo già visto nei teaser trailer delle casate che il Khalassar non sarà molto gentile con la regina e a questo punto possiamo presumere che rimarrà prigioniera per un po' prima che il suo piccolo Drogon intervenga in suo aiuto. Perché lo farà, giusto?







Ma ecco comparire un altro personaggio che ha saputo conquistarsi la simpatia di alcuni e l'odio di altri nella scorsa stagione: l'Alto Passero: "Ognuno di noi è povero e impotente, eppure uniti possiamo rovesciare un impero". Questa frase era già stata usata per il teaser della famiglia Lannister, ma finalmente la vediamo pronunciare al capo del Credo Militante. Non so fino a che punto li lasceranno spingere, ma di certo questa allegra brigata è intenzionata a creare ancora molti problemi ai nobili di King's Landing.




Come era stato anticipato, questa stagione vedrà il ritorno dei Greyjoy, infatti eccoli radunati in una scena che potrebbe essere il momento della scelta del nuovo sovrano, la cerimonia del Kingsmoot.






Una serissima Sansa appare subito dopo, mentre la voce di Tyrion dice "Ora sei parte del grande gioco e il grande gioco è terrificante". Nonostante il volto infelice, la sfortunata Stark sembra aver trovato un rifugio, forse Castle Black? Inoltre le parole del Folletto, sebbene chiaramente non rivolte a lei, potrebbero lasciar intendere che finalmente vederemo Sansa prendere una parte attiva nel letale gioco del trono, come già molte anticipazioni avevano lasciato presagire. Forza Sansa!






Ma ecco finalmente comparire il nostro Tyrion, anche se non è ben chiaro dove stia andando con quella torcia. Che abbia deciso di andare a controllare come stanno i bambini di Daenerys? Chi ha letto i libri sa che non è una buona idea, ma direi che abbiamo ancora bisogno del Folletto in questa serie, non credete?




E, come evocato, appare un Drogon in volo. Si sarà accorto del ritardo e avrà deciso di correre per l'ennesima volta in soccorso della sua poco lungimirante madre? Vai, Drogon, sono certa che sei ancora in tempo per la grigliata a Vaes Dothrak!




Ma improvvisamente la musica cambia e un serissimo Lancel intima a Cersei: "Ordina ai tuoi uomini di farsi da parte, o ricorreremo alla violenza". 




Stacco su una decisamente minacciosa "Montagna zombie".




"Scelgo la violenza". Semplice la risposta di Cersei. Io non sono certo una fan della regina, ma questa breve scena è davvero epica. Chi ha letto i libri sa che ruolo dovrebbe avere la Montagna futuro di Cersei, forse qualche avvenimento ci riporterà ad una situazione simile e vedremo il gigantesco zombie scontrarsi con il credo. Non vedo l'ora!




 Ma eccoci giunti a quella che potrebbe essere una delle scene più attese della prossima stagione: dei soldati Stark sguainano le spade e quello che li conduce sembra proprio il compianto Ned. È molto probabile che si tratti del flashback alla Torre della Gioia, che molti credono che aprirà la sesta stagione. Finalmente il passato di Jon sta per essere rivelato?




Mentre la musica più ritmata continua, segue una scena di combattimento con protagonisti Alliser Thorne e Bowen Marsh.



Il giovane Tommen nella sala del trono.




Cersei che sembra andargli incontro insieme al suo non-morto da guardia, anche se il montaggio potrebbe essere fatto a posta e potrebbe trattarsi di due scene diverse.






Seguono nell'ordine: un carica di cavalleria, probabilmente quella della grande battaglia che avrà luogo a Nord e che è stata rinominata dai fan La battaglia dei Bastardi. Vi lascio immaginare perché.






E una nave in difficoltà nella tempesta. Forse quella di un Euron, il cui personaggio secondo alcune ipotesi potrebbe essere stato fuso con Victarion? La nave che trasporta Sam e Gilly? Non ci resta che fare congetture.





Un'altra favorita dei fan fa la sua comparsa, anche se in una scena non molto positiva: sembra proprio che Arya sia di nuovo finita a farsi prendere a schiaffi dall'odiosa ragazza della Casa del Bianco e del Nero.






Mentre Petyr se ne sta lì in mezzo alla neve come se niente fosse. Tipico di lui. Questo vuol dire che probabilmente lo rivedremo al Nord, ma questa volta Sansa sarà abbastanza furba da non fidarsi di lui?






Margaery invece sta ancora passando del tempo di qualità nelle segrete, quanto ci metterà prima di riuscire a liberarsi?  Qui degli indizi sul suo futuro.





Qualcuno viene inseguito da un cavaliere che brandisce quello che ha tutta l'aria di un mazzafrusto in fiamme, arma decisamente peculiare.



Degli arcieri, forse Bolton e quasi certamente del Nord, si preparano a scoccare.




Quella che sembra una delle stanze usate da Daenerys a Mereen viene colpita da un'esplosione, tanto per continuare la sequenza di distruzione. Di certo non ci aspettavamo una situazione facile ora che la Khaleesi se n'è andata, ma la situazione ha probabilmente preso una piega peggiore di quanto potessimo credere. Forse una rivolta?




Theon sembra di nuovo in difficoltà, accerchiato da uomini con dei cani. Sappiamo che lui e Sansa si separeranno, ma spero proprio che non si tratti di soldati Bolton!




Intanto l'attesissimo Euron Greyjoy si prepara a sottoporsi al battesimo del Dio Affogato che involve, che colpo di scena inaspettato, il venire affogati. Dietro di lui quello che immaginiamo essere un entusiasta Aeron si accinge ad officiare il rito.


Se sta bene a te, Euron...



Ma spostiamoci di nuovo a King's Landing, dove sembra che Jaime e Cersei abbiano ritrovato l'entusiasmo reciproco.




Mentre la nostra Briennona apparentemente non ha mai perso quello per l'uccidere persone in maniera grafica. Che abbia sentito cosa sta facendo Jaime a King's Landing e sia diventata gelosa? Più probabilmente è riuscita a capire dove si trovano Sansa e Theon e sta uccidendo i soldati che li inseguono, ma ci piace sognare!





Ma ecco che fa la sua comparsa uno dei protagonisti silenziosi di questa serie: il braciere. Con una mano di donna. Non so perché ma scommetto che si tratta di Melisandre, chissà se questa volta R'hllor si deciderà a mostrarle una visione significativa per spingerla a fare il suo lavoro con il povero Jon.




Un breve stacco sulla Casa del Bianco e del Nero con le sue facce, tante volte ne aveste sentito la mancanza.




Ed ecco di nuovo Melisandre intenta in uno dei suoi passatempi preferiti: spogliarsi. Fortuna che le Sacerdotesse Rosse non sentono il freddo. Questa volta non sembra molto felice però, che cosa le sarà successo?




Un'altra breve immagine del corpo di Jon, tanto per ricordarci che è morto, capito? Morto!



Arya che salta fuori da una finestra, forse parte del suo addestramento o una nuova missione?



Ancora una scena di combattimento al Nord, probabilmente la stessa grande battaglia che abbiamo visto nelle sequenze precedenti.



Yara sembra aver sviluppato un certo interesse per il suo stesso sesso, non vi pare? In questo articolo avevamo già parlato delle novità sul suo ritorno.



Ancora Greyjoy, con Euron su un ponte in una notte di tempesta.




Ed ecco tornare il flashback alla Torre della Gioia, o almeno così sembra. Dei soldati Targaryen combattono quelli che hanno l'aria di essere Stark.




Tormund è impegnato in una sanguinosa battaglia, probabilmente ancora la stessa delle scene precedenti, e vediamo comparire alle sue spalle quello che sembra una parte dello stemma dei Bolton. Chissà chi sarà a condurli in battaglia...





L'uomo a cavallo sullo sfondo sembra familiare a qualcun altro? Capelli neri al vento, uniforme del Nord...un vero peccato che Jon sia morto, non credete? Non fanno che ripetercelo!




Ma ecco ancora Margaery insieme all'Alto Passero. Sembra proprio che si stia pentendo dei suoi peccati e sia pronta a convertirsi, ma sarà davvero così? Alcune ipotesi sostengono che la giovane regina, spezzata dal tempo trascorso in prigione, si convertirà alla fede del Credo, mentre altri insinuano che la sua conversione non sia poi così sincera e soltanto utile a lasciare quella dannata cella. Io propendo per la seconda ipotesi, voi cosa ne pensate?




Una breve inquadratura di donne con vestiti dimessi, forse fedeli del Credo Militante?



Arya cieca.



Jamie accompagnato dai soldati Tyrell sulle scale della Cattedrale, probabilmente la scena in cui chiederanno la liberazione di Margaery.



Sansa in fuga nel bosco, probabilmente parte della stessa scena in cui Theon viene accerchiato e Brienne uccide soldati Bolton.




Una carica di Dothraki, contro chi staranno combattendo?




Ma ecco che la musica rallenta fino ad interrompersi mentre compare Bran, in piedi nella neve, in pessima compagnia. Probabilmente si tratta di una visione, sappiamo che Bran sarà cruciale in questa stagione, ma comunque non è molto rassicurante. Quasi di certo la parte del suo addestramento è stata saltata, quindi vedremo il giovane Stark con dei nuovi poteri, speriamo che sia d'aiuto a ciò che rimane della sua sfortunata famiglia.



Ma siccome tutte le cose belle finiscono, eccoci giunti all'ultima scena di questo primo trailer, che di certo non delude. Davos è si trova in una stanza con alcuni Guardiani della Notte e sfodera Lungo Artiglio dicendo: "Non sono mai stato un grande guerriero, mi scuso per quello state per vedere". Cosa potrebbe aver portato il Cavaliere delle Cipolle a scontrarsi con la Guardia? La mia ipotesi è che sia lì per rubare il corpo di Jon, forse proprio per portarlo a Melisandre e permetterle di compiere la magia che tutti stiamo aspettando da un anno. Perché Jon è certamente morto, ci avete convinti, ma niente ci convincerà che non lo vedremo di nuovo in piedi prima della fine di questa stagione!


Per oggi è tutto, voi cosa ne pensate di questo primo trailer? Mi raccomando, comunicateci le vostre impressioni!


Fonte: Watchers on the Wall


Per chi ha letto tutti i libri consiglio i gruppi fb:
Come sempre,un saluto alle affiliate:




SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Venere B.

0 commenti: