THE WALKING DEAD - Merritt Wever intervistata sulla morte di Denise


La morte di Denise è stato un colpo di scena straordinario, io proprio ci sono rimasta di sasso, sia per il modo in cui è successo sia per la tempistica: mi stava proprio piacendo il suo discorso a Daryl e Rosita. Sono arrabbiata anche perchè mi stavo avvicinando a questo personaggio, cominciava a piacermi e cominciavo a capirlo! Ma The walking dead è anche questo: la precarietà della vita e delle relazioni, la lotta continua per sopravvivere. Meritt Wever, l'interprete di Denise, ha parlato a Tv Line della sua reazione riguardo la morte del suo personaggio. 


Un'importante conseguenza di questa uccisione è che ora Alexandria è rimasta senza un medico, e con Eugene ferito al costato da un proiettile, potrebbe essere un grosso problema e potrebbe portare [no no no speriamo di no!] ad un altro colpo di scena simile nelle prossime puntate, come se l'arrivo imminente di Negan non fosse abbastanza. La morte di Denise era già scritta nei fumetti, ma il modo in cui è successo ha lasciato tutti di stucco: nei libri di Kirkman, infatti, Denise, morsa da uno zombie, muore per la mano misericordiosa di Michonne. La versione televisiva della sua morte è stata sicuramente più spettacolare e improvvisa. Durante l'intervista, Merritt [che ha vinto un Emmy per il suo ruolo nelle sette stagioni di Nurse Jackie] spiega perchè non ha implorato i produttori di tenere in vita più a lungo il suo personaggio e di come sia stata contenta che Denise non sia morta a causa di un tradizionale scontro con gli erranti. 
Merritt in "Nurse Jackie"
Seriamente, sapevi che sarebbe successo?
"Sì lo sapevo, sapevo che sarei rimasta nello show solo per questa stagione. Non ho saputo il come fino a un paio di episodi prima di girare questo".
Speravi che forse gli autori cambiassero idea e tenessero in vita Denise un po' più a lungo? Magari facendole portare una benda sull'occhio?
"E' un ambiente lavorativo meraviglioso. Già prima di lavorarci avevo sentito che era un set straordinario. Quindi sarebbe stato un bellissimo posto in cui continuare a lavorare. Ma era stato deciso da molto tempo che la sesta stagione sarebbe stata la mia ultima quindi non ho mai pensato che potesse essere altrimenti. Non sono nemmeno una persona molto speranzosa per natura".
Cosa hai pensato quando hai letto il modo in cui [Denise] sarebbe morta?
"Ho pensato che fosse figo. Nella mia testa pensavo che sarebbe morta per mano di uno zombie, ma l'idea che fosse invece colpa di una freccia mi ha fatto pensare che sarebbe stato meno complicato e più semplice per me".
Come hai girato la scena?
"Non è stato complicato. Probabilmente per il team degli effetti speciali dello show è stata una bazzecola. Ho visto l'uccisione di altri personaggi e sono state più sanguinose e più intense. Ad esempio la morte di Jesse e i suoi figli. Mi hanno adattato un prostetico e poi hanno posizionato la freccia in modo che sembrava attraversare il mio occhio destro. Ho dovuto tenere un occhio chiuso e poi loro hanno posizionato un occhio finto trafitto dalla freccia. Ho avuto dei piccoli problemi di equilibrio ma è andata così".
C'è una piccola parte di te a cui dispiace che Denise non abbia avuto una morte grandiosa dovuta all'attacco di uno zombie come nel fumetto?
"Noooo. Mi è andato bene. Da attrice so cosa comporta, quanti ciak avrebbe richiesto e cose così. Ero tipo 'Oh, una freccia attraverso l'occhio? Posso farlo'".
Il meraviglioso e toccante discorso che fai a Daryl e Rosita è stato un regalo che hanno voluto farti gli autori?
"E' davvero un modo molto carino di intenderlo. E' bello quando ti fanno fuori ma ti danno anche qualcosa di buono da fare nello stesso episodio. Ma gli autori sono sempre stati buoni con me durante tutta la stagione. E' stata una piacevole esperienza".
Il fatto di sapere che Denise non sarebbe vissuta abbastanza per ricongiungersi con Tara, ha comportato un'enfatizzazione nel loro salutarsi?
"Certamente. Non ho visto la messa in onda della puntata, quindi non ho visto se è finito per sembrare così... è interessante, probabilmente ho lavorato  con lei più che con ogni altra persona ma non mi è sembrato di aver costruito un vero rapporto. In uno show che ha così tanti personaggi e temi così importanti è difficile creare delle vere relazioni".
Sono triste all'idea di non poter vedere lo sviluppo del rapporto fraterno tra Denise e Deryl.
"Penso sia stato fatto di proposito [eh certo per lasciarci in sospeso!]. E' stato molto bello lavorare con Norman Reedus. Mi sarebbe piaciuto lavorare di più con lui".
Hai intenzione di tenerti degli oggetti di scena come souvenir?
"Penso di non prendere niente. Ma potrei dimenticare qualcosa. Sono quel genere di persona che si prende dei souvenir ma poi si dimentica di averlo fatto, e poi li ritrova 10 anni dopo nel bel mezzo del trasloco nel suo nuovo appartamento. Probabilmente c'è da qualche parte un orecchio reciso".

Che dite, vi mancherà Denise? Vi piaceva come personaggio oppure siete stati contenti che non la rivedremo più?

Alle prossime news,
Daria

Fonte: Tv Line


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Daria Schiavolin

0 commenti: