OUTLANDER - Steven Cree e il suo ruolo nella serie




L'attore scozzese ci parla del suo ruolo in Outlander e svela alcuni retroscena.









Lo abbiamo visto in alcuni episodi della prima stagione e lo rivedremo a breve!

Steven Cree, originario di Kilmarnock (vicino Glasgow, Scozia), è quasi irriconoscibile nei panni di Ian Murray, cognato e miglior amico di Jamie, marito di Jenny (Laura Donnelly) ed ex soldato arruolatosi nell'esercito in gioventù, rimasto gravemente ferito in battaglia.


Steven è conosciuto soprattutto per i ruoli in Ribelle - The Brave (2012), 300 - L'Alba di un Impero (2014) e Maleficent (2014), ma ha iniziato giovanissimo, dopo essersi trasferito a Londra 17 anni fa.
Ora, la sua popolarità è cresciuta anche grazie ad Outlander, che ha avuto il pregio, tra l'altro, di riportarlo a "casa", in Scozia.

"Quando ho avuto la parte non avevo idea di cosa fosse Outlander e di cosa sarebbe diventato, fino a quando non abbiamo cominciato le riprese. E' stato allora che ho capito la sua importanza", ci racconta l'attore.
Steven ricorda anche tutti i racconti del fandom della serie, dei quali presto è diventato anche lui protagonista dopo la comparsa in video nella serie nel 2015.


"Sam e Caitriona mi hanno parlato molto dei fans, dei regali ricevuti anche sul set, come i dolci fatti in casa. Non avevo mai sperimentato nulla di simile in precedenza!", svela Steven.
Benchè non sia un frequentatore dei social media, ha comunque notato quanti account siano stati creati a suo nome sia su Twitter che su Facebook.
"Tutte le interazioni con i fans sono bellissime, ma questo livello di interesse è sicuramente insolito", continua Steven.
Entro la fine dell'estate, l'attore sarà uno degli ospiti presente alla prima Convention scozzese dedicata ad Outlander: ScotCon (3-4 Settembre 2016), attirerà migliaia di appassionati che avranno la possibilità di incontrare i personaggi chiave del cast e condividere con loro un tavolo alla cena di gala.

Outlander ha fatto molto per sostenere l'industria cinematografica scozzese, ma ha dato soprattutto uno straordinario impulso al turismo e Steven è felice per questo.
"La serie ha creato molti posti di lavoro nel mondo del cinema scozzese e ha anche mostrato a tutti che la Scozia è un paese bello e sorprendente. E' stata la prima produzione televisiva in cui la Scozia è uno dei personaggi principali". 


Il ruolo di Ian Murray ha comportato delle sfide per Steven, che ha dovuto indossare una gamba di legno.
"E' stata protagonista di vari aneddoti", racconta l'attore. "Stavo camminando, durante una scena, e, all'improvviso, la gamba è caduta e tutti sono scoppiati a ridere, specie Caitriona". 

I libri di Diana Gabaldon, da cui è tratta la serie, sono nove, ma ancora non si sa quante stagioni ci saranno dell'adattamento televisivo. "So che il mio personaggio continua fino al sesto libro, ma tutto dipende da quanto è strettamente legato alla storia. Sicuramente mi piacerebbe tornare perchè è bellissimo farne parte".

Potete trovare tutte le info per la ScotCon cliccando qui: www.scotcon.scot 

                                                                                                                      Lidia

                                                                                                                     www.scotlandnow.dailyrecord.co.uk

Saluti agli amici di MultifandomisawayoflifeTelefilmLoversSassenachTelefilmFilmMusic-and-MoreSamHeughanItalianFansSerie-tv-la-nostra-drogaanglophilegirlsdiarycrazystupidseriesMultifandomTelefilmGenerationtalkaboutelefilm



























SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Lidia Lyn

0 commenti: