THE WALKING DEAD - Negan tra serie tv e fumetto


Sia il produttore esecutivo Scott M. Gimple che Steven Yeun (aka Glenn), hanno parlato al team di Entertainment Weekly riguardo il personaggio più atteso di questo season finale: Negan. Hanno cercato di raccontarcelo facendo anche un confronto con quello che succede, e succederà, nei fumetti. 



Prima di inoltrarci nelle interviste, vi ricordo che il finale di stagione, ovvero l'episodio 6x16, andrà in onda Domenica 3 Aprile e durerà 90 minuti e con tutta probabilità si intitolerà "Last day on Earth" (ovvero "L'ultimo giorno sulla Terra"). Sarà proprio in questo ultimo episodio che farà la sua comparsa il personaggio più atteso della stagione: Negan. si è parlato moltissimo di lui durante la pausa di metà stagione, ed ora, a due episodi dalla fine, Scott e Steven provano a darci un'idea più chiara di ciò che dovremo aspettarci.

EW INTERVISTA SCOTT M. GIMPLE

Abbiamo visto molti cattivi in questo show in passato. Abbiamo incontrato il governatore,
Gareth di Terminus, il tizio catturato da Morgan appartenente ai Wolves. Per coloro che non hanno letto il fumetto, cosa differenzia Negan da questi personaggi?
"Negan è diverso da qualsiasi personaggio mai visto. E' un personaggio unico rispetto a quelli visti, penso negli ultimi 10 o 20 anni, nella cultura popolare. L'ho trovato un personaggio molto affascinante. Quando l'ho scoperto nei fumetti, ne ho parlato con il suo creatore Robert Kirkman e sono stato completamente travolto da questo personaggio. Da un altro punto di vista, nei fumetti non è un tizio del tutto cattivo. Ha fatto delle cose orribili, ma anche il nostro gruppo ne ha fatte di altrettanto terrificanti. Lui è l'ultimo anello della catena, l'ultimo bullo".
Ed è un bullo con una mazza.
"Il peggior tipo di bulli delle superiori, delle medie, delle elementari, dell'asilo, del nido, di qualunque posto in cui questi bulli si trovano, nascono come bulli divertenti. Sono divertenti e allo stesso tempo terribili. E' una combinazione vincente. E Negan è l'esponente più alto della categoria. Ed è un incredibile stratega. A volte risulta persino capriccioso. E' puro inconscio. E' una forza della natura. E' carismatico. Molti cattivi dei telefilm sono del tipo  <<oh sono questi i cattivi che amiamo odiare>>. Io penso che Negan sia il cattivo che odiamo amare. E lo si ama e basta. Ha fatto cose terribili, ma ha avuto una ragione per farle. Non è uno psicopatico e per questo si ha nei suoi confronti una bizzarra empatia. Ed è bizzaro il fatto che lui stesso sia empatico, che abbia un sistema per fare le cose e che, molto probabilmente, ha ragione. E' di sicuro un personaggio godibile da leggere; ed è stato divertente da scrivere, anche se ho attinto per la maggior parte da ciò che Kirkman ha scritto nel fumetto. Ribadisco soltanto che non avete mai visto niente di simile in The Walking Dead".

EW INTERVISTA STEVEN YEUN
SPOILER DAL FUMETTO (se non volete anticipazioni non leggete)!

Uno dei personaggi che sicuramente ha da temere maggiormente l'arrivo di Negan è Glenn. Questo personaggio, infatti, compare nel fumetto numero 100 e fa la sua grande entrata spaccando la testa di Glenn con la mazza (da baseball) chiodata che chiama Lucille. Steven Yeun è consapevole del destino del suo personaggio nel fumetto, quindi come reagirà all'arrivo di Negan nella serie tv? La sua risposta vi lascerà molto sorpresi.
"Lo abbiamo aspettato per molto tempo, e nel fumetto lui alza moltissimo l'asticella, in un modo che potrei definire ineguagliabile. Quindi per me l'arrivo di Negan nello show è fottutamente figo!"
Scusa, cosa???
"Certo, come sappiamo Scott ha la tendenza di cambiare l'esito degli eventi nella serie Tv rispetto a come accadono nei libri. Ad esempio Tyreese nei fumetti viene decapitato dal governatore, mentre noi sappiamo che nello show è Hershel a trovarsi dall'altra parte di quella lama. Quindi le sorti di Glenn potrebbero non essere così ovvie come si pensa. So che la gente continua a dire che Glenn è stato ucciso nei fumetti, ma non è detto che questo si avveri. C'è un grande divario tra come raccontiamo la storia nello show e come viene raccontata nei fumetti, perchè è così che deve essere. E andrà come andrà, ma racconteremo la storia nel modo in cui deve essere raccontata in televisione".
Io e Steven abbiamo parlato molte volte del destino del suo personaggio nel corso degli anni, e di come gli spettatori abbiano grandi aspettative riguardo quello che è il momento più shockante di tutto il fumetto -  e in generale -  e se il fatto che questo momento venga modificato, possa renderlo ancora più potente.
"Questa è la bellezza dell'adattamento. Sappiamo che ci sono dei momenti fondamentali nel fumetto, e che vanno rispettati, ma vogliamo anche che lo show si mantenga fresco e nuovo, e andremo a raccontare quella storia che esiste nel mondo che abbiamo creato. Il quale è ispirato dal mondo creato da Kirkman, ma ha anche una sua identità per certi versi. Quindi insomma, vedremo cosa accadrà".
Ovviamente Steven non può dirci se Glenn morirà o vivrà, ma ha confermato quello che Andrew e Lauren [Rick e Maggie] ci hanno detto sul finale di stagione: sarà oscuro, profondo e devastante".
La cosa che mi rende più fiero è che anno dopo anno continuiamo ad andare avanti. Sia
che falliamo o che abbiamo successo, andiamo avanti. Ed è dura. Mi piacerebbe mostrare a qualcuno quanto sia duro girare un episodio. Potrei mostrarvi delle foto che ho scattato in cui vedreste le mie gambe coperte interamente da lividi disgustosi. E non ci sono solo io. Per tutti è così. A tutti succede qualcosa durante l'anno. Sì, quello che succede è brutale con tutte le cose che raccontiamo man mano che si avvicina la fine, ma è questo il nostro obbiettivo.
Di seguito trovate la video intervista a Stevn in cui parla di quella che reputa la miglior zombie-uccisione che lo riguarda:

Traduzione:
"Lo zombi che ho ucciso con la sedia è stata una delle più grandi scene girate, è stata molto divertente e ho capito che era un punto fondamentale nella storia di Glenn. Mi è piaciuto in particolare quando abbiamo avuto a che fare con una moltitudine di erranti, soprattutto per l'emozione che ho provato nel trafiggerli e poi estrarre il coltello, e la sparatoria e tutta quell'azione. Mi sono reso conto di quanto eravamo andati lontano". 

Alle prossime news!
Daria

Fonti: EW, Spoiler Tv
Affiliate: The Walking Dead ItaliaThe Walking Dead Fans Mania ItaTelefilm LoversTelefilm film music and moreSeries GenerationHorror ItalyMultifandom is a way of life, Fantasy ItaliaAndrew Lincoln ItalyCaryl ItaliaMultifandom.



SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Daria Schiavolin

0 commenti: