FEAR THE WALKING DEAD - Dave Erickson parla del finale della seconda stagione


In un'intervista per Entertainment Weekly, lo showrunner Dave Erickson ha risposto ad alcune  domande scottanti sul finale della seconda stagione e ha anticipato qualcosa sulla terza.






SPOILER: NON LEGGETE L'INTERVISTA SE NON AVETE VISTO IL SEASON FINALE!

Fear the walking dead si è concluso con una doppia puntata, una doppia dose di pericolo e tensione, e non tutti sono riusciti a sopravvivere. Travis, dopo aver scoperto che i due giovani americani hanno ucciso Chris, li ha ripagati con la stessa moneta: la morte. Ma il tristo mietitore chiamato dalla furia di Travis ha colpito anche un ospite dell'hotel generando ancora più morte. E' questo il nodo cruciale della questione, il motivo per cui Madison, Travis e Alicia sono stati costretti a fuggire (mentre Strand ha deciso di rimanere). Nel frattempo Ofelia è stata catturata da un uomo misterioso proprio sul confine; uomo i cui compagni potrebbero essere coloro che hanno sparato a Nick e Luciana. EW ha parlato con Dave Erickson per avere degli scoop sulla morte di Chris e delle risposte riguardo alcune domande scottanti.

Prima domanda -noi lo abbiamo visto solo attraverso il racconto dei due giovani americani- ma Chris è morto giusto?
"Chris è morto. E' giusto"
Quando e come avete fatto sapere a Lorenzo Henrie che il suo personaggio sarebbe morto e in che modo?
"E' stato diverse settimane prima. Io credo che Lorenzo abbia fatto davvero, davvero un lavoro incredibile nello show e non è stata una conversazione semplice, ma la faccenda è davvero incentrata su Travis- abbiamo visto per gradi cosa gli succede all'interno di quelle due ore. Come questo lo trasformerà nella terza stagione? Cosa gli è successo, come persona e come personaggio? Quindi ha avuto un ruolo centrale e Lorenzo l'ha capito e ha realizzato che era davvero fondamentale per la serie. Perciò, non è mai una conversazione facile da avere"
Voi ragazzi non uccidete mai personaggi principali alla leggera. E non succede spesso. Quindi è una grande mossa per tutti voi quando capita una cosa del genere.
"Esatto, ed è sempre programmato molto tempo prima. Il termine può essere spostato o rimandato in modo da riuscire a costruire bene il tutto. Pensiamo a come la morte del personaggio può poi avere ripercussioni sulla storia negli episodi successivi, e addirittura nelle stagioni successive"
Quindi Travis ha ucciso i due americani, e questo probabilmente è il più grande punto
di svolta fino ad ora in quanto lui è stato l'ultimo personaggio a pensare che possiamo tutti avere del buono in noi. E' risultato completamente distrutto dopo questa esperienza. Cosa significherà questo per lui nella terza stagione?
"Travis era la bussola morale dello show e poteva apparire frustrante per il pubblico questo suo esserlo. Ma abbiamo sempre avuto un occhio puntato su questa svolta. L'unica cosa che aveva promesso a Liza è stata proteggere Chris, e ha fallito. L'Apocalisse si è preso suo figlio, e per un pelo non ha preso anche lui. Quindi è assolutamente distrutto, e abbiamo visto un livello di violenza con lui che non avevamo mai testimoniato prima. E non è qualcosa da cui lui potrà uscire. Ci siamo presi il nostro tempo per far giungere Travis a questo momento, ma lui sarà pienamente apocalittico da questo punto in avanti"
Travis e Madison hanno entrambi ucciso delle persone adesso, e non per legittima difesa. Quale azione è più discutibile: Madison per aver ucciso Celia, o Travis per l'aver percorso la strada della vendetta uccidendo Brandon e Derek?
"Penso che ciascuno di loro sia giustificabile alla sua maniera. Travis è semplicemente sbottato. Ha trattenuto dentro di sè qualsiasi comportamento violento per molto tempo. Ha avuto un momento alla fine della prima stagione che lo ha fatto crollare, ma comunque non è riuscito a spingerlo giù dal dirupo. La sua non è un'azione razionale, ma pura rabbia e violenza. E ciò ha cambiato qualcosa di fondamentale in lui. Per quanto riguarda Madison, abbiamo imparato -e continueremo ad imparare nel corso della terza stagione- che può essere fredda quando ce n'è bisogno. E può essere molto calcolatrice. Io sinceramente penso che lei sia uno dei personaggi più mortali di questo show. Ne abbiamo avuto testimonianza in precedenza e ne avremo di nuove"
Alicia e Madison decidono di lasciare l'hotel con Travis, ma Strand afferma: <<ho avuto l'occasione di uccidermi. Ho deciso di non farlo. Non morirò per lui. E non morirò per nessuno di voi>>. In un certo senso ho amato questa frase perchè abbiamo visto Victor addolcirsi per un attimo, ma ora è tornato ad essere il duro numero uno, nonostante li abbia aiutati a fuggire.
"Penso che lui abbia superato il suo periodo di lutto. Parte del quale lo abbiamo visto -ed è stato il punto di partenza di tutto ciò- ma più ci inoltreremo nella terza stagione, più vedremo il vecchio Strand. E' colui che capisce cosa bisogna fare riguardo l'Apocalisse e come sopravvivere. E' sicuramente emozionalmente connesso con Madison, ma non è un grande fan di Travis. E quindi l'idea che loro rischino loro stessi, e riformino la famiglia e se ne vadano gli appare completamente insensata. E' anche tutto complicato dal fatto che si sta ancora riprendendo dalla ferita da arma da taglio che ha subìto. Mettiamola così: Strand ha un piano. Perciò anche se l'ha lasciata andare alla fine, io penso che ha già un occhio puntato sul prossimo passo da compiere"
Ho visto film horror e materiale sugli zombie per molto, molto tempo. E niente è mai riuscito a sconvolgermi. Quindi congratulazioni, perchè avete ideato la mia uccisione zombie preferita nel momento in cui Nick ha ucciso un errante conficcandogli i pollici nelle orbite.E' stato duro da vedere. Come vi è venuta in mente un'idea simile?
"Sono molto contento che ti sia piaciuta perchè è stata la perfetta combinazione di pratical
effect [effetti speciali prodotti fisicamente, senza l'utilizzo di computer] e VFX [effetti visivi creati al computer]. Abbiamo visto moltissime armi usate per uccidere degli zombie, e ho pensato che cosa possiamo fare se non ne abbiamo alcuna a disposizione? E c'è stato un riferimento a questo nella 2x08 dove Nick gioca alla guerra dei pollici con Gloria. Ha riguardato il modo in cui puoi uccidere gli zombie se non hai un coltello o una pistola o qualcosa che gli possa far esplodere il cervello. E' da qui che è nata l'idea, e si è basata proprio su quello che Nick aveva o meno a disposizione in quel momento. E' disturbante. L'ho rivista probabilmente 87 volte, e mi ha sempre fatto rabbrividire. Ma è allo stesso tempo anche la mia uccisione preferita"
Delle grandi menti disturbate penserebbero una cosa simile, Dave. Guardavo Alejandro far fuori tutti quei gangster nella Colonia e pensavo che di fatto non ne avrebbe ricavato nulla. Se n'erano già andati tutti. Non sta più proteggendo nessuno o niente ma è come se dicesse 'hey, facciamoli fuori tutti ugualmente'.
"Penso che questo è esattamente ciò che è successo. Ci sono due motivazioni che hanno spinto  Alejando. Una ovviamente è quella di proteggere la sua gente, ma il rovescio della faccenda è stato proprio il voler proteggere quel luogo. Penso alla pressione di Marco e dell'avvicinarsi di quella gente, non ne è contento. E questo ci dice qualcosa sul suo voler affondare con tutta la nave. Per Alejandro non si tratta solo di esserci nel momento in cui tutto sta andando in pezzi, ma è anche una questione di vendetta. In quel momento ha segnato il suo punto"
Un sacco di punti sono stati segnati in quelle due ore e un sacco di vendette sono all'ordine del giorno in questo mondo. Quindi addentriamoci nel come è terminata questa stagione, perchè Nick e Luciana sono arrivati al confine e un gran numero di persone hanno improvvisamente cominciato a spararli e a catturarli. Sono le stesse persone che hanno preso Ofelia?
"E' una domanda a cui dobbiamo ancora rispondere. Insomma, abbiamo visto Ofelia catturata da un nuovo personaggio col quale passerà molto tempo nella terza stagione"
Sì, Unser l'ha catturata!
"Esatto si tratta di Unser- Dayton Callie [da "Sons of anarchy"] col quale ho lavorato già in precedenza e che adoro. Le sue fattezze sono simili a quelle del gruppo che ha attaccato Nick alla fine. Quindi sì ci sarà un momento nella terza stagione in cui questi due fili si incontreranno"
Credo che la domanda che ora sorge spontanea sia collegata al fatto che Nick ha visto un elicottero e ha ipotizzato che si tratti di un campo di rifugiati. E' lì che andremo nella terza stagione?
"C'è una buona possibilità che visiteremo quel posto. Potremmo non starci molto. In termini di narrativa della terza stagione, abbiamo messo i personaggi su una rotta di collisione alla fine della seconda. E credo che molti di questi nodi cominceranno ad unirsi. E ci immaginiamo che ad un certo punto ci sarà una reunion tra Madison e Nick, e cominciamo a inserire questi nodi in una dinamica famigliare. Ma bisogna dire che trascorreremo tanto tempo a Nord del confine, così come ne spenderemo altrettanto a Sud"
Un'altra perdita è stata quella di Daniel. L'ultima volta lo abbiamo visto avvolto dalle fiamme
ed è stato un po' di tempo fa. Riemergerà il suo personaggio nella terza stagione?
"Per noi Daniel è ancora presente in questo mondo, ed è importante che i personaggi pensino che sia morto, ma c'è sempre la possibilità che possa ritornare".


Un'intervista decisamente intensa ed interessante. Che ne pensate delle affermazioni di Dave Erickson e quali sono le vostre aspettative riguardo la terza stagione? So che a molti la seconda stagione non è piaciuta granché, quindi sono curiosa di sapere la vostra.
In attesa delle prossime news vi saluto con un abbraccio,
Daria

Photo Credit: AMC, EWFonte: Entertainment Weekly


Affiliate:

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Daria Schiavolin

0 commenti: