GOTHAM - Recensione 2x22 "Transference", season finale



Dopo una lunga pausa dovuta a un viaggio in Giappone, eccoci tornati con le recensioni di Gotham, giusto in tempo per il season finale. Mi scuso per l'assenza, ma insomma, Giappone, vi prego di essere comprensivi! Per recuperare le recensioni che non ho scritto in queste settimane ho deciso di fare un bilancio complessivo delle puntate mancanti e di questa seconda metà di stagione che pubblicherò nei prossimi giorni. Intanto parliamo di questo season finale, secondo me non del tutto all'altezza del resto della stagione.


Inizio dicendo che mi spiace scrivere questa recensione perché finora la seconda metà di questa stagione mi era piaciuta molto, ma le puntate conclusive e in particolar modo questa non le ho trovate all'altezza del resto. In particolar modo di questo episodio non mi ha convinto il ritmo, troppo concitato e confusionario, e lo scarso approfondimento su alcuni personaggi, in particolar modo il Prof. Strange, che finora invece mi aveva convinta parecchio. Ma cominciamo dalle considerazioni positive.


Devo dire che mi è piaciuta la conclusione che è stata data all'arco narrativo di Jim, in particolar modo l'uso dell'espediente del siero della verità somministrato da Hugo Strange per scoprire cosa davvero sapesse Jim, ma che in realtà è servito a farlo finalmente essere del tutto onesto con se stesso e con il pubblico. Il modo in cui gli abbiamo visto ammettere tutti i sensi di colpa provati nei confronti di Lee e del loro bambino e nei confronti di Bruce è stato il primo passo verso la conclusione che noi tutti aspettavamo, culminata con la partenza per andare a cercare Lee. Forse l'unica nota stridente in questa storyline è il fatto che alla fine Jim lasci il suo amico Bullock in un mare di guai, cosa che non sembra affatto da lui, ma si può anche intendere come l'inizio di un vero cambiamento di prospettive per questo personaggio, che finalmente mette la povera Lee e il loro rapporto al primo posto. Ma sarà troppo tardi? Per scoprire questo dovremo aspettare la prossima stagione. Intanto non posso che ribadire per l'ennesima volta la mia stima per Bullock, amico fedele di Jim anche nei momenti peggiori, e il mio apprezzamento per il loro rapporto.

Un altra storyline che mi è piaciuta è stata quella di Bruce, che aveva avuto modo di svilupparsi parecchio nel corso di questa stagione e che si è conclusa nell'unico modo possibile: il ragazzo non ha nessuna intenzione di fermarsi, ha scoperto che ci sono minacce peggiori per Gotham di Hugo Strange e intende arrivare fino in fondo a questa faccenda. Noi sappiamo che la storia non sarebbe potuta andare in nessun altro modo, ma ho apprezzato comunque come la cosa è stata rappresentata nel corso di tutta la stagione. Nelle scene che lo coinvolgono vediamo la determinazione del ragazzo a cercare risposte anche nei momenti in cui è in gioco la sua stessa vita, in particolare la lucidità con cui riflette mentre Nygma lo sottopone al suo perverso quiz. Anche il rapporto tra lui e Lucius, altro personaggio decisamente riuscito, mi è piaciuto molto e la maniera in cui è stata rappresentata la loro breve impresa è stato convincente anche se un po' frettoloso.

Altra nota positiva per il ritorno di Fish Mooney, gestito in modo un po' troppo frettoloso ma comunque convincente nell'ottica di una sua presenza più assidua nella terza stagione. Jada Pinkett Smith è riuscita a convincere con la sua interpretazione nonostante non le sia stato concesso molto tempo e devo dire che l'atteggiamento spaccone e determinato di questo personaggio mi era mancato, credo che sarà interessante vedere il suo ruolo futuro. Bene anche Selina, il cui personaggio ha una chiusura di stagione coerente con tutto il resto, anche se il modo in cui la vediamo aggirarsi per Arkham solo grazie alla protezione di Firefly è comunque un po' forzata, e Pinguino, la cui interpretazione è come sempre ottima, anche se la sua storyline ha perso molto spessore dopo la fine della vicenda con la sua famiglia che si può considerare la vera conclusione del suo arco narrativo per questa stagione.

Bella l'interpretazione di Nygma, che vediamo ormai totalmente nei panni dell'Enigmista, cosa che, almeno io, aspettavo da molto tempo, ma poco convincente il modo in cui si lascia ingannare da Hugo Strange. Infondo stiamo parlando dell'uomo il cui super potere sono l'intelligenza e la capacità di creare piani contorti, non ho trovato molto credibile il modo in cui si fa prima usare e poi mettere da parte dal Professore. Spero di vedere ancora molto di questo personaggio nella prossima stagione, sia per la bravura dell'attore che per l'interesse che le sue storyline mi hanno sempre suscitato.

Quello che proprio non mi ha convinta invece è stata la conclusione frettolosa e per niente in linea con il personaggio che avevamo visto finora che è stata data ad Hugo Strange. Nelle sue prime apparizioni e per una buona parte di questa stagione ci era apparso come un uomo davvero pericoloso, una mente criminale capace di seminare il panico, ma la scelta di renderlo solo un pedina di un'organizzazione più grande (forse la Corte dei Gufi?) ha contribuito non poco a togliere importanza al suo personaggio; la cosa avrebbe anche potuto funzionare se avesse mostrato un po' di iniziativa personale, ma devo ammettere che vederlo terrorizzato ad eseguire i loro ordini ha rovesciato completamente l'immagine che era stata data finora e in un certo senso gli ha tolto importanza. Anche la scena grottesca con Mr Freeze e Firefly, altri personaggi che sono stati tirati di nuovo fuori quasi a caso, senza dargli un minimo di spessore, non ha certo giovato alla sua immagine. La scena in sé può anche risultare interessante da un punto di vista puramente visivo, ma il modo in cui Strange si getta nel mezzo dei due è  ridicolo e per niente credibile.

Altra nota davvero negativa è stata l'intera vicenda di Clayface che, se fosse stata gestita con un po' più di cura, avrebbe potuto essere interessante. Anche qui si è scelto di esagerare con il grottesco e questo ha finito per rendere il tutto abbastanza ridicolo e surreale, quando con un'interpretazione appena più credibile avrebbe potuto essere leggera e divertente senza però rompere del tutto la credibilità della vicenda. Va bene la sospensione dell'incredulità, ma quando è troppo è troppo. Sono stata la prima ad apprezzare il taglio fumettistico che è stato dato a questa stagione, ma purtroppo non è una cosa facile da realizzare e devo dire che questa volta non ha avuto i risultati ottimi ed equilibrati che abbiamo visto in altre puntate.

Altra nota negativa è stata l'eccessiva fretta con cui si sono volti i fatti; il ritmo sostenuto a cui ci ha abituato la serie è positivo, ma in questo caso si è cercato di gestire troppe storyline tutte insieme e allo stesso tempo trasmettere l'ansia data dallo scadere del tempo con la bomba, ma per fare questo alcune parti hanno finito per risultare confusionarie e troppo tirate via per essere davvero apprezzabili. Non male,  anche se prevedibile, il finale in cui la situazione viene salvata da un suggerimento involontario e del tutto casuale di Miss Peabody appena un secondo prima dell'esplosione. Poco convincente anche l'inseguimento del camion dei freak e la scena con Pinguino e Butch che rimangono talmente scossi dalla vista di Fish da svenire o fuggire.

Nel complesso non è stata una brutta puntata e di sicuro ha gettato le basi per una terza stagione interessante, in cui sospetto che vedremo molti dei "mostri" sfuggiti dal laboratorio di Hugo Strange, oltre al sosia di Bruce che potrebbe creare non pochi spunti narrativi, ma confrontata con altri episodi di questa stagione risulta di molto inferiore. Per quanto mi riguarda è mancato il pathos che un finale di stagione dovrebbe avere e anche la struttura narrativa è stata abbastanza poco convincente rispetto ad altri archi narrativi che si sono però conclusi nelle puntate precedenti. 

Non ci resta che sperare che la terza stagione sia all'altezza di molti episodi di questa seconda. Ci vediamo l'anno prossimo con le recensioni di Gotham, intanto non perdetevi le news e gli approfondimenti!

Come sempre, un saluto alle affiliate!




SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Venere B.

0 commenti: