THE FLASH - Recensione S02E21, "The Runaway Dinosaur"



E' finalmente arrivato!
Il season finale? No, quello è tra due settimane!
Questo è il tanto atteso episodio di The Flash diretto da Kevin Smith, regista di film come Clerks, Dogma e Jersey Girl, nonché noto appassionato e sceneggiatore di fumetti, tra cui Freccia Verde, Batman: Cacofonia e Green Hornet.
Ed avrà l'ingrato compito di spiegarci lo sconvolgente finale dello scorso episodio.


Questo episodio è stato per tanto scritto da Zack Stentz e diretto da Kevin Smith.
Giudizio: 8/10



Wally e Jesse sono stati investiti dall'onda generata dall'acceleratore di particelle: se il ragazzo non riporta danni, la figlia di Wells è invece finita in coma. Di Barry non vi è traccia, se non parte del suo costume: toccandolo, però, Cisco riesce a vederlo all'interno di un tornado di fulmini, capendo che è ancora in vita. Infatti, Flash è intrappolato nella Forza della Velocità, la quale si presenta a lui con l'aspetto di coloro che lui ama, e lo invita a inseguire e catturare un'ombra, se vuole davvero tornare in vita.

Barry nella Forza della Velocità

Nel frattempo, l'onda rilasciata dall'acceleratore ha sfortunatamente rianimato Tony Woodward, criminale ucciso dall'Anti-Flash nella prima stagione in possesso della capacità di trasformare la sua pelle in acciaio. Dopo essere scappato dai laboratori STAR, Woodward comincia a seminare panico in città. Iris capisce che l'uomo, resuscitato come uno zombie senza cervello, la sta cercando, così si propone come un'esca per riportarlo al laboratorio e farlo smagnetizzare: pur riuscendo a condurlo in trappola, lo smagnetizzatore pare non funzionare correttamente. Joe, inoltre, sospetta che Wally abbia sviluppato i poteri di Flash, ma non riesce a provarlo.
Intanto, Cisco ha tentato di riportare Barry nel mondo dei vivi, ma questi si è rifiutato, preferendo continuare ad inseguire l'ombra: se tornasse adesso, lo farebbe senza super velocità. Si comprende che la Forza della Velocità è adirata con Barry per aver rifiutato i suoi poteri, pur avendolo fatto per un nobile fine. Inoltre, desidera che il ragazzo superi la morte della madre, trauma che porta ancora dentro.

Mentre il Flash Team è intrappolato in una stanza da Woodward, Barry entra in una riproduzione di casa sua mentre insegue l'ombra. L'unico occupante dell'edificio è però sua madre, la quale tenta di fargli capire che deve lasciarsi addietro il dolore della sua morte, poiché deve preoccuparsi solo di coloro che sono in vita e che gli sono cari. Convinto, Barry riesce a prendere l'ombra, che si rivela essere se stesso con un costume da Flash: le due metà si ricongiungono e riescono a tornare nel mondo reale, dove Barry sconfigge Woodward e salva la situazione. Poco dopo, toccando Jesse, la risveglia dal coma, commentando che è merito della Forza della Velocità.

Nel finale, Zoom offre a Caitlyn di rimanere con lui o di andarsene, e che se sceglierà la seconda, quando la rivedrà le toglierà la vita. Subito dopo, si scopre che ha riunito un gran numero di supercriminali, con cui ha deciso di conquistare Central City.

Girder in versione zombie


Finalmente un episodio di The Flash fatto come si deve!
Erano mesi che questa serie non ci offriva un episodio scritto, diretto ed interpretato così bene.
Zack Stentz, sceneggiatore di film come X-Men - L'Inizio e Thor e di serie come Fringe ci regala veri e propri momenti di qualità, con battute divertenti e semplici, riuscendo così a non annoiare, e potendo tirare fuori il meglio dai suoi attori: Candice Patton (Iris) e Carlos Valdes (Cisco Ramon) sono coloro che ne hanno beneficiato senza dubbio di più.
La cosa che più ho gradito è stato il fatto che queste battute apparivano realistiche, adatte ad un ambito del genere, senza così risultare finte ed eccessivamente artefatte come capitava negli ultimi episodi. Spero che la collaborazione con Stentz non si fermi a questo solo episodio.
Poi c'è da commentare l'ottima regia di Kevin Smith, senza cui questa puntata non sarebbe potuta risultare buona neanche la metà. Ottimo il lavoro fatto con le scene di Barry nella Forza della Velocità, in particolar modo quelle che hanno coinvolto Joe e Henry.
Inoltre, la scena finale, con Teddy Sears che ancora una volta regala una prestazione temibile come Zoom, mette i brividi e lascia con il fiato sospeso e la volontà di sapere immediatamente cosa accadrà nel season finale.
Stentz e Smith hanno rivitalizzato il mio interesse per questa serie, e spero che per la prossima stagione questo episodio venga preso ad esempio: è possibile realizzare una serie semplice e divertente, senza però per questo dimenticarsi della qualità.

C'erano i seguenti riferimenti culturali:


  • Riappare, dopo due intere stagioni, Tony Woodward, "in arte" Girder. Nei fumetti, però, questi è un personaggio totalmente diverso: lui e Barry, infatti, non si sono conosciuti sino a pochi anni fa, poiché Girder nacque come nemico di Wally West e non era neanche un suo bullo a scuola. Inoltre, il potere di Girder è di possedere un corpo formato da ruggine, e non di poter trasformare la propria pelle in acciaio a piacimento (potere, invece, del personaggio Marvel Colosso)
  • Quando Girder si rianima, Cisco lo definisce un "Walking Dead", e cita direttamente l'omonima serie TV.
  • Quando Girder distrugge l'Hummer fuori la pizzeria, si può notare la furia del suo proprietario: l'uomo è interpretato da Jason Meiwes, noto collaboratore di Kevin Smith e celebre per il personaggio di Jay.
  • Tra i vari criminali raccolti da Zoom, se ne nota uno con il costume che Vibe indossa nei fumetti.
E con questo è tutto, The Flash torna la prossima settimana con un nuovo episodio, a presto!




Salutiamo gli amici di Arrow e The Flash Italia, Arrow and the Flash Italy, The Flash Italian Fans, Snowstorm Like fire and IceThe Flash Italy, You make me emotional, Grant GustinTelefilm Lovers, Il Criticatore di Telefilm, Series Generation, Fantasy Italia,  Telefilm, film, music and more, Serie TV la nostra droga, Talk about telefilmWentworth Miller ItaliaWentworth Miller Italian fans, Incondizionato amore per le serie TV. , I believe in you, Barry,  e  WestAllen Italy Barry Allen/Grant Gustin Italia ColdFlash


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Klaus Heller

2 commenti:

Unknown ha detto...

Bella recensione. Mancano ancora due puntate comunque, la prossima è la 22esima e la 23esima sarà il season finale (24 maggio)

Klaus Heller ha detto...

Controllato e corretto. Grazie dei complimenti :)