LEGENDS OF TOMORROW - Recensione episodio 2x12 "Camelot/3000"





Benvenuti dame e cavalieri, mettetevi comodi perchè ci attende un faticoso ed imprevedibile viaggio nell'epoca di Re Artu' , che noi tutti ricordiamo con queste sembianze:




e invece abbiamo questo:





un tipo che sembra più Thor, ma dobbiamo accontentarci.




Prima però dovremo andare un attimino nel futuro, precisamente nell'anno 3000 d.C. dove un Rip Hunter non ancora rinsavito, ma che ricorda alcune cose fin troppo bene purtroppo, decide di riprendersi un pezzo di lancia, che lui stesso aveva dato da custodire, dalle mani del Dr. Mid-Nite, un membro della JSA, di cui non avevamo più avuto notizie da quando Amaya si è unita alle Leggende.

Gideon localizza questo frammento nella città di Detroit, ma solo finchè Rip lo ruba. Nel frattempo non mancano le tensioni a bordo, in quanto Amaya e Sara hanno dei modi diversi di pensare su cosa fare quando si cattura un nemico, la mora le rimprovera di  aver lasciato scappare Rip,  portando così alla morte di un altro amico oltre Rex, perchè si faceva condizionare dai sentimenti. La bionda le risponde che per lei la squadra viene prima della strategia ma Amaya afferma che è proprio per questo motivo che spesso le sue missioni falliscono. A quel punto per fortuna Gideon interviene dicendo di aver trovato un altro frammento nientemeno che a Camelot.

Durante il viaggio Nate intrattiene il gruppo su un po'di storia medievale, e non era tutto rose e fiori, finchè incontrano un gruppo di soldati che li scortano fino a Camelot per incontrare Re Artù. Nate si è vestito da lebbroso per dare meno nell'occhio e infatti è costretto a rimanere fuori le mura della città. A quanto pare i problemi non mancano, in quanto sembra che qualcuno si diverta a rapire i Cavalieri della Tavola Rotonda, e per Sua Maestà è impossibile sapere da che parte stanno i nuovi arrivati, ha bisogno di un consigliere. E qua già cominciano le stranezze, dato che il fidato consigliere altri non è che Merlino (fin qui tutto nella norma) ma il "problema" è che non solo il famoso mago è una giovane donna (me lo ricordavo un po'diverso) ma è anche Stargirl, altro membro della JSA.



Le Leggende sono molto stupite, quando era un ragazzino Merlino appariva così:



Forse il famoso mago avrà fatto un incantesimo su se stesso per non farsi riconoscere?


Comunque sia sono tutti stupiti di trovarla lì ma la ragazza gli spiega che la loro ultima missione, prima di scomparire dopo un viaggio a Lipsia nel 1956, era di recuperare la Lancia del Destino prima che cadesse in mani nemiche. La JSA viaggiava col capitano Hunter che li convinse a spezzare l'artefatto in quattro pezzi, dato che nessun uomo o donna doveva possederla perchè era in grado di alterare la realtà ( ed è per questo scopo che la Legion of Doom vuole impossessarsene a tutti i costi). Uno dei pezzi rimase a Rip e gli altri tre ai membri della JSA che si sparsero in varie epoche, in maniera da rendere più difficile ritrovarla. Per proteggerla,  Merlino/Stargirl decise di trasformare Camelot come la conosciamo noi oggi.

Purtroppo la pace non dura molto alla corte del buon re, dato che Hunter e Dahrk sono arrivati in città e non hanno certo buone intenzioni, infatti gli mettono addosso uno strano aggeggio che gli fa eseguire gli ordini come un cagnolino, arrivando persino ad uccidere il fedele Galahad e a puntarsi una lama alla gola se non gli sarà consegnato il pezzo di lancia. I nostri eroi hanno tempo fino all'alba per decidere il da farsi. Con la scomparsa (non nel senso di morte) di Artù il compito di proteggere la corte spetta a Ginevra, che però non si sente molto all'altezza del compito, ma Sara interviene dicendole che anche lei si è ritrovata a dover comandare e che è convinta che la regina abbia tutte le qualità per svolgere il suo compito nel migliore dei modi.



Nel frattempo assistiamo ad uno scambio di opinioni non molto piacevole in cui stavolta è Amaya ad avere la peggio (non si era tanto vantata dei metodi della JSA? Ora non le vanno più a genio?) dati che insiste per portare il frammento della lancia in un luogo sicuro, ma Stargirl le fa notare che non sono riusciti nemmeno a proteggere quello in loro possesso (a loro discolpa c'è da dire che finchè Rip non è scomparso il team ne ignorava l'esistenza), figurarsi se lei si fida a dargliene un altro.


Sulla Waverider intanto erano rimasti Stein e Mick (strano che quest'ultimo si perda la possibilità di ubriacarsi). Il professore aveva "preso in prestito" dal cadavere del Dr. Mid-Nite l'apparecchio usato da Rip per "convincere " Artù a fare quello che voleva (a Mick piace l'idea di non essere l'unico ladro rimasto a bordo). Il "prestito" però è servito a Stein per scoprire come funziona: una parte, indossata diciamo dal comandante, viene usata per trasmettere gli ordini per via telepatica (Rip ha detto che bastava anche che lui pensasse a qualcosa e il re lo avrebbe fatto) e l'altro pezzo serve invece per ricevere gli ordini quando è indossato dal soldato. Ovviamente il capo deve avere una mente brillante, mentre il soldato può essere uno qualunque.

Sul campo di battaglia, Darhk mette in chiaro chi comanda, di certo non prenderà ordini da Rip, che invece si crede tanto importante (ma sempre a causa dei ricordi sballati e reimmessi nella sua mente dalla Legione stessa). Ho il forte sospetto che quando avranno recuperato tutti e quattro i pezzi il nostro ex capitano farà una brutta fine se non recupera presto il buonsenso. Nella corte, Amaya e Stargirl hanno ancora delle divergenze, ma a quanto pare la mente di "Merlino" è offuscata dai sentimenti (ancora loro) poichè la ragazza, dopo aver creato Camelot, si è innamorata di Artù e non si considera più parte della JSA. Affida quindi ad Amaya il pezzo di lancia chiedendole di proteggerlo.

Un altro che non vuole andarsene è Ray, perchè il libro delle avventure di Camelot gli ha tenuto compagnia durante la sua infanzia e ammira quei soldati che combattono per un ideale. Nemmeno Nate, che ha letto della sua morte, riesce a fargli cambiare idea. A quanto pare però "belli capelli" (cit. Mick Rory) è andato ben oltre il suo desiderio, riuscendo addirittura a farsi nominare cavaliere. Sara vorrebbe abbandonarlo al suo destino, poichè è stata una sua scelta, nessuno lo ha costretto, ma a quanto pare il resto dell'equipaggio, Amaya in primis, non è d'accordo. La ragazza ha già perso una squadra, non vuole che la storia si ripeta, anche se questo significa mettere la squadra prima della strategia, come aveva rinfacciato precedentemente a Sara.

Il team si divide, mentre Sara, Amaya e Nate combatteranno contro la Legione, Stein, Jax e Mick cercheranno di far funzionare l'oggetto che usa Rip per comandare il suo esercito a loro vantaggio. A quanto pare ciò che ci vuole per comandare non è avere una grande mente, bensì la forza di volontà, ed è grazie a questo che Mick riesce a dare ordini a Stein (chi l'avrebbe detto). Grazie però a questo stratagemma, o se proprio vogliamo chiamarlo col suo nome, hackeraggio, Mick riesce ad intercettare il segnale di Rip e a mandare in sovraccarico il sistema permettendo all'esercito di Ginevra di avere la meglio. Sfortunatamente (io l'avevo detto che finiva così), fallita la missione, Darhk abbandona Rip ferito sul campo di battaglia e scappa inseguito da Ray che ha deciso proprio di morire.

Per fortuna il nostro Raymond delle Palme (come ama farsi chiamare ora) ha avuto la geniale idea di indossare la corazza sotto l'armatura e riesce a salvarsi durante il combattimento con Darhk (che invece è convinto di averlo ucciso) e decide di porgere i suoi omaggi alla regina ma sembra che Sara lo abbia preceduto (ci sta prendendo gusto a baciare le regine, ma dovrebbe ricordare che per primo ha baciato un Capitano, e non sto parlando di Rip). A quanto pare stavolta Sara non commetterà di nuovo l'errore di lasciarlo andare, ma lo salva e lo riporta a bordo della Waverider. Purtroppo però questa sua decisione causerà altri problemi dato che Gideon risponde ancora ai comandi del "suo" Capitano. 

CURIOSITA': la frase pronunciata da Dahrk " il re ha lasciato l'edificio" veniva usata in passato dal talent scout  di Elvis Presley per annunciare la fine dei suoi concerti, spesso conclusi da alcuni sosia, per evitare problemi col pubblico. Sfortunatamente per questa frase non gli fu riconosciuto alcun diritto e per questo provò del rancore verso l'organizzazione. Morì in un incidente d'auto di ritorno da uno dei concerti di Presley.


COMMENTI PERSONALI:

Sara e Amaya: le due donne si sono scontrate spesso in questo episodio, avendo ricevuto un educazione (se vogliamo chiamarla così) diversa l'una dall'altra. Sara farebbe di tutto per proteggere il suo team, per Amaya invece, non abituata al clima di cameratismo che c'è tra le Leggende, durante le missioni, i sentimenti dovrebbero essere messi da parte. Per come la vedo io, hanno entrabe ragione, dopotutto quando si entra in azione bisogna rimanere concentrati, freddi, ma senza una squadra, forse nessuna delle due ce l'avrebbe fatta a sopravvivere. All'inizio di puntata Amaya mi stava veramente dando sui nervi, in fondo ha deciso lei di rimanere solo amica con Nate, quindi adesso non può decidere della sua vita.

Nate e Ray: Ormai sono proprio amici questi due, e anche se a volte Ray si comporta da stupido, sa che può sempre contare su Nate per coprirgli le spalle, e non serve avere dei poteri per farlo. Per certi versi Nate è un po'un fratello maggiore, pronto a dispensare consigli, data la sua conoscenza della storia, ma anche a dare man forte in caso di bisogno. 

Mick: Indubbiamente il mio personaggio preferito, una specie di Bud Spencer americano se vogliamo, uno che all'apparenza sembra tutto muscoli e niente cervello, ma in questa puntata è stata proprio la sua mente a salvare la situazione. Molto divertente il momento in cui gioiva perchè Stein aveva rubato qualcosa, nemmeno fosse stato un quadro o un diamante.

Jax e Stein: Nonostante Jax sia il più giovane, spesso agisce da coscienza del professore, anche perchè per via del loro legame, sente tutto quello che accade nella mente di Stein. Diciamo che il loro è una specie di rapporto padre - figlio, nonostante l'esistenza di Lily, però non c'è una prevaricazione di uno sull'altro, il loro rapporto è sempre stato alla pari. Jax ha anche un forte legame con il resto del gruppo, tanto da definirlo "il suo team".

Rip Hunter: Spero che torni presto in sè perchè con quest'atteggiamento ha davvero stufato, forse il potere logora chi non ce l'ha? Ci deve pur essere un modo per ripristinare i suoi ricordi com'erano prima della sparizione, qualcuno gli hackeri il cervello, o dovremo chiamare Mr.Robot che ha esperienza in questo campo.


Vi ricordo che la prossima settimana le Leggende saranno di nuovo in pausa, torneranno sui nostri schermi l'8 marzo.


Un saluto come sempre alle nostre affiliate:











SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Chiara F74

0 commenti: