VIKINGS - Recensione 4x12


"The Vision" è stato per lo più un episodio transitorio dove vediamo i nostri protagonisti prepararsi a quello che dovranno affrontare durante questa seconda parte di stagione. 

L'episodio si apre con Ragnar che cerca uomini per salpare verso quella che, probabilmente, sarà la sua ultima missione, ricevendo in cambio solo disprezzo e tanto rancore. 
Mi piange il cuore a vedere il grande (e bellissimo) Re Ragnar Lothbrok ridotto in quel modo, spero vivamente che si prenderà l'ennesima rivalsa su chi gli sta ora voltando le spalle. 


Al contrario Bjorn sembra godere sia del "favore degli dei" che dell'appoggio del popolo di Kattegat.
Analizzando la mappa comprende però che nel tragitto dovrà rincontrare l'amato-odiato zio Rollo. Non vuole però combatterlo ma chiedergli una tregua, per poter arrivare fino a Roma senza spargimenti inutili di sangue. Dalle anticipazioni sappiamo che Rollo seguirà il nipote nella sua missione, speriamo quindi che il vichingo che è in lui si risvegli e che concluda questa parentesi da francesino che proprio non gli si addice!



A Kattegat arrivano anche Lagertha e Astrid e Re Harald e suo fratello Halfdan. Questi ultimi si uniranno a Bjorn e Floki, mentre la nostra bionda guerriera minaccia non tanto velatamente la finta regina di riprendersi quello che indegnamente le è stato strappato.
Forza Lagertha, falle vedere un po' chi è che comanda!


Come avrete potuto ben capire sono apertamente team Lagertha, ciò nonostante il breve incontro tra Aslaug e Ragnar mi ha fatto venire il magone. 




Le spedizioni di padre e figlio sono quindi pronte per salpare. Abbiamo assistito ad una gloriosa partenza di Bjorn, con centinaia di uomini e navi, mentre Ragnar salpa con solo tre navi, guerrieri dagli 80 anni in su e uno storpio. 



Non sembra avere grandi speranze di riuscita questa missione, per di più una tempesta (prevista da l'uccellaccio del malaugurio Aslaug) sembra far finire tutto sul nascere, eppure noi ci aspettiamo grandi cose da loro! 


Vorrei concludere con alcune riflessioni personali sui personaggi.
Quello che più ho odiato in questo episodio è stato senza ombra di dubbio Sigurd. Vile e meschino, si comporta in questo modo nei confronti di Ivar solo per gelosia e paura.
Ivar, invece,  continua a bucare lo schermo, sarà la bravura dell'attore ma io questo personaggio lo amo! Potrà anche essere storpio, ma è determinato e orgoglioso come un vero vichingo e letale come un serpente. 

Aspetto con ansia la prossima puntata per rivedere finalmente il mio amato Rollo! 


Un saluto, 

E che Odino sia con voi!

Ludovica

Un saluto alle affiliate: Telefilm LoversSeries GenerationTalk About TelefilmI Drogati di TelefilmLe cose belle della vita sono a puntate 

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Ludovica Gioggi

0 commenti: