OUTLANDER - Recensione 2x10. Spoiler!




Avete visto l'episodio?
Come vi è sembrato?
Commentiamolo insieme!
Attenzione: Spoiler!











"La guerra è amara, a prescindere dal risultato", dice Jamie a fine episodio.
E nella sua frase c'è tutta la sintesi di quanto accaduto stavolta.

Dalle parole ai fatti: per i primi 9 episodi abbiamo sentito parlare di rivolta, di battaglie, di un trono da recuperare. Claire e Jamie hanno fatto molto per evitare lo scontro fisico e la rovina degli scozzesi, ma non è bastato.
Così, la loro unica speranza, ora, è di vincere, cambiare le sorti e, di conseguenza, la storia. Ci riusciranno?


Per adesso, hanno messo da parte una bella vittoria, ottenuta attaccando di sorpresa, alle prime luci del mattino, l'esercito inglese, grazie ad una "soffiata" del figlio del proprietario di quelle terre.
Ma il sapore di una vittoria così è raramente dolce. Tanti i feriti, parecchie le perdite e, fra queste, anche una a noi cara: Angus il burlone che salva la vita a Rupert, ma nulla può contro una palla di cannone che gli provoca danni irreparabili.
Questo cambiamento rispetto al libro di Diana Gabaldon ci ha un po' colti di sorpresa, ma è stato voluto da Ron Moore per rendere la serie un po' più indipendente dalla sua fonte.


Chi non finisce mai di inorridirci è Dougal "il sanguinario", una vera belva assetata di sangue, in questo episodio. Uccide inglesi a destra e a manca e non ne ha mai abbastanza. In più, vuole farsi bello agli occhi di Prince Charles, ma proprio la sua "furia" finirà con il metterlo in cattiva luce. Jamie lo salva, in qualche modo, eppure, allo stesso tempo, lo esilia.
Vedremo cosa ne sarà di lui.

Tanto coraggio, invece, in un piccolo uomo, Fergus. Cocciuto come qualsiasi ragazzo della sua età, non ci sta a fare la "femminuccia" nell'ospedale che Claire attrezza per curare i feriti e, allora, si unisce alla truppa di nascosto. Per fortuna, non gli succede niente, ma i suoi occhioni sempre espressivi dimostrano quanto sia rimasto scioccato dal trovarsi nel bel mezzo di tanto orrore.


Vogliamo, poi, spendere due parole per Sua Altezza Reale, Prince Charles? Non è un vero comandante e non lo sarà mai; ha fatto l'impossibile per mettere insieme soldi e uomini e arrivare a questa guerra e che fa all'inizio? Propone di trattare con gli inglesi per non spargere ulteriore sangue.
"Siamo fratelli, dopotutto", dice. E adesso se ne rende conto? Jamie, però, gli fa notare che i due popoli non sono mai stati alleati. 
Caro Principe, l'unica cosa buona a tuo favore è che hai trovato uomini coraggiosi e in gamba, capeggiati da una mente brillante quale è quella di Jamie.


A proposito del nostro eroe....molti fans si lamentano per i pochissimi momenti di intimità tra lui e Claire in questa stagione. Non parliamo, poi, di quest'ultimo episodio.....
La storia a cui stiamo assistendo non richiede momenti hot, sarebbero del tutto fuori luogo, così come ad inizio stagione, quando Jamie doveva riprendersi dalla brutta esperienza con Black Jack.
Un po' di pazienza e riavremo anche quelli. Intanto, tifiamo per i nuovi dragoni Highlander!



                                                                                                           Lidia

Saluti agli amici di MultifandomisawayoflifeTelefilmLoversSassenachTelefilmFilmMusic-and-MoreSamHeughanItalianFansSerie-tv-la-nostra-drogaanglophilegirlsdiarycrazystupidseriesMultifandomTelefilmGenerationtalkaboutelefilm 

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Lidia Lyn

0 commenti: