OUTLANDER - Sam Heughan e la sua Scozia


Grazie ad Outlander, Sam Heughan ha adesso un nuovo rapporto con la sua Scozia.
Vediamo perchè








Sin dal primo episodio, Outlander ha portato sotto i riflettori sia la storia scozzese, sia uno migliori attori di questa terra: Sam Heughan.
In attesa della seconda stagione della serie, abbiamo parlato con Sam dell'effetto Outlander, dei suoi luoghi preferiti e della storia scozzese.

"Outlander è una storia d'amore e d'avventura con viaggi nel tempo", spiega Sam. "E' difficile da incasellare, ma è una grande storia con tanti personaggi centrali. E' basata sulla realtà con l'elemento del viaggio nel tempo".

Gli sfondi delle scene sono mozzafiato, così come i castelli scozzesi e le valli. Preston Mill, il doocot nell'East Lothian, Falkland, il villaggio Fife e il Blackness Castle nel West Lothian erano tutti presenti nella prima serie e hanno visto un incredibile aumento nei visitatori.

Non solo gli spettatori godono dell'opportunità di scoprire alcuni dei paesaggi della Scozia, ma anche Sam si considera fortunato a girare Outlander nella sua terra.

"E' davvero fantastico perchè ho riscoperto il mio paese. Di recente siamo stati nello Stirling ed è proprio bello lì, il castello è pittoresco. Non c'ero mai stato, abbiamo visto albe e tramonti incredibili. Tutti pensavano che fosse l'aurora boreale. E' magnifico guardare sorgere il sole in piedi, in una brughiera, con centinaia di highlanders vestiti per la battaglia. Sono molto fortunato. Ora c'è sicuramente interesse per la Scozia e per ciò che è accaduto qui. Credo che il resto del mondo sia affascinato dalla nostra storia ed è bello portare la Scozia, la sua cultura e la sua musica sullo schermo".

Mentre scriveva la saga di Outlander, Diana Gabaldon doveva ancora visitare la Scozia, eppure, nei suoi libri, ha fornito una rappresentazione altamente autentica della vita della metà del 18° secolo e ha dato nuova linfa alle antiche leggende scozzesi.

"Penso ci sia una conoscenza innata", dice Sam a proposito della storia scozzese. "Conoscevo lo sfondo e i personaggi centrali come Bonnie Prince Charlie e la battaglia di Culloden. Non conoscevo i pro e i contro, ma le ricerche e il lavorare in questa serie mi hanno dato una reale comprensione della nostra storia. Penso che sia molto interessante il fatto che si parli ancora di questioni come l'indipendenza e l'unione. E' affascinante girare le scene legate ad un momento davvero emozionante per la Scozia".

La seconda stagione riprende da Claire e Jamie che hanno deciso di cambiare la storia fermando la ribellione giacobita e prevenendo il massacro di Culloden. Dovremo dire addio ai fangosi paesaggi scozzesi perchè i due saranno in Francia per oltre metà serie.

"Girare la battaglia di Culloden è stato davvero emozionante", ha detto Sam. "E' il culmine della storia e degli sforzi dei personaggi. Il personaggio centrale viene dal futuro e sa che questa cultura e il suo clan stanno per essere spazzati via e fa tutto ciò che è in suo potere perchè questo non avvenga. Eppure, quando arriviamo a Culloden sembra meno probabile riuscire a cambiare il futuro".

La seconda stagione di Outlander porterà una nuova ondata di interesse nel paese e i fans avranno modo di conoscere altri particolari della storia scozzese.

                                                                                                  Lidia  

                                                                                                                    www.scotsman.com


Saluti agli amici di MultifandomisawayoflifeTelefilmLoversSassenachTelefilmFilmMusic-and-MoreSamHeughanItalianFansTelefilmGenerationSerie-tv-la-nostra-drogaLotteVerbeekItaliaanglophilegirlsdiarycrazystupidseriesMultifandom 


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Lidia Lyn

0 commenti: