GAME OF THRONES - Recensione di Beyond the Wall (7x06)


La settima stagione sta ormai giungendo alla fine e la sesta puntata lascia immaginare che il finale sarà fenomenale. Nella storia di Game of Thrones, la penultima puntata di ogni stagione è sempre stata tra le più tragiche e non è casuale che Beyond the Wall sia rimasto fedele alla “tradizione”. E ha completamente soddisfatto le aspettative.

Jon Snow e la sua squadra
Come previsto l'episodio è stato interamente focalizzato sul Nord, seguendo la folle missione di Jon Snow e la sua squadra. Inizialmente, la situazione risulta essere “tranquilla”, con i membri del team che discutono più o meno amichevolmente tra di loro, in un interessante gioco di coppie: Tormund dichiara il suo amore per Brienne e il suo desiderio di avere figli con lei, Gendry si "lamenta" per essere stato venduto a Melisandre e Jon tenta di riconsegnare la sua spada a Jorah, che il Lord comandante Mormont gli aveva in passato regalato. Dono che viene ovviamente rifiutato. 



Ad un tratto però, la squadra viene attaccata da un orso-non-morto, momento che dà inizio all'ansia. Esatto, perché tutti noi abbiamo pensato "Bene, forse è meglio che torniate a casa e nessuno si farà male". Ma riescono a portare a termine la missione: catturano un Estraneo.
Inutile dire ciò che hanno trovato poco dopo: un immenso esercito di non-morti, pronto ad attaccare. Per fortuna, poco prima dell'apocalisse, Gendry viene mandato alla Barriera per avvertire Daenerys di ciò che sta accadendo. 
Per fortuna. E manda un corvo dotato di teletrasporto, vista la rapidità con cui la giovane Targaryen viene avvertita.


La Regina dei Draghi è infatti rimasta a Dragonstone, dove Tyrion si trova ad elencare gli errori di Daenerys, per poi arrivare a parlare dei palesi sentimenti nei confronti di Jon Snow e del fatto che la Madre dei Draghi abbia bisogno di un erede. Ricordiamo che Daenerys può avere solo Draghi come figli, il che complica la situazione. Ma c’è un passaggio che vorrei sottolineare: nella prima stagione, Cersei dice “I Targaryen si sono sempre sposati tra di loro”, quindi magari il discorso dell’erede può essere diverso, se Daenerys si sposasse con uno della sua stessa casata (= Jon).


Grande Inverno
Facciamo un salto a Grande Inverno, dove le sorelle Stark, vista la situazione tutt'altro che facile, decidono di peggiorare le cose facendosi la guerra, discutendo e accusandosi ad un ritmo incalzante. E Arya descrivendo Sansa come "una scema che ha creduto a Cersei", si è meritata i nostri applausi. Ma alla fine, Sansa era solo una bambina con le migliori intenzioni, non sveglia ma con un buon cuore. E ormai il passato è passato.


Non a caso, nonostante l'invito di Cersei per Sansa di presentarsi ad Approdo del Re, la Lady di Grande Inverno si è fatta furba e ci ha mandato Brienne. Ovviamente anche il ritrovamento delle maschere di Arya risulta piuttosto terrificante. E questa è la prima volta, probabilmente, che Sansa capisce quanto pericolosa sia la sorella, che arriva quasi a minacciarla.
Ditorcorto. Allora, senza dubbio sta tramando qualcosa che probabilmente capiremo più avanti. E no, non mi piace. 

L’intervento di Daenerys


Vorrei soffermarmi anche su un momento che ho trovato di una maestria totale da parte della produzione. Jon Snow e la sua squadra sono accerchiati, con gli Estranei che piano piano avanzano: Cosa vi ricorda? La scena, riproposta una stagione dopo, non è altro che un innalzamento del livello, infatti richiama la Battaglia dei Bastardi. Stessa scena, pericolo maggiore.

E da qui possiamo commentare tutto ciò che riguarda Daenerys: Grazie per aver disubbidito a Tyrion. Infatti, il Lannister le aveva consigliato di non fare niente e lasciare quindi morire Jon Snow e il suo team. Ma la Regina dei Draghi ha preso la sua decisione: è partita insieme a due suoi draghi. 
E anche se quasi tutti ci aspettavamo che Daenerys cuocesse un paio di non-morti, la scena è stata epica e di grande impatto. Il tempismo e gli scambi di sguardi tra Jon e Dany hanno creato un’atmosfera coinvolgente ed emozionante.


Felicità che è durata ben poco, visto che il Re della Notte ha deciso di fare la sua parte: ebbene sì, ha ucciso un drago. Come se le Nozze Rosse non fossero state già abbastanza scioccanti, ecco l’ennesimo trauma.
Viseryon viene ucciso.


Nonostante questo avvenimento fosse già nell'aria, la scena è stata estremamente toccante: Daenerys che vede uno dei suoi figli morire in questo modo, davanti ai suoi occhi. E come se non bastasse, Dany è perciò costretta a partire con tutto il team a bordo di Drogon ad eccezione di Jon che vuole combattere ancora (Ma perché?!).


Il Re del Nord viene trascinato in acqua dai non-morti e quando tutto sembra finito, eccolo che riappare. Con un tempismo perfetto, infatti gli Estranei lo sentono e tentano di portare a termine il lavoro. Ma ecco che Jon, che ha più fortuna che altro, viene salvato per la millesima volta da qualcuno: Zio Benjen, che si è sacrificato per il nipote. Scena che, secondo me, non era necessaria se non per aggiungere un po’ di ansia e suspense alla puntata.

 

Jon riesce così a raggiungere in fin di vita il Castello Nero, dove viene curato e assistito da Daenerys in persona, che nota le innumerevoli coltellate (risalenti al tradimento) sul corpo del Re del Nord. Quindi, Ser Davos non stava metaforicamente parlando.
Al suo risveglio, Jon si trova davanti a sé la Regina dei Draghi, distrutta dal dolore, ma più agguerrita che mai, pronta a combattere per il Nord. La scena è toccante, infatti Jon le chiede "scusa" e i due iniziano a instaurare un rapporto più confidenziale, in cui Jon tenta addirittura di chiamarla "Dany", fallendo miseramente. 



 

E alla fine ecco il fatidico momento: Jon ha deciso di "bend the knee". Non che avesse altra scelta, ma la scena è emozionante. E anche se la relazione tra i due risulta essere quasi banale, insieme sono carini. Ed è evidente che il legame, inizialmente politico, si sta spostando su un piano sentimentale, nulla di sorprendente, ma comunque apprezzabile.


Il finale
Se per un attimo abbiamo pensato che l’ultima scena della puntata avrebbe visto come protagonisti Jon e Daenerys, l’episodio ha eliminato qualunque traccia di “lieto fine”. Ma è Game of Thrones e dovevamo aspettarcelo. Infatti nel finale, vengono inquadrati i non-morti che, con grosse catene, portano fuori dall’acqua il cadavere di Viseryon, il drago ucciso. Dopo di ché il Re della Notte si avvicina e compie la fatidica azione: lo trasforma in un non-morto. E se anche sul web erano già state pubblicate immagini a riguardo, la scena è stata scioccante per i fan che si sono affezionati ai Draghi.
Perciò, la guerra ha ufficialmente inizio.

 

E voi cosa ne pensate di questa puntata? Cosa vi aspettate dal tanto atteso finale di stagione?

Un saluto alle affiliate:

Stiamo cercando autori per news e recensioni di The X-Files, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, The Deuce, How To Get Away With Murder, IZombie, Luther, Scandal, This Is Us.
Inoltre newsers per The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Ceci

Posta un commento