PRISON BREAK - Il creatore Paul Scheuring parla della durata limitata del revival





Il creatore di "Prison Break" Paul Scheuring ha detto che il revival, composto da soli 9 episodi, andrà dritto al sodo.
"La tv è cambiata molto dalla premiere " ha detto al TCA winter press tour mercoledi. "Nella nuova era della tv le persone sono più aperte a serie evento e di breve durata. "

Infatti, lui lo vede come un modo più semplice per scrivere una serie: "Non c'è veramente tempo per le stronzate. Questa è una storia di breve durata e auto-conclusiva".

Tuttavia, in questo caso, la lunghezza dello show è stata dettata in parte dai numerosi impegni di lavoro dei protagonisti, che hanno dovuto togliere del tempo ai loro attuali progetti per girare la serie.

"Avevo scritto un copione che bastava per 10 episodi", dice Scheuring, " ma poi mi sono accorto che non avevamo abbastanza tempo, per cui abbiamo unito due episodi in uno."

Comunque la maggior parte del cast originale tornerà per il revival, inclusi Miller e Purcell, che hanno concepito l'idea mentre erano impegnati sul set di "Flash", così come Sarah Wayne Callies, Robert Knepper e Rockmond Dunbar.

"Se non avessimo avuto tutte queste persone sulla scena, non lo avrei fatto", continua Scheuring. La produttrice esecutiva Dawn Olmstead della Universal Cable Productions era d'accordo, affermando che, nonostante all'epoca lo show avesse avuto molto successo, l'unica ragione per cui avrebbe preso in considerazione il revival sarebbe stato il ritorno dell'intero cast.

"Questo show sembra avere una longevità nell'immaginazione delle persone, e quando ne parlano, sembra che significhi molto per loro", ha detto la Callies, spiegando che, quando la fermano per strada, sempre più persone vogliono parlare di Prison Break, che è finito nel 2009, piuttosto che di "The Walking Dead".

Il cast ha anche parlato del ritorno nella serie e del riunirsi con gli altri dopo oltre un decennio.

"E' stata come una riunione al liceo", ha detto Miller, " Tu conosci queste persone, c'è un codice, c'è un grado di familiarità eppure sono diversi ora. Impari sempre qualcosa."

"C'era una tale fiducia, e un benessere e una sensazione di correre dei rischi", ha detto Knepper, parlando della reunion con i suoi vecchi compagni. "Non è stato un reboot, ma una rinascita ed è stato grande riscoprire tutto questo di nuovo".

Fonte: The Wrap 




Un saluto alle affiliate:






SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Chiara F74

0 commenti: