GAME OF THRONES - Gwendoline Christie parla degli obiettivi, della vita amorosa e delle prospettive di Brienne nella settima stagione

Gwendoline Christie irrompe sulla scena come Brienne di Tarth nella seconda stagione di Game of Thrones, quando la vediamo darle di santa ragione a Loras Tyrell.
Da quel momento in poi, Brienne ha continuato ad essere uno dei personaggi più affascinanti dello show. 



Onorabile e capace guerriera, Brienne si è rifiutata di cadere nel fango in cui tanti altri personaggi hanno dovuto camminare per poter partecipare al grande gioco.

Christie ha recentemente parlato con Newsweek a proposito dell'essere stata immediatamente attratta dal suo personaggio.


"Anche quando ero molto giovane, non riuscivo a capire perchè le donne dovessero avere le parti noiose. Non comprendevo perchè le donne dovessero essere sottomesse.

Prevalentemente sembravano essere di un tipo solo: erano spesso belle, ma non riuscivo a capire la relazione tra l'essere vergine o prostituta, madre o oggetto sessuale."


Sembra che Christie abbia più cose in comune con il suo personaggio del semplice essere molto alta, anche se la somiglianza con il personaggio descritto da George R. R. Martin era importante, e qualcosa con cui ha lottato.

"Sapevo di dover superare le cose con cui ero a disagio" afferma "come la mia androginia, la mia altezza, la mia forza fisica, il sentirsi come una diversa, il sentirmi dire di essere una diversa. Mi ha decisamente dato più fiducia".




Guardando al futuro, Christie, dove vede esattamente andare il suo personaggio nella settima stagione?

È stata, tipicamente, vaga ma ci sono alcuni spunti da cogliere tra le righe:

"Game of Thrones è famoso per far riunire personaggi diversi con improbabili conseguenze. E ciò che è ricorrente nella vita di Brienne è il creare relazioni che cominciano con una forza oppositrice, poi diventano un invidioso rispetto reciproco e, uscito da quello, un profondo rispetto e puro amore.

Questo capita di nuovo in questa stagione. Brienne realizzerà una profonda alleanza."




Quando Brienne incontra Jaime Lannister per la prima volta, si scontrano, ma poi arrivano a fidarsi e rispettarsi l'un l'altro. 

Di chi potrebbe parlare Christie in questo caso?

Chiunque sia, probabilmente non è Tormund Veleno dei Giganti, nonostante abbia definito Kristofer Hivju "estremamente divertente". Ma, quando Newsweek le ha chiesto se Brienne abbia dei sentimenti per Tormund, lei ha semplicemente risposto "no".


Per quanto riguarda la sua potenziale relazione con Jaime, Christie dice che finchè c'è "un intero mondo " tra di loro,  "penso che nessuno dei due abbia la minima idea di cosa stia succedendo o di come affrontarlo".

Romanticismo a parte, le speranze di Christie per il suo personaggio sono semplici: vuole cavalcare verso il tramonto, con Podrick Payne al suo fianco, e aprire il "Collegio per Giovani Ragazze Speciali di Brienne di Tarth". 

Fonte: Fansided


Un saluto alle affiliate:
Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di The X-Files, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, Supernatural, The Big Bang Theory, How To Get Away With Murder, IZombie, Legion, Luther, Scandal, This Is Us, Orphan Black e Westworld. Inoltre newsers per Stranger Things, Game of Thrones, The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Sabrina Bassi

Posta un commento