OUTLANDER - Recensione 2x06. Spoiler!




Siamo quasi a metà stagione....e Outlander non smette di stupirci!
Attenzione: Spoiler!









Non c'è pace per i Fraser!
Specie quando non sono insieme!
Infatti, Claire dice: "Quando siamo separati, capitano sempre brutte cose"; ma Jamie risponde: "Troviamo sempre il modo di tornare insieme".
Beh, dovranno trovarlo anche adesso, un modo, perché in questo episodio (Best Laid Schemes.....) è successo di tutto! 

Murtagh è stato informato sulla provenienza di Claire e sulle sue "conoscenze" riguardo il futuro. L'uomo crede a quanto gli viene raccontato (con un comprensibile stupore iniziale) e dà pure un bel pugno a Jamie, "colpevole" di non averlo informato prima. Ha ragione, senza dubbio. Ora, però, è tutto più chiaro e si dimostra anche più dolce verso Claire.


Proprio Claire va ad avvisare Mastro Raymond, suo caro amico, perché ha saputo dal boia del Re che si sta dando la caccia (e relativa condanna a morte) a tutti coloro che praticano e hanno a che fare con le arti oscure. Così, il buon Raymond decide di allontanarsi per un po' dalla città. La preoccupazione è alta, anche per quel che il boia racconta, illustrando fin nei particolari come si squarta un condannato a morte: se non ci è venuto mal di stomaco a sentire questa descrizione, poco ci è mancato! Anche Claire è impallidita.....


Le è bastato un rilassante massaggio ai piedi fatto dal maritino per riprendersi, ma per poco: Jamie è ritornato sulla promessa dello scorso episodio, quella di non battersi con Black Jack Randall per il bene di Frank, e ha dimostrato di essere un uomo riflessivo, altamente intelligente e arguto. Quante volte lui ha salvato la vita a Claire? Ebbene, sono pari, lui non le deve nulla, Frank sarà pure innocente ma ciò che Randall ha fatto è peggio di qualsiasi cosa. Semmai, è lei che deve fargli una promessa: se dovesse accadergli qualcosa, Claire dovrà tornare al circolo di pietre e al '900, insieme a Frank. 
Qui c'è scappata la lacrimuccia. Non potremmo resistere ad una separazione.....


La loro missione in Francia continua: stavolta cercano di fingere la comparsa del vaiolo tra gli uomini del Comte St. Germain, incaricati di trasportare un carico di vino che frutterà soldi per la causa giacobita. Claire dà fondo alle sue conoscenze in fatto di erbe e Jamie gli fa da cavia: dai dolori che gli vengono sembra proprio che abbia fatto centro!
Murtagh avrebbe idee più radicali, per così dire, ma il piano prosegue. Così, Jamie e Fergus partono per Le Havre, dove si trova il carico. Tutto riesce alla perfezione, tanto è vero che, al ritorno a Parigi, Jamie viene convocato dal Principe Charles, preoccupato per il manifestarsi di un grave "morbo" e quasi sul punto di farla finita.


La sua unica speranza è proprio Jamie, l'unico di cui si fida; così, gli chiede di trasportare il carico da Le Havre a Parigi. Tuttavia, non sarà da solo: il Comte St. Germain lo accompagnerà, armato, per proteggere il proprio investimento.
Quanto è odioso quell'uomo! 
Naturalmente, Jamie non può far altro che accettare: è una situazione rischiosa e Claire ha un sesto senso al riguardo, ha paura che possa accadere qualcosa.....e non sbaglia!
Durante il viaggio, infatti, vengono assaliti da banditi armati che minacciano un ostinato Comte al quale Jamie salva la vita, prima di essere picchiato lui stesso. Beh, Murtagh è stato bravo a recitare la sua parte! Si, perché anche l'aggressione è frutto della mente diabolica della premiata ditta scozzese.

Mentre i nostri eroi bloccano il carico, Claire inganna il tempo con le sue amiche, ma la loro frivolezza e superficialità la mandano in bestia e, presto, lascia il salotto tra lo sgomento di tutte. No, non si abituerà mai a questo ambiente, lei è una donna completamente diversa e ha pure problemi con la gravidanza. All'Hopital, infatti, dove si reca per impiegare meglio il suo tempo, avverte la stanchezza e perdite di sangue. Madre Hildegard insiste per farle passare lì la notte e fa bene.....per il momento.


Quando l'indomani torna a casa, succede l'inimmaginabile: Jamie, costretto ad andare in aiuto del Principe alla Maison Elise, vi incontra la best....pardon, Randall alle prese con Fergus (la scena non si vede, ma quando il piccolo si intrufola nella sua stanza, possiamo immaginare che non sarà stato proprio un incontro simpatico tra i due.....).
Insomma, per la serie mai 'na gioia, quel duello che non doveva avvenire avviene e pure sotto gli occhi di una Claire che arriva trafelata al Bois de Boulogne, in preda a dolori atroci e perdite abbondanti di sangue! La Gabaldon ha una fantasia......
E come può finire? Con l'arrivo dei gendarmi che arrestano Jamie e quel che resta di Randall, colpito nel suo ego, ossia le parti intime!
Proprio le due persone più importanti nella vita del bel Fraser soffrono contemporaneamente e lui è la faccia della devastazione, l'unica cosa che gli interessa in quel momento è Claire che cerca con gli occhi e il cui nome urla a squarciagola......ansia, lacrime, tensione, tachicardia!
E ora?? Non ci resta che aspettare e immaginare cosa accadrà.
Dopo un inizio lento, questa seconda stagione è un crescendo continuo, piena di colpi di scena.....e il bello deve ancora venire!

Da sottolineare: quei pochi momenti di tenerezza tra Jamie e Claire che ci regalano serenità e sorrisi, come quando il bel scozzese parla al pancione e dice al piccolo che nascerà: "Sono tuo padre. Non vedo l'ora di conoscerti".

                                                                                                                     Lidia

Saluti agli amici di MultifandomisawayoflifeTelefilmLoversSassenachTelefilmFilmMusic-and-MoreSamHeughanItalianFansSerie-tv-la-nostra-drogaanglophilegirlsdiarycrazystupidseriesMultifandomTelefilmGenerationtalkaboutelefilm






















SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Lidia Lyn

0 commenti: