HOW TO GET AWAY WITH MURDER - "I Love Her". Recensione 4x05


La puntata di questa settimana intitolata “I Love Her”, finalmente ci ha svelato l’origine del rapporto di amore odio tra Annalise e Bonnie. La ragazza, e il suo passato tormentato, sono i protagonisti dell’episodio.


La puntata si apre con Bonnie che corre sotto la pioggia verso il suo psicanalista, Isaac, a cui si è presentata con lo pseudonimo di Julie. La donna appare scossa, per questo si è rivolta a lui per una seduta straordinaria. Nel corso dell’appuntamento svela il motivo che l’ha spinta ad intraprendere il percorso terapeutico. La ragazza prova rancore nei confronti di una donna di nome May, che altri non è che Annalise, l’odio che prova nei confronti della donna, l’ha indotta a fare di tutto pur di ferirla. Sarà Isaac, che ha scoperto la vera identità di Bonnie e della donna detestata, a farle capire che ciò che prova nei confronti di Annalise non è rancore o odio, ma amore.
Bonnie ha richiesto un appuntamento straordinario ad Isaac, dopo un duro confronto con Annalise. L’avvocato, sta portando avanti la Class Action contro Virginia Cross e sta cercando di convincere gli ex assistiti della donna a riaprire i casi per ottenere la giustizia che gli è stata negata. Annalise riesce a convincere tutti a fidarsi di lei fino a quando poco alla volta le persone da lei contattate si tirano indietro perché hanno ottenuto un’offerta migliore dall’assistente del Procuratore Distrettuale, cioè Bonnie. Annalise su tutte le furie si reca dalla ragazza. Nonostante l’abbia messa in difficoltà, le confessa di non averla mai odiata, anzi ha sempre ammirato la sua natura.

E’ proprio a questo punto che veniamo a conoscenza del passato di Bonnie e di come le due donne si sono conosciute. Con un tuffo nel passato, ci ritroviamo nel 2002. Annalise è un giovane e rampante avvocato alle prese con i primi casi importanti. Tra questi c’è la difesa di un esponente politico accusato di molestie sessuali. La ragazza che lo accusa del crimine è una giovane Bonnie. Non è la prima volta che si trova a dover affrontare una situazione simile. Come ricordiamo, nella seconda stagione, Annalise mostra un video ad Asher in cui la ragazza confessa di essere stata abusata dal padre, a cui hanno fatto seguito molestie da parte di decine di uomini. Giunta a conoscenza della storia di Bonnie, Annalise sembra voler ritirarsi dal caso. Per la Keating è inconcepibile difendere un uomo che ha abusato di una ragazza. In Bonnie rivede sé stessa e le violenze subite dallo zio.


La voglia di emergere dell’avvocato, però, la spinge a mantenere il suo lavoro. In aula si scaglia contro Bonnie, riesce a farla apparire non più come una vittima, questa strategia la porta alla vittoria. I sensi di colpa per quello che ha fatto sono molti, per questo decide di licenziarsi e di aiutare la ragazza che ha distrutto in tribunale. Annalise propone a Bonnie di studiare legge nell’università in cui insegna. E’ questo il momento in cui le vite di Annalise e Bonnie si intrecciano in un rapporto a volte controverso.

Per quanto riguarda gli altri protagonisti della serie, Connor che nelle ultime settimane lo abbiamo visto attraversare una profonda crisi sia a livello lavorativo che sentimentale decide di reagire. Nonostante sia ancora scosso dagli avvenimenti del passato si rivolge ad Annalise in cerca di conforto. I due torneranno a collaborare insieme, nonostante lui sia stato il maggior oppositore della Keating?

Michaela aiutata da Oliver, continua ad indagare nella Caplan & Gold alla ricerca di prove compromettenti contro il padre di Laurel. Michaela, però, si trova in una situazione scomoda. Se da un lato lavora contro lo studio che le ha concesso una nuova opportunità, dall’altra ha conquistato la stima e il rispetto di Price, tanto che la donna le regala un costoso paio di Laboutin. Michela non sa come comportarsi in più stava per essere scoperta da Simon, lo studente di legge con cui è da sempre in competizione. La ragazza deve affrontare difficoltà anche dal punto di vista sentimentale. Asher è sempre più sospettoso nei suoi confronti. Si è convinto che la fidanzata lo tradisca con un altro uomo, per questo la pedina. I sospetti di Asher trovano conferma. Chissà se davvero Michaela ha un’altra relazione o se sta mettendo in crisi il suo rapporto con Asher per aiutare Laurel?

Luarel nel frattempo riprende a frequentare Frank. L’uomo pur accettando il ritorno di fiamma, ha dei dubbi sulla paternità del bambino che aspetta per questo le chiede se è suo. Laurel nega, la reazione della ragazza però è in controtendenza con quanto vediamo nel promo. Chissà se Laurel ha mentito sulla paternità e se questo comportamento è legato alla disperata ricerca di trovare la verità sulla morte di Wes.

Il consueto flash forward di fine puntata, ci porta avanti di due settimane. Siamo di nuovo nell’ufficio della Caplan & Gold, per il crimine, di cui conosciamo solo qualche fotogramma, abbiamo un sospettato, è Asher. Il ragazzo si trova in una cella in balia della disperazione. Sarà lui il responsabile del crimine o si tratta di un errore? Alla fine di questa puntata sappiamo che Laurel si trova in un letto d’ospedale perché potrebbe aver perso il bambino, Frank, Michaela e Isaac sono al suo fianco. Oliver è un testimone della scena alla Caplan & Gold, Annalise è scomparsa dalla sua camera d’albergo che però costituisce un’altra scena del crimine. Stando alla situazione l’unico sospettato e colpevole sembra essere davvero Asher. La trama diventa sempre più complessa e i misteri si susseguano sempre di più, non ci resta che spettare il prossimo episodio e capire come evolverà la situazione.


Un saluto agli amici di: Serie tv conceptTelefilmiamoMultifandom is a way of lifeMultifandom» A fangirl thing.Every Fandom has a storyLe regole del delitto perfetto ItaliaHow to Get Away with Murder • Italia •Subtitles On Demand


Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di Arrow, Legends of Tomorrow, Supergirl, American Horror Story, Agents of S.H.I.E.L.D., Inhumans, The Punisher, Daredevil, Homeland, Empire.
Inoltre newsers per The Originals, Vikings.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici sulla pagina Facebook o sul nostro Gruppo o su Twitter.
 
Condividi su Google Plus

Articolo di Francesca Baranello

Posta un commento