OUTLANDER - Il sesso nella seconda stagione e le foto della Premiere!


Starz e i protagonisti della serie hanno svelato che vedremo diverse scene di sesso nella seconda stagione.....
Nel frattempo, godiamoci le foto dal red carpet della Premiere!















Se ci fosse un premio per il miglior sesso in tv nello scorso anno, Outlander vincerebbe a mani basse.
La trama non è esclusivamente incentrata su questo argomento, lo sappiamo bene, eppure Claire (Caitriona Balfe) e Jamie (Sam Heughan) hanno mostrato come due persone possano comunicare tra loro e trovare qualcosa in comune anche quando i secoli li separano.

Nella scorsa stagione, tanti momenti ci hanno lasciato senza fiato, a cominciare dalla prima notte di nozze e la perdita della verginità di Jamie. Ma non tutto è stato rose e fiori: ricordiamo ancora vivamente la brutale violenza di Black Jack (Tobias Menzies).
E' uno show che percorre l'intera sfera del sesso, compresa la gravidanza inaspettata di Claire.


La seconda stagione continuerà ad esplorare questi estremi, ma in modo diverso. La storia parlerà di politica, e così anche il sesso. Jamie dovrà imparare di nuovo ad avere rapporti sessuali con la moglie, ma, soprattutto, dovrà cercare di superare il suo trauma.
"Credo che la salute mentale di Jamie sia salva", confessa Sam Heughan. "Fisicamente, si sta ancora riprendendo, ha subito gravi lesioni. Non sa ancora bene come gestire la cosa, così si getta a capofitto nella sua missione per fermare il destino, che è un'impresa azzardata. In sostanza, Jamie perde le tracce di se stesso e di Claire. Tutto ciò avrà un effetto negativo sul loro rapporto che rischierà di implodere, ad un certo punto".


Nel frattempo, Claire aiuta Jamie nel suo recupero e la scoperta della sessualità durante la gravidanza sarà molto più che un semplice strumento nel nuovo mondo della regalità francese. Outlander sarà ancora molto sexy, ma non lo stesso visto nella scorsa stagione.
"Il ruolo del sesso cambia, ma perchè cambia la vita dei protagonisti", afferma l'autrice Diana Gabaldon. "Non sono più sposi novelli, quindi non si tratta solo di lussuria e attrazione sessuale. Per loro, il sesso è sempre stato un mezzo di comunicazione e continua ad esserlo, ma ora c'è anche la gravidanza che li coinvolge".

Secondo la Gabaldon, le scene di sesso nei suoi libri (e quelle sullo schermo) non sono diverse da un dialogo. "Il sesso è da sempre comunicazione e lo si può utilizzare per qualsiasi scopo", ci dice. "Direi che il sesso è solo una scena di dialogo con momenti di azione. C'è un contesto emotivo che agisce nei loro corpi e si può fare qualsiasi cosa, compresa la violenza, come abbiamo visto negli ultimi episodi".

Il sesso ha quasi sempre uno scopo nel mondo di Outlander, anche se potrebbe sembrare una cosa gratuita. A volte, è usato come un gioco di potere o merce di scambio o strategia politica o per riparare un rapporto o recuperare una persona. La seconda stagione sarà incentrata, principalmente, su come aiutare Jamie a ritrovare se stesso, che è una grande parte del primo libro, anche se non proprio come i lettori possono immaginare".

Caitriona Balfe si è sentita molto coinvolta in questa storia.
"Penso che sia importante per tutti noi che Jamie non recuperi subito. Quello che gli è successo è incredibilmente orribile e penso che sia giusto che abbia spazio per guarire e crescere, perchè è qualcosa che non coinvolge solo lui ma anche che gli sta vicino".
La gravidanza di Claire svolgerà un ruolo importante sia nella loro relazione, sia nel ritorno di Jamie alla perfetta salute.
"Claire dovrà quasi mettere da parte la dolce attesa, o considerarla qualcosa di privato e personale, mentre aiuta Jamie a guarire", spiega la Balfe. "E' qualcosa di meravigliosamente complesso: entrambi saranno alle prese con i propri demoni e i propri problemi separatamente, ma continueranno a cercarsi e a mantenere quel legame che hanno".

Sfortunatamente per Jamie, nel 1700 non c'erano tante risorse per questo tipo di dolore, quindi entrambi dovranno gestire la cosa per conto proprio.
"Ricordate che queste persone, nel periodo in cui vivono, non hanno modo di vedere un terapista e non sanno nemmeno bene di cosa si tratti", spiega il produttore esecutivo Ronald D. Moore.
"Non ne parleranno apertamente come accade ai giorni nostri. Cercheranno solo di mettersi tutto alle spalle e andare avanti, per poi rendersi conto che, in realtà, non si può, che è qualcosa con cui bisogna convivere e cercheranno di farlo".

Diana Gabaldon sapeva che questa parte della storia era incredibilmente importante, grazie anche ad un messaggio sulla sua pagina Facebook. "Qualcuno ha ripostato un messaggio lasciato da una persona vittima di stupro, la quale spiegava esattamente il significato emotivo della cosa, che ritroviamo anche nel libro", confessa l'autrice. "Ho chiesto il permesso di postare a mia volta quel messaggio e, in poco tempo, ho ricevuto oltre 200 storie simili di sopravvissuti agli stupri. E' stato molto, molto commovente e tutti affermavano che la guarigione è possibile e che non stati privati della forza. Ho fatto leggere queste storie a Ron (Moore) e ho detto che dovevamo qualcosa a quelle persone, mostrare il loro dolore ed è ciò che avviene".

Ecco le foto tratte dal red carpet della Premiere di Outlander!







                                                                                                                          Lidia

                                                                                                                                                     www.eonline.com

Saluti agli amici di MultifandomisawayoflifeTelefilmLoversSassenachTelefilmFilmMusic-and-MoreSamHeughanItalianFansSerie-tv-la-nostra-drogaLotteVerbeekItaliaanglophilegirlsdiarycrazystupidseriesMultifandomTelefilmGenerationtalkaboutelefilm



























SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Lidia Lyn

0 commenti: