EMPIRE - S02E11 - "Death Will Have His Day" - Recensione



MUSIC FIRST 

E che musica, ragazzi! Empire torna con un episodio densissimo, emozionantissimo e con una colonna sonora, come sempre, PERFETTA!

Attenzione, SPOILER!


Empire is back!

EMPIRE è tornata con tutto il carico e l’intensità della tragedia shakespeariana che ha caratterizzato la prima stagione (più che la prima parte della seconda). Questa è la serie che ci piace e che ci fa soffrire! 

Riprendiamo esattamente dove eravamo rimasti prima della pausa: Rhonda che cade dalle scale e Lucious che viene spodestato dalla guida dell’EMPIRE grazie proprio al voto di Hakeem!

Se non vi ricordate dove eravamo rimasti, cliccate sui link qui sotto 

Rhonda è viva! Peccato che non si ricordi cosa è successo e che sia convinta di essere caduta, con tutto il conseguente senso di colpa per non essere riuscita a proteggere il figlio che portava in grembo e che purtroppo non ce l'ha fatta. Tutta questa parte della puntata è stata strappacuore, in particolare la reazione di Andre che dà fuori di matto in ospedale.
La perdita di un figlio è sempre un evento terribilmente traumatico, che porta con sé grandi dolori. Emblematico è il tentativo di Rhonda di salvare il figlio rivolgendosi a Dio con la preghiera e poi la consapevolezza che la sua preghiera non è stata esaudita perché non c'è nessuno ad ascoltare dall'altra parte...
Mi ha commosso tanto la sua fragilità, il dolore che annienta e che annichilisce. E mi si è stretto il cuore quando Andre smantellava la cameretta... non oso immaginare la rabbia e la sofferenza...
Rhonda si è ricordata qualcosa dell'aggressione solo quando era sulle scale, chissà se si è ricordata solo il fatto di essere stata spinta o anche qualche dettaglio sull'aggressore, tipo la suola rossa della scarpa o qualche odore particolare (tipo il profumo di Anika...). 
Anika in ospedale ha fatto un paio di mezze ammissioni, che fanno pensare che sia stata proprio lei. La colpevolezza di Anika è talmente scontata che mi viene da chiedere se non sia un depistaggio da parte degli autori oppure se la scelta sia proprio quella, senza grandi misteri per lo spettatore...
Anika in ospedale esordisce dichiarando prima che le cose accadono sempre per una ragione  e poi che i Lyon avranno comunque il loro erede (con ovvio riferimento alla sua gravidanza).

Jamal deve fare i conti con il suo essere un'icona gay. E' in lizza per il premio ASA, ma rischia che il suo interesse per Skye gli faccia perdere voti e pubblico. Jamieson è molto chiaro, non può passare il messaggio che l'omosessualità sia una scelta (e in questo credo che la comunità LGBT sia d'accordo) e gli chiede di prendere una posizione netta in questo senso (se sei gay non puoi farti coinvolgere da una relazione con una donna). Anche sua madre, in una scena dolcissima (il loro rapporto è il più speciale di tutti!), gli chiede la stessa cosa, per la musica, per la famiglia...
"I premi sono come la politica"
"Ho bisogno che torni concentrato sulla sfida. che torni ad essere gay e vinci quel premio ASA"

E Jamal risponde a suo modo, con una nuova canzone che parla di libertà. Non so quanto la comunità LGBT possa apprezzare questa scelta, ma io personalmente ho trovato la canzone di Jamal azzeccatissima e la condivido in pieno. La canzone si chiama Freedom (libertà) ed è un manifesto, una dichiarazione di indipendenza. Indipendenza dagli stereotipi, dalle etichette, dalla necessità di essere qualcosa piuttosto che qualcos'altro per arrivare ad un risultato. Questo perché Jamal non è un'icona gay, è UN'ICONA. Punto. Lo amo!
Qui sotto trovate l'audio della canzone, io ho consumato il nastro (come si diceva una volta!)


Ma passiamo al nostro caro, carissimo Hakeem, che si è fatto convincere da Camilla e dal suo rancore di figlio ferito a votare contro suo padre, che quindi viene invitato, neanche tanto gentilmente, a lasciare la Empire. 
Cookie va a trovare il figlio e lo aspetta con la scopa, per prenderlo letteralmente a bastonate, esattamente come ha fatto la prima volta che lo ha visto dopo essere uscita di prigione. Impagabile! 
Cookie è il collante di questa famiglia, che ha visto un barlume di unità solo dopo il suo ritorno. E prova con tutti i mezzi che ha, a convincere il figlio a cambiare il suo voto. 
Lei ha rinunciato a tutto (letteralmente a tutto) perché Lucious potesse costruire l'Empire e non accetta certo di vedersela soffiare sotto il naso da una Mimi e da una Camilla qualunque...
Per i Lyon niente viene prima della famiglia, tranne l'Empire. 

Hakeem  non si lascia convincere da Cookie a cambiare il suo voto, ma si fa blandire da Camilla e viene eletto nuovo CEO della Empire (tacciamo sul fatto che sia stato un po' troppo semplice convincere tutti...), anche perché tutti i precedenti candidati si sono tutti ritirati (grazie all'intervento di Thirsty e dei suoi scagnozzi). 

Fortunatamente Jamal ha un'idea geniale e insieme ad Andre e a Cookie propone ad Hakeem di comprare la Lyon Dynasty, ma lasciando a Cookie la gestione autonoma della società. Questa mossa servirà a Cookie per tornare nella Empire e fare fuori Camilla dall'interno, cosa che non dubito che succederà a breve.
Hakeem non ha esitato a venire incontro ai fratelli e alla madre, vorrebbe che fossero uniti, tutti insieme, tutta la famiglia. Tranne Lucious. 
Lucious rimane il personaggio borderline, quello che lo odi e lo ami insieme, alternativamente. 

Porta Hakeem dove ha ucciso Bunkie e gli chiede di ucciderlo, promettendogli che altrimenti lo farà lui alla prima occasione. 

"Se vuoi essere il re, uccidi tuo padre e siedi sul trono"

Non ho capito questa mossa. Davvero. Hakeem avrebbe potuto sparare e ucciderlo. Lucious forse sapeva che non lo avrebbe fatto, ma non poteva averne la certezza, ha corso un grandissimo rischio. Ma Hakeem non si è fatto vincere dalla rabbia, dimostrando di essere forse un uomo migliore del padre, che lo minaccia fino alla fine.  
"Io mantengo le promesse"
Hakeem dimostra ancora una volta di essere uno che gioca da solo, che non dà retta a nessuno e ragiona con la sua testa. 

Per concludere vi lascio l'audio della canzone di Laura "Crown", con il testo. Nessun dubbio che sia la colonna sonora perfetta per questo episodio, oltre ad una canzone che dà una carica pazzesca!

Empire è tornata con un episodio denso e solido. E' successo di tutto e di più, siamo arrivati in fondo carichi di emozioni, di feels (Hakeem e Laura sono splendidi insieme), di gioie (poche) e dolori (tanti). Ora aspettiamo di vedere cosa succederà: come Cookie farà fuori Camilla (e Mimi?), come si muoverà Anika e se Rhonda si è davvero ricordata tutto. E aspettiamo le prossime bellissime canzoni di Jamal!

Rimanete con noi per tutte le news su Empire!

Salutiamo le nostre care affiliate, fate un salto e lasciate un like!
Empire Italia Empire Italia 

Serie tv, la nostra droga  - Telefilm Lovers - Cinema movie e popcorn Le cose belle della vita sono a puntate - Multifandomisawayoflife - Series Generation  - Telefilm, Film, Music and More - Talk about telefilm - Date di partenza delle serie tv   

 SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Anna Galimberti

0 commenti: