SUPERGIRL - "Indovina chi viene a cena?" Recensione episodio 2x16 "Star-Crossed"

Quasi tutti i film drammatici (e buona parte degli horror) iniziano con una scena tutta ‘pucci pucci e cuoricini’, con i due teneri innamorati che si stringono tra le braccia e si scambiano frasi caramellose.


E immancabilmente, irrimediabilmente, immantinente, accade la tragedia.


Mon-el è una fregatura per Kara. Questo è stato fondamentalmente il mio pensiero. Lei è disposta a tutto per proteggerlo. Ok, ok, è la ragazza d’acciaio, se lo può permettere, direte voi. Però, per lui, va anche contro minacce sconosciute. Mentre lui va solo quando proprio non può fare diversamente, con lei che prima lo riempie di baci e poi si fa teletrasportare con lui perché proprio non ce la fa a lasciarlo andare da solo.


Ed eccoli lì, mammina e papino! Lui sperava pensava fossero morti. E invece. Sono più che vivi, come ci tiene a sottolineare papà Kevin Sorbo. E a questo punto una piccola ‘scaramuccia’ tra la kriptoniana e i daxamiti rendono obbligatorie le dovute presentazioni. Mon-El, infatti, presenta Kara agli stupefatti genitori come eroina della Terra e, a sua volta, Supergirl rimane scioccata, che dico, sconvolta nel conoscere Lar Gand e Rhea, ovvero il re e la regina di Daxam. Ta-dà, si scoprono gli altarini! O meglio, si scopre che Mon-El è il principe di Daxam.

Oddio, noi ormai tra spoiler, anticipazioni e tanticchia di intelligenza c’eravamo arrivati già da un pezzo. Ma per Kara…Beh, per lei è stato come un fulmine a ciel sereno. Come per Luke scoprire chi è suo padre. Solo che in questo caso lei scopre chi sono i suoi suoceri.

La poveretta, evidentemente ancora in stato di choc, accetta di rimanere a cena per una simpatica riunione di famiglia, durante la quale la regina non si preoccupa particolarmente di nascondere la sua antipatia nei confronti della “kriptoniana col mantello”, rea senza dubbio di aver distratto Mon- El dai suoi regali compiti e dai suoi amabili genitori dediti a piccole e comprensibilissimi tratte di schiavi alieni.
Scopre, e noi con lei, come in realtà sia scampato alla distruzione di Daxam e, diciamocelo, non ci fa una bella figura. Tutt’altro. Anche se per mamma e papà sembra l’esatto contrario. Ma Kara non riesce più a sopportare tutto ciò e ritorna sulla Terra, seguita da Mon-El, che tenta disperatamente di farle capire la sua situazione. Purtroppo, se c’è una cosa che davvero lei non può tollerare sono le bugie e quello che ha scoperto sul suo conto cambia tutto. Neanche le parole di Alex sembrano smuoverla dalla convinzione che il suo ragazzo non meriti alcuna seconda chance.


Ma, sorpresa-sorpresa, Rhea si teletrasporta nella base DEO per parlare con Supergirl senza preavviso e senza permesso. Una maleducata interstellare, praticamente. La sovrana daxamita vuole che Kara convinca Mon-El che il suo posto è sul trono del rinato Daxam per guidare il suo popolo. Lei accetta malvolentieri ma, nonostante sia arrabbiatissima con lui, cerca di fargli capire che la sua è un’opportunità che a non tutti è capitato di avere, che è giunto il momento che si comporti da principe. E lo molla lì, disperato.
Nel frattempo, il resto dei personaggi della serie è impegnata in una faccenda che riguarda la tipa di Winn e il suo tradimento per salvare il fratello da una storia di traffici illeciti e blablabla. Insomma, una cosa completamente inutile ai fini della situazione tra Kara e Mon-El, salvo il consiglio dell’ultimo minuto che l’amico dà a Supergirl sul fatto che bisogna capire e perdonare.
Alla fine è Mon-El che, deciso a non perdere Kara, le apre il suo cuore in un discorso così romantico che tutte noi fan non abbiamo potuto non esclamare ‘Ohhhhhh, che tenerezza!’. E quando lei toglie gli occhiali abbiamo tutti pensato che si sarebbero limonati fino a prosciugarsi. Ma lei è ancora troppo arrabbiata e le parole piene d’amore di lui non sortiscono l’effetto sperato. Perché alla domanda se lui le avrebbe mai detto la verità quello stupidotto le dice, scuotendo la testa, che non lo sa. Ma come ‘non lo sai’!?! Mica ci vuole uno scienziato per capire che la risposta esatta avrebbe dovuto essere ‘sì, certo, te l’avrei detto senza dubbio, croce sul cuore’!!!
E no, non lo sa. Così, ovviamente, Kara gli fa prima una ramanzina e stavolta lo molla sul serio. E lui, sempre più disperato, se ne va. E lei, altrettanto disperata, si accascia contro la porta.
Ma è a questo punto che accade il miracolo, la redenzione di Mon-El. Torna sull’astronave daxamita e dice no ai suoi. Un no secco, deciso. Finalmente è un uomo che parla e ringraziamo Rao per questo.
Così molla i genitori intimando loro di andarsene fuori dalle… dal pianeta e si fa riportare alla DEO. Giusto in tempo per vedere la sua amata Supergirl rimanere vittima dell’incantesimo di Music Meister e prenderla al volo mentre sviene.

Anch’io vorrei farmi prendere al volo da un bel figo ma niente… che sfiga.

Inizia, così, il crossover con Flash e io penso che finalmente comincio a provare un po’ di stima per Mon-El.


Ultimo pensiero prima di chiudere: a me è sembrato che il re di Daxam fosse un po’ meno bastardo dentro della sua signora, che sicuramente non mollerà la presa. Voi che ne pensate?


Un saluto alle nostre affiliate:
Supergirl Italia,Melissa Marie Benoist ,Supergirl italia serie tv ,Series Generation ,Talk about telefilm,Supergirl Italia ,Justice Of Shield,I Drogati di Telefilm, It's all about Chris Wood,Crazy Stupid Series,The world of two fangirls,Cinema,movie and pop,Chris Wood Italy 


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Heather Purple

Posta un commento