AQUARIUS - Recensione Episodi S02E01-03



Care amiche e amici, eccoci qui un anno dopo a commentare la nuova stagione di Aquarius. La NBC non si smentisce mai e ci regala sempre nuove sorprese per la programmazione di questo show, quest’anno i primi tre episodi sono stati rilasciati tutti insieme e senza interruzioni pubblicitarie. Quindi andremo a parlare di “Helter Skelter”, “HappinessIs a Warm Gun”, “Why Don't We Do It in the Road”(tre canzoni dei Beatles datate 1968).




Nella recensione del season finale dello scorso anno, parlavo di Aquarius come di una serie bella ma che non decollava mai e mi auguravo lo potesse fare in futuro.
Ripartiamo esattamente da dove eravamo rimasti, sia le storyline che i personaggi non ci riservano molte sorprese. 





Charlie è sempre circondato dalle sue ragazze e dai suoi uomini fidati, ma si trova in difficoltà quando un vecchio compagno di carcere si presenta a casa sua e avanza pretese. Poco male lo fa avvelenare con i funghi!
Emma ormai è sempre più dentro quel mondo, della vecchia ragazzina che abbiamo conosciuto all'inizio della scorsa stagione non c’è rimasto più molto, tanto che si confonde quasi tra le altre, ormai non c’è più differenza tra Sadie e “Cherry”. 
Una nuova adepta si unisce al gruppo, Patty, andando un po' a coprire quello che un anno fa era stato un po' il ruolo di Emma,  affascinata e spaventata da Charlie. ma sappiamo che rimarrà nei paraggi.

Intanto Sam Hodiak si ritrova alle prese con svariati problemi, tra il figlio, l’ex moglie, Grace e un nuovi interessanti (e spaventosi) casi da risolvere. 
Una cosa che apprezzo moltissimo è il clima leggero e ironico che si respira in polizia, tra Sam, Ed e Brian
Soprattutto il rapporto tra Sam e Brian, ormai sempre più consolidato.
E non dimentichiamo Charmain che non solo completa il duo. facendolo diventare un trio piuttosto divertente, ma la poliziotta che avevamo lasciato nei guai a fine stagione, riesce a “salvarsi” da sola e a farsi strada in una nuova missione sotto copertura. 
Trovo interessante questo sviluppo, per un personaggio che la scorsa stagione aveva promesso molto, rimanendo però piuttosto statico, per tante ragioni. E’ sempre stata a mio avviso uno dei punti di forza dello show e spero che possa brillare. Più scene Charmain – Brian – Sam grazie!

Brian dal canto suo inizia a mostrare problemi con la moglie, la quale collabora con le Pantere Nere e forse soffre un po’ l’essere sposata con un poliziotto, neo detective.

Anche Ken è alle solite prese con i suoi drammi, problemi, sotterfugi ma per ora in secondo piano.

no birth without death


Tutto ciò è intervallato da alcuni flashforward (perché di questi tempi se non ne hai non sei nessuno) ambientati nell’agosto del 1969, in cui vediamo la messa in atto del famoso primo massacro, avvenuto nella villa dei coniugi Polanski a Cielo Drive, durante il quale persero la vita sei persone, tra cui la moglie del regista Sharon Tale, all’ottavo mese di gravidanza. 
Tra le scritte lasciate sulle pareti, anche Helter Skelter, canzone dei Beatles che fa da titolo alla premiere di questa stagione, il cui significato simboleggia la fine del mondo.
(i dettagli della strage e di tutta la storia del vero Charles Manson li trovate ovunque)


Per cui se da un lato Aquarius resta se stesso, non regalandoci niente di nuovo (per ora) rispetto alla scorsa stagione, dal lato flashforward entra nel vivo e soprattutto nei fatti storici. Curiosa di vedere come svilupperanno tutto quello che ci porterà a quel momento.

Tre buoni episodi introduttivi che giustamente non strafanno ma pongono le basi per questo nuovo ciclo di puntate.
Aquarius nonostante tutto è una serie estiva e fa bene a prendersela con calma, perché è estate e le nostre pretese sono minori.

Voi cosa ne pensate? Piaciuta questa tripla premiere?

Recensione di Lisa M.



SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Lisa M.

0 commenti: