REIGN - Recensione 4x07 "Hanging swords"

E' arrivato quel momento. Quel momento che pensavo non sarebbe mai arrivato, e in parte mi sono anche stupita. Chi ha letto le mie recensioni sa che non ho mai amato particolarmente il personaggio di Elizabeth, ma in questa puntata mi sono dovuta ricredere...





S04E07
Titolo: "Hanging swords"
Scritto da: Chris Atwood e Celina Sinden
Diretto da: Lee Rose
Voto: 8/10


E' la prima volta che le vicende ambientate in Inghilterra mi siano piaciute di più di quelle ambientate in Scozia. Qui infatti ancora una volta viene messa in dubbio la lealtà di Darnley, a ragione ci mancherebbe, però ho trovato molto ridondanti le continue "lamentele" di James nei sui confronti, così come il discorso di Mary sul "possiamo trasformare l'unione politica in amore". Tifo ancora per loro, perchè credo che stiano bene insieme, che siano fatti l'uno per l'altra, e che saranno grandiosi insieme, però ecco il tira e molla dopo un po' mi stanca. 
Persino le vicende di Francia, che ultimamente mi erano diventate del tutto insofferenti
(del tipo che mentre guardavo gli episodi pensavo "sì okay dai basta Francia, torniamo in Scozia"), mi hanno appassionata di più. Charles è per la prima volta felice, sereno. Penso che abbia ritrovato se stesso in quella fattoria e ciò lo ha portato a riconnettersi coi suoi doveri di sangue. E' ritornato ad essere re ma ha portato anche un'importante novità: si è infatti dichiarato protestante. E sì, ciò ha finalmente fatto smammare Leeza, ma a che prezzo? Ora Catherine lo deve sostituire con il figlio Henry, ancora piccolo ma almeno cattolico, e ciò sicuramente provocherà non pochi problemi. E a proposito di problemi, la ragazza che Charles ha portato dal villaggio sembra mirare a molto, molto di più. In primis all'oro e in secundis al letto del Primo Cancelliere, Narcisse... aaaaah 'ste donne! Non ci si può mai fidare!
E infine torniamo all'Inghilterra. Vi dicevo a inizio articolo che ho rivalutato Elizabeth. E infatti è stato proprio così. Mi è piaciuto il suo modo di parlare ad Agatha, di stare vicino a Gideon che per il dolore non era in grado di trasmettere alla piccola ultimi attimi di felicità. E mi è piaciuto ancora di più il suo discorso finale: Mary ancora non l'ha minacciata, e invadere la Scozia solo per paura che un giorno lo faccia, sarebbe un atto puerile. E' stata davvero cazzuta in questa scena! E quante lacrime poi quando si presenta con la torta ai mirtilli ma Agatha è ormai morta. Ci sono rimasta davvero male. Non mi aspettavo se ne andasse in questa puntata. Insomma Elizabeth si è rivelata una madre, un'amica, una regnante, una persona qualunque che ha sofferto nella sua vita e che da quelle sofferenze è rinata e diventata ciò che è: una donna forte, ma sensibile. Certo a volte sconsiderata e vendicativa ma, come si suol dire, nessuno è perfetto.

ADDIO AGATHA 😢🌹



Alla prossima puntata!
Daria


Negli episodi precedenti:
SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Daria Schiavolin

0 commenti: